Menu Alimentazione sana
Sei in:   benessere.com / Alimentazione sana / Cucina Regionale / Cucina Friulana

LA CUCINA DEL FRIULI VENEZIA-GIULIA

Il Friuli, con Udine, Pordenone e Gorizia; la Venezia Giulia, con Trieste: come il Trentino-Alto Adige, anche il Friuli-Venezia Giulia, regione a statuto speciale, ha un’anima doppia in cui si fondono storia, tradizioni, usi e culture diverse, anche gastronomicamente. Terra di confine, attaccata all’Austria e alla Slovenia, dallo spirito mitteleuropeo, soprattutto per quanto riguarda Trieste che è stata per lungo di tempo ed è ancora un punto di incontro per popoli e artisti (basti ricordare nomi del calibro di Joyce, che qui ha vissuto a lungo scrivendo in parte 'Gente di Dublino', o Svevo, nato a Trieste come anche Saba), la regione è morfologicamente complessa: l’area montuosa comprende le Alpi Carniche e Giulie, ricchi torrenti e laghi importanti; quella collinare ospita le viti che permettono una produzione vinicola di grande rilievo; l’area pianeggiante è in realtà poco adatta all’agricoltura, e principalmente coltivata a mais, soia e barbabietole da zucchero; e infine l’area costiera, con il mare Adriatico, che arricchisce la cucina da un punto di vista ittico.

cicina del friuli venezia-giuliaSono tanti i prodotti tipici locali, a cominciare dai formaggi: in primis il pecorino del Carso, ma con il latte ovino vengono realizzate anche caciotte, ricotte e formaggi con le erbe, né manca il caprino o la ricotta di capra; dal latte vaccino invece viene il latteria, un formaggio iscritto al registro dei prodotti tradizionali e realizzato col latte di due munte; il celebre Montasio; il fagagna, fatto con latte vaccino crudo; il liptauer, una crema di più formaggi aromatizzata in genere con paprika; ilformaggio di malga. Tra i salumi, il più famoso e diffuso è senza dubbio il prosciutto San Daniele; ma la regione offre tante altre specialità, non solo di derivazione suina, basti pensare all’oca affumicata o al salame d’oca, o a quello di pecora. Provengono dal maiale il prosciutto affumicato di Sauris, il muset, l’ossocollo, la salsiccia detta lujania; e poi ancora il pestât, un insaccato realizzato con lardo macinato misto a sedano, carote, cipolle, aglio, salvia, rosmarino, prezzemolo tritati, icicines o frices o ciccioli, la pestadices, e molti altri.

Gli antipasti tradizionali spaziano dal pesce, come i tipici sardoni in savor, a preparazioni più particolari come il frico, un piatto che si realizza con formaggio, in genere montasio, fritto da solo o insieme a patate, o cipolle o altre varianti (una delle quali prevede anche le mele).

Tra i primi piatti, ampia la scelta di minestre, da quella tipica del Carso, realizzata semplicemente con farina e uova, usate per fare palline di pasta fritte e poi insaporite nel brodo, a quella di riso alla friulana, a quella d’orzo o di zucca,  ai bisi spacai, una sorta di crema di piselli, alla minestra con le luganeghe; la minestra di crauti, fagioli, carne di maiale e patate triestina detta jota; il paparot, un piatto a base di spinaci, farina di mais e farina di frumento; tante variazioni di polenta, da quella fritta a quella cuinzade, ai risotti, ad esempio con lo scoplit o con gli asparagi. Tra le paste vanno annoverati i cosiddetti ciarscons, pasta all’uovo con un ripieno particolare, a base di ricotta, uva passa, prezzemolo e pan grattato; i blecs, di grano saraceno; non mancano gli gnocchi, come quelli di patate, di pane, di gries, ma anche di fegato. Tra gli ingredienti che arricchiscono i primi trovano ampio spazio anche pesci, molluschi e persino rane, preparate proprio col risotto. Del resto nella regione l’acqua, dolce e salata, non manca, il che fa sì che siano tante le ricette tipiche coi sapori di fiumi, laghi e mare, dal baccalà ai brodetti (celebre quello alla dalmata, con tante tipologie di pesce), dal branzino alle canocie (canocchie) ai capis tarondis, vale a dire i molluschi conosciuti anche come cape tonde, ai gamberi di fiume o alle cozze triestine; menzione speciale spetta alla trota friulana, in special modo quella affumicata di San Daniele.

