Menu Bellezza
Sei in:   benessere.com / Bellezza / Articoli vari / Sui cosmetici / Cosmetici naturali

I COSMETICI NATURALI

Come per la medicina si sono recentemente affermate diverse medicine alternative (la fitoterapia, l'aromaterapia, la gemmoterapia, ecc.), così per la cosmesi si sono realizzate differenziazioni sempre più numerose, con diversa e ben dimostrata validità (fitocosmesi, aromacosmesi, gemmocosmesi, ecc.), con un ritorno sia nel primo che nel secondo caso ai trattamenti con prodotti naturali.

Fattori di preferenza, in questo senso, sono l'innocuità cutanea e fisiologica, il desiderio di ritornare alla natura, la pubblicità, purtroppo talvolta fallace, sulle diverse funzionalità delle preparazioni e via dicendo. A ciò si aggiunge anche una conoscenza più approfondita e consapevole da parte delle consumatrici sui trattamenti estetici e sull'inserimento relativamente recente in essi dei prodotti naturali.

E' stato soltanto negli ultimi cinquant'anni che la cosmesi ha subito profonde modifiche, passando da empirica a razionale ed avvalendosi dei prodotti di sintesi chimica. Nel contempo però, col concorso delle nuove conoscenze apportate dalla dermatologia, dalla fisiologia cutanea, dalla chimica e dal metodo sperimentale, si è trasformata in una vera e propria scienza cosmetica .

E' proprio sulla base dei notevolissimi progressi fatti, che la dermocosmesi e tutti i preparati cosmetici del passato devono essere riveduti e corretti sul filo della loro effettiva funzionalità, della loro innocuità cutanea e farmacologica, della loro migliore costituzione e, nel caso di prodotti commerciali, della loro conservabilità, del loro complesso organolettico e della loro carica in microrganismi.

Si deve subito premettere che i cosmetici naturali non intendono contrastare o soppiantare quelli a base di soli prodotti chimici (da un centinaio di materie prime conosciute negli anni 40 siamo passati oggi a più di 30.000), ma semplicemente svolgere un ruolo complementare ed affiancarli nella pratica quotidiana della donna, dalle casalinghe alle estetiste, spesso con indubbi vantaggi funzionali ed economici.

GLI ECCIPIENTI NATURALI

Sono prodotti per lo più neutri o leggermente acidi che servono di supporto e per veicolare estratti attivi e funzionali di piante od organi animali. Sono ottimi eccipienti tutte le polpe di frutta e verdura (che hanno anche una loro funzione specifica), lo yogurt, le cagliate, il latte, il frullato di uova, le farine di cereali e di legumi trasformate,con aggiunta di acqua, in creme semifluide, il miele e via dicendo. Già questi prodotti, tutti ortodermici, hanno una buona azione cutanea emolliente ed idratante ma, se addizionati con estratti fluidi o con altri estratti attivi cosmetici, possono diventare dei veri e propri cosmetici funzionali naturali, con una varietà di composizione e di applicazioni a seconda delle capacità e creatività delle preparatrici.

Pubblicità
LE POLPE E I SUCCHI DI FRUTTA E VERDURE

I primi prodotti della natura studiati trent'anni fa, quando i derivati vegetali erano del tutto dimenticati nelle preparazioni cosmetiche (si facevano creme di cetriolo e di pesca con il solo odore ed il colore trascurando il resto), furono i succhi di frutta e verdura, con le relative polpe omogenate. Fortemente avversati alla loro presentazione (Parigi 1952), costituiscono oggi materie prime naturali di normale impiego cosmetologico. Ad esempio, si sono sperimentate valide l'azione emolliente della banana, dell'albicocca, della pesca; l'azione astringente e schiarente dei succhi di arancia e di limone (a metà diluito con acqua), del pompelmo, della fragola, del lampone; l'azione disarrossante del cetriolo, della melanzana, della lattuga e della zucca; l'azione eudermica della carota, del pomodoro, degli spinaci e via dicendo. Le applicazioni estetiche dei succhi o degli omogenati venivano fatte o direttamente o in preparati addizionati del 3% di glicerina o con copertura di compresse umide, sempre con risultati positivi. Da ricordare i succhi di piante grasse (ad azione idratante) quale il fico d'India, ad es., di aloe (ad azione bioattiva), ecc..

LE ERBE

Le piante officinali e quelle della dermocosmesi sono materie prime cosmetiche di cui ci si occupa ormai da molti anni. Sono stati perfezionati metodi di estrazione integrale per avere a disposizione i fitocomplessi attivi, sia lipo che idrosolubili, delle piante. Esse possono essere usate tal quali (omogenati o contusi delle parti attive per uso diretto con aggiunta di acqua o latte od oli) o attraverso i loro estratti fluidi reperibili in commercio, che si aggiungono agli eccipienti base già citati. Qui si possono citare tutte le piante fitocosmetiche: rinforzanti vasali quali il rusco radice, i frutti del mirtillo e dell'ippocastano, le foglie del gingko, ecc.; emollienti quali la malva, l'altea, il verbasco, la borragine, la farfara; stimolanti come la lavanda, il timo, la salvia, il ginepro, il rosmarino, la santoreggia; bioattivanti quali il luppolo, la calendula, la carota ed i pigmenti della buccia d'arancia; astringenti quali la quercia, il castagno, il nocciolo, la noce, l'amamelide, il mirtillo foglie; capillari (alloro, china, capuccina), ecc.. Il mondo delle piante utili per la cosmetica è ricco di specie ancora poco note da noi, ma conosciute e molto usate nei rispettivi paesi in cui esse crescono allo stato spontaneo. Alcune di queste costituiscono, anzi, l'unico cosmetico di certi paesi (così la Murraja exotica per la Birmania, la Butea superba per la Malesia, la Pueraria mirifica per la Tailandia interna). Si ricordano gli studi fatti sul Gingko biloba della Cina, sulla Centella Asiatica del Madagascar e sull'olio di Melia azadiracta dell'India.

Come già detto, la preparazione di creme e di latti con gli estratti di queste piante è molto semplice: si aggiunge l'estratto che si desidera nella giusta dose dell'eccipiente-base scelto ed in frullatore si agita omogenando il prodotto. Questi prodotti, preparati estemporaneamente, hanno una durata di conservabilità limitata (si possono conservare per qualche giorno in frigorifero)..

GLI OLI ESSENZIALI O ESSENZE

Si ottengono per distillazione delle piante aromatiche, ricavando così una separazione della pasta volatile distillabile da quella fissa non volatile. Questi oli eterei vengono diluiti in solventi rari ed applicati in estetica a seconda della loro funzionalità e delle loro proprietà. Così, per depurare antisetticamente a fondo la pelle; si usano il timo, la lavanda, la santoreggia; per dare un senso di fresco, la menta; contro le scottature, l'iperico in oleolito; per la pelle grassa, le essenze di maggiorana, cipresso, issopo; per le aride, quelle si sandalo, mirto, malvarosa; per le pallide, l'elicriso, la verbena, il limone; per le eritrosiche, il millefoglio, camomilla, sandalo; per le senescenti, la malvarosa, il basilico, la rosa.

I DETERGENTI VEGETALI

E' questo un argomento, ben poco noto ed applicato, data l'enorme pubblicità che sottolinea quelli di sintesi. Eppure molte popolazioni del mondo (specialmente quelle primitive) si servono unicamente di essi. La polpa di banana e il passato di mele cotte sono già due detergenti naturali ottimi, agendo elettrostaticamente sullo sporco (di segno positivo), mentre i tensioattivi, per lo più disortodermici, agiscono in senso chimico-fisico delipidizzando troppo pelle e capelli. Ecco tre ricette di cosmetici naturali detergenti: crema aggrumata, preparata a partire dalle bucce di arancia o limone; latte di mandorle dolci; gelatina di cotogno e polvere di pulizia a base di saponaria. Nel primo caso agiscono le pectine dell'albero delle bucce; nel secondo l'olio e le emicellulose della mandorla; nel terzo le mucillagini; nel quarto le saponine della radice. Anche la polpa della papaia, quella della manioca e della patata, le farine cotte di semi di lino, di legumi e le gelatine di farina di semi di carrube hanno un potere detergente notevole.

LA GEMMOCOSMESI

Si ottengono, in senso restitutivo e bioattivante, ottimi risultati con l'uso di macerati glicerici. I semi germinati e le fitostimoline entrano indirettamente in questa sezione particolare della fitocosmesi e la sperimentazioni fatte su questi prodotti sono state soddisfacenti.

CONCLUSIONI

Si potrebbe qui parlare a lungo di preparazioni per impieghi estetistici particolari (fiordaliso, veronica o rosa per colliri oftalmici; ratania ed iris rizoma per dentifrici; fitolacca, farina di legno di panams o di quillaia o di saponaria per gli shampooings; maschere di bellezza calmanti con millefoglio; stimolanti con melissa o santoreggia o maggiorana; lozione astringente con succo di limone; crema schiarente con omogenato di frutti di rosa canina; peelings con estratto di foglie di rose e via dicendo), ma finiremmo per essere molto prolissi.

In definitiva i principali tipi di cosmetici per la bellezza e per la salute della pelle possono essere preparati in molte varianti utilizzando i prodotti naturali. Sui prodotti chimici essi hanno il vantaggio di essere preelaborati dalla vita e di essere quindi più dermoaffini, il che spiega la scarsa insorgenza di sensibilizzazioni e di irritazioni quando siano rispettate le dosi, le modalità di preparazione e quelle di somministrazione.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Moda e bellezza: come cambiano i canoni

Una donna per essere bella deve essere necessariamente magra? Per gli italiani, donne e uomini, la donna ideale è una taglia 44, seguita dalla 46 e solo al terzo posto la 40-42. È quanto emerge dalla ricerca condotta da GfK Italia per Fiorella Rubino su un campione di 1.000 donne e...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

A teatro con allegria

Scritto il 17 luglio 2018 da Alberto&Alberto

La commedia ha origini antiche e legate a riti ludici; pur trasformata attraverso i secoli, il suo intento resta quello di suscitare allegria e divertimento in un benefico contesto di condivisione.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 13 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato