Menu Alimentazione sana

CUCINA GIAPPONESE: SPEZIE, AROMI E STRUMENTI

La cucina orientale è ammantata da aromi che in occidente non esistono o sono stati importati da poco tempo, e che contribuiscono a darle quel senso di unicità e fascino. In quasi tutte le ricette giapponesi vengono usati ingredienti che non fanno parte della cultura occidentale, ma che ormai sono facilmente reperibili ovunque, non solo nei negozi specializzati ma anche nelle grandi catene di supermercati. Oltre alle spezie e alle erbe, questo tipo di gastronomia fa largo uso di alghe, salse e condimenti che non sono familiari, ma che meritano un approccio curioso e fiducioso. Discorso a parte va fatto per gli strumenti tipici di questa cucina: abbastanza inutile rifornirsi di un intero set di coltelli da sushi e sashimi, se non si è proprio specialisti nel campo; ma un wok è utile a tutti, e dà ottimi risultati anche con le ricette occidentali.

Erbe, spezie, salse e condimenti
Tra le erbe e le spezie, la prima da ricordare è senza dubbio il wasabi, il condimento piccantissimo indispensabile per accompagnare sushi e sashimi. Difficile trovarlo fresco (la wasabia japonica, detta anche malvarosa, è una pianta locale) ma va benissimo acquistarlo in polvere o già in pasta. La pasta si ottiene mescolando un cucchiaino di polvere e uno d’acqua, e lasciando riposare per dieci minuti. Spesso viene usato il rafano, che ha un sapore simile; ma chiaramente i puristi lo sconsigliano.
I semi di sesamo sono molto usati nella cucina giapponese, e vengono chiamati goma. Vanno tostati leggermente prima dell’uso.
Lo shoga è il succo di zenzero fresco: si grattugia la radice, si schiaccia la polpa ottenuta e col succo si accompagnano i pesci alla griglia.

Per quanto riguarda le salse, la più celebre e usata è quella di soia, ma in Giappone, dove viene chiamata shoyu, ne esistono di vari tipi, basati principalmente sul colore. L’usukuchi è la salsa di soia più chiara, più salata, indispensabile per insaporire le zuppe; koikuchi, più scura e più dolce, fa da base per preparare altre salse. Un’altra shoyu dolce è la varietà sukiyaki, utilizzata per preparare l’omonimo piatto, uno dei più amati della cucina giapponese.

Dalla soia si ottiene anche il miso, un composto salato che deriva dai semi pestati, mescolati con farina, riso, orzo e semi, e lasciato fermentare per tre anni. Anche il miso si divide in categorie che dipendono dal colore: shiromiso, bianco, che si ottiene col riso; akamiso, rosso, dall’orzo, kuromiso, nero, dai semi di soia. Questo condimento può essere aggiunto a zuppe, salse o usato per marinare pesce e carne.

Altro alimento che deriva dalla soia è il tofu: la soia secca e macinata viene cotta, e se ne estrae un latte che, coagulato e pressato, dà origine a panetti bianchi e soffici. Il tofu, benché considerato un “formaggio”, è privo di colesterolo, povero di sodio, ricco di calcio e proteine. Può essere consumato come piatto a sé, alla griglia, al vapore e fritto, ma i giapponesi lo usano per unirlo ad altre pietanze, perché assorbe il sapore degli alimenti con cui viene cotto.

Un condimento indispensabile per le zuppe, e dal sapore veramente ottimo è il dashi, a base di acqua, alga kombu e pezzi di tonno essiccato. Si trova, in genere, pronto in granulare.

Il mirin è un tipo di sake poco forte, utilizzato solo per cucinare; ha un sapore dolce.

Una ricetta con miso, tofu, dashi e mirin: Zuppa di miso:
250 grammi di tofu, 1 cipollotto, un litro d’acqua, 80 grammi di granulare di dashi, 100 grammi di miso, un cucchiaio di mirin.

Per prima cosa è necessario tagliare a dadini il tofu e in fettine di circa un centimetro il cipollotto. In una ciotola, amalgamare bene miso e mirin. Il dashi va portato a ebollizione insieme all’acqua: appena bolle, si deve aggiungere il composto di miso e mirin. Mescolare a fuoco medio finché il miso non si scioglie completamente, quindi interrompere l’ebollizione, aggiungere i cubetti di tofu, cuocere a fuoco bassissimo per 5 minuti, e quindi servire, aggiungendo il cipollotto come guarnizione.

Strumenti
Gli strumenti principi della cucina giapponese sono i coltelli: ogni esperto ne ha una collezione che farebbe invidia a uno chef. Dai classici per verdure e multiuso, si arriva agli affilatissimi coltelli per sushi e sashimi, piatti il cui segreto risiede proprio nella perfezione del taglio. Del resto quella giapponese è una cucina basata sull’estetica, la presentazione dei cibi, la perfetta armonia delle forme. È quindi naturale che l’attenzione sia focalizzata su quegli strumenti che permettono al cuoco di dare ad ogni ingrediente la forma desiderata.

Wok è sinonimo di frittura leggera, asciutta, perfetta per cuocere rapidamente qualsiasi tipo di cibo. Ha la forma di una padella sfasata, dai bordi alti, in ghisa con fondo pesante. È proprio la forma particolare che permette al calore di raggiungere in modo uniforme tutta la superficie dello strumento, che si rivela così perfetto per saltare i cibi, assicurare una cottura omogenea e soprattutto rapida. Benché sia di origine cinese, è ormai da molto tempo diffusissimo in Giappone (e sta iniziando a conquistare anche l’occidente).

Pubblicità

Altri strumenti caratteristici della cucina giapponese sono gli hashi, le cosiddette bacchette: gli orientali le usano per mangiare ma anche, particolarità che non tutti sanno, per cucinare. Quelli che servono per la cottura del cibo presentano diverse forme, più allungate rispetto a quelli usati a tavola.
In una cucina in cui gli ingredienti pestati hanno una rilevanza fondamentale, non poteva mancare un tipo particolare di mortaio, il suribachi, accompagnato dal pestello detto surikogi. Oltre al metallo di coltelli e wok e al legno degli hashi, nelle cucine orientali troneggia il bambù: viene usato sia per realizzare i cestelli per la cottura al vapore, sia per gli stuoini indispensabili per arrotolare il sushi.

Pagina precedente Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 4/3 Pagina 5/3
Introduzione alla cucina giapponese Cucina giapponese: spezie, aromi, strumenti La cucina giapponese: dolci e sakè

Video consigli di dietetica

I nostri esperti rispondono, in una rubrica settimanale, pubblicata ogni giovedi', alle domande poste dai nostri utenti. Gli argomenti trattati sono il peso ideale, le diete, con i relativi vantaggi e i rischi associati, ed altri da voi proposti.
Scriveteci!
Ultimo video consiglio pubblicato

La birra: caratteristiche e proprietà nutrizionali

Una bella birra fresca da bere con gli amici, soprattutto in estate, è subito sinonimo di convivialità e festa. Amate la birra? O per meglio dire le birre? Sentiamo i consigli del nutrizionista Paolo Paganelli che ci illustra le caratteristiche delle diverse varietà (scura,...

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le bacche, preziose alleate per la nostra salute

Antiossidanti, ricche di vitamine e sali minerali, detossinanti, con proprietà antistaminiche e disinfettanti. Sono tante le virtù delle bacche, piccole miniere di elementi eccellenti non solo a livello nutrizionale, ma anche curativo. Per esempio la mora selvatica è ricca di...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

E c'è anche la Teatroterapia

Scritto il 25 April 2017 da Alberto&Alberto

Dopo esserci occupati dell'azione benefica che può esercitare sugli spettatori la visione di una commedia, affrontiamo un altro aspetto del teatro, da praticare in ambito psicoterapeutico per il raggiungimento del benessere psico-fisico.

Pillole di benessere

Se il telefonino ci fa ammalare

Scritto il 21 April 2017 da Welly

Ad un congresso di psichiatria a Firenze si sta discutendo in questi giorni del fenomeno crescente della nomofobia, il timore ossessivo di non essere raggiunti al telefono cellulare. Qualcosa di più di uno stato d’ansia, assimilabile invece alle dipendenze patologiche.

Offerta del mese
Bio-mex

FORMATO MAXI!!

850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Offerta del mese

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici. Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica... Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!

Vedi prodotto

Novità
Sedia ergonomica naturale - Nera
Novit del mese

La sedia ergonomica professionale ideale chi svolge un lavoro sedentario: comoda e discreta, aiuta a mantenere la posizione corretta della spina dorsale, l'inclinazione è regolabile. La seduta è di alta qualità con imbottitura INDEFORMABILE e tessuto di ricopertura molto resistente. Le imbottiture sono sagomate per offrire un supporto confortevole Altezza:63 cm Larghezza:45 cm Profondità:50 cm.
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2017 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.