Per la carne, sono molto consumati vitello e manzo, come le scaloppine o il fegato alla triestina ma anche il manzo alle erbe, o lo stufato di manzo detto pastizzade, o la trippa al sugo o il gulasch; ma anche il coniglio, il pollo, la faraona e l’oca, che può essere servita in salmì con la polenta e con cui come visto si realizzano anche salumi; il maiale, dalla costa alla coscia al muset, servito anche con la salsa detta kren, tipica salsa di rafano che accompagna i bolliti, ma che caratterizza anche una particolare ricetta con l’agnello; particolari anche i cevapcici, polpette speziate.
Tipiche della Carnia sono le broade, rape acide spesso servite col muset, e i cavoli acidi, i crauti; non mancano ricette con carciofi, finocchi, legumi, asparagi, zucche, e varie verdure insieme, come lo zastoch, una ricetta tipica con zucca, patate, fagioli, cipolle; molto diffuse le patate, che hanno delle varietà locali particolarmente apprezzate, come la patata di Ribis e Godia.

Tra i dolci, le fritole triestine, tipiche del carnevale, frittelle che all’impasto di farina, latte e uova aggiungono cannella, rum, pinoli, uvetta e che volendo possono anche essere farcite; le ciambelle dette panafracchi; tra i dolci ripieni, il presnitztriestino, pastasfoglia arrotolata ripiena di tanti ingredienti che variano di famiglia in famiglia e che possono spaziare tra noci, mandorle, uvetta, pinoli, prugne, albicocche, cioccolata, rum e molti altri, la putizza, a Udine la gubana; la pinza pasquale; lo strucolo; i biscotti esse, gli gnocchi “de susini”, le favette triestine, i peverini; lis sopis indoradis della Carnia, fette di pane passate in latte, uova, fritte e accompagnate col vino. Speciale anche il miele locale, tra cui il millefiori, e quelli di acacia, castagno e tarassaco.

A proposito di vini, il più celebre è probabilmente l’ex Tocai, oggi conosciuto come Friulano, in seguito a una decisione dell’Unione Europea per evitare di confonderlo con il peraltro diversissimo Tokaj ungherese. La regione offre anche Cabernet, Picolit, Pinot bianco, grigio e nero, Ribolla, Riesling, Traminer, Sauvignon, Merlot, Verduzzo, Prosecco e molti altri, oltre alla tipica grappa friulana, all’acquavite come lo Slivovitz e a tanti liquori tipici; molto diffusi sono i derivati delle pere, come il distillato creato dalle per martin o il most. Tra le bevande, da non dimenticare il caffè triestino.

Video consigli di dietetica

I nostri esperti rispondono, in una rubrica settimanale, pubblicata ogni giovedi', alle domande poste dai nostri utenti. Gli argomenti trattati sono il peso ideale, le diete, con i relativi vantaggi e i rischi associati, ed altri da voi proposti.
Scriveteci!
Ultimo video consiglio pubblicato

La birra: caratteristiche e proprietà nutrizionali

Una bella birra fresca da bere con gli amici, soprattutto in estate, è subito sinonimo di convivialità e festa. Amate la birra? O per meglio dire le birre? Sentiamo i consigli del nutrizionista Paolo Paganelli che ci illustra le caratteristiche delle diverse varietà (scura,...

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Alga spirulina: proprietà nutrizionali e usi in cucina del cosiddetto “cibo del futuro”

È considerato un vero e proprio “super food” per il suo contenuto si sostanze nutritive essenziali: 65% di proteine (due volte la quantità della carne rossa), amminoacidi essenziali, ferro, magnesio, manganese, potassio, calcio, fosforo, zinco, selenio, vitamine A, C, K,...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato