Menu Bellezza
Sei in:   benessere.com / Bellezza / Le unghie / Le unghie

LE UNGHIE (1/2)
Cosa sono, quali sono le patologie

Cosa sono
Dieci lamine di sostanza cornea, elastiche, flessibili e resistenti, che sono ubicate all’estremità delle dita di mani e piedi: le unghie sono composte principalmente dalla proteina chiamata cheratina, insieme ad acqua, grassi, aminoacidi, vitamine e minerali.
La parte più visibile e riconoscibile dell’unghia è detta lamina o corpo ungueale, ed è la parte cornea; la lamina posa sul letto ungueale, a cui, se è sana, aderisce perfettamente, insinuandosi nel solco periungueale. Dalla matrice ungueale, coperta dalla cuticola, dipende la crescita dell’unghia; all’estremo esterno c’è il margine distale, la parte in cui l’unghia si distacca dal letto ungueale, mentre alla radice dell’unghia si può notare la lunula, la parte bianca a forma di mezza luna. La velocità di crescita delle unghie è variabile da soggetto a soggetto, ed è differente fra mani e piedi. In media, un’unghia cresce fra uno e due centimetri al mese.

Patologie
I disturbi e le patologie a carico delle unghie possono rivelarsi spie e sintomi di altre malattie, organiche, ereditarie o acquisite; pur non riguardando quindi strettamente l’unghia nella loro origine, è comunque possibile che evolvano in complicazioni anche gravi a carico della lamina, fino a comportarne l’alterazione o addirittura il distacco. Ad esempio:
- unghie molto deboli: sono indice di una generale debolezza organica.
- unghie fessurate, striate in senso longitudinale, che tendono a sfaldarsi facilmente: associate a disturbi dell’alimentazione.
- unghie bluastre: in genere dipendono da problemi alla circolazione del sangue.
- unghie con macchie bianche: questa condizione, definita alburgo, denota anemia, mancanza di calcio o una modificazione del cosiddetto strato del Malpighi, a contatto con le cellule cornee della lamina.

Altre alterazioni
A carico delle unghie possono verificarsi ulteriori alterazioni che hanno valore diagnostico, in quanto potenziali importanti sintomi di diverse patologie a carico dell’organismo.
- Unghie a vetrino d’orologio. Il nome deriva dalla forma tipica che l’unghia prende in questa manifestazione, e che ricorda proprio il vetro di un orologio: la curvatura eccessiva porta la lamina fino quasi a ricoprire la punta dei polpastrelli, che si presenta cianotica. Si associa a malattie croniche polmonari o cardiache, o a disturbi dell’apparato digerente.
- Unghie di Terry. L’alterazione principale di questo disturbo riguarda il colore: tutte le unghie risultano totalmente imbiancate, salvo una porzione in prossimità del bordo libero. Possono essere sintomo di patologie del sangue.
- Unghie fragili. Tipiche nei soggetti affetti da anemie.

Onicodistrofie
Sono anomalie, temporanee o permanenti, delle unghie, che variano da piccole rotture a variazioni del colore, fino, nei casi più gravi, all’onicolisi, cioè il distacco della lamina dal letto ungueale. Le onicodistrofie più frequenti sono queste:
- Onicogrifosi. Affligge prevalentemente anziani e soggetti che hanno deviazioni ossee, causate ad esempio da alluce valgo o artrosi. In genere colpisce l’alluce, la cui unghia presenta anomalie nel colore, che diventa giallo-bruno, e nella forma, ispessita, di dimensioni eccessive e con una curvatura su se stessa anomala che può causare difficoltà nella deambulazione. Non c’è cura farmacologica; si può intervenire chirurgicamente asportando unghia e matrice per impedire la ricrescita.
- Unghie a pinza. Anche questa onicodistrofia si verifica a carico dell’alluce, con una curvatura della lamina a partire dai bordi laterali che si ripiegano avvicinandosi fra loro, così da “pinzare”, da cui il nome, il letto ungueale. È un disturbo su cui occorre intervenire il più precocemente possibile; la cura consiste nell’applicazione per circa un anno di una specifica graffetta metallica, che solleva progressivamente l’unghia.
- Onicodistrofia Canicolare Mediana. Disturbo che colpisce il pollice: sulla lamina si forma una fissurazione che si sviluppa in senso longitudinale, da cui partono ondulazioni oblique. Non c’è cura, ma è un disturbo che può regredire spontaneamente, per poi però ripresentarsi successivamente.
- Psoriasi e lichen. In genere non si manifestano a carico delle unghie; quando ciò accade, causano lesioni simili a quelle delle micosi. Spesso non sono curabili.
- Nei e melanomi. Sono forme molto rare, a carico della matrice ungueale; si sospettano patologie di questo tipo quando una striscia nera appare a solcare in lunghezza la lamina.

Le quattro alterazioni significative delle unghie riguardano colore, distacco, ispessimento, dolore.

Alterazioni


Colore nero o marrone

Onicomicosi, ematomi, raramente melanomi o nei

Colore verde

Infezioni batteriche o micotiche

Colore giallo

Onicomicosi, psoriasi e onicodistrofie

Distaccamento dal letto ungueale

Onocomicosi e psoriasi, raramente gravidanza e carenza di ferro

Ispessimento dell'unghia

Onicomicosionicogrifosi e psoriasi

Dolore

Traumi, perionissi e tumori sotto ungueali


Onicomicosi
Le affezioni micotiche a carico delle unghie sono molto comuni, poiché è facile entrare in contatto con le spore dei funghi presenti nell’ambiente, che vanno a contaminare lo spazio tra lamina e polpastrello. È proprio dal bordo dell’unghia che in genere inizia a svilupparsi la micosi, con sintomi precisi: la lamina tende ad ispessirsi e ad opacizzarsi, fino a diventare fragile e di un colore biancastro tipo gesso. Se non curate, le lesioni proseguono lungo la superficie della lamina, il colore diventa più scuro, passando dal bianco al giallo o al marrone, l’unghia inizia a sfaldarsi all’interno, a sollevarsi e separarsi dal letto ungueale, e a svuotarsi.

A seconda dell’agente che ha colpito l’unghia si possono notare differenti manifestazioni della patologia, ad esempio nel caso di alcune muffe la lamina non assumerà un colore giallo ma bruno-verdastro. Allo stesso modo, non è detto che la micosi debba partire dal bordo libero: se il fungo è penetrato tra lamina e pellicina, nella plica ungueale prossimale, la micosi parte dalla base dell’unghia e si estende verso il bordo. Nel caso in cui il patogeno sia la candida, si noterà anche una manifestazione di periossisi, con la pelle attorno all’unghia gonfia e arrossata a causa dell’infiammazione.

Le onicomicosi possono verificarsi a carico delle unghie delle mani e dei piedi, e possono interessare più unghie, anche se è molto raro che l’affezione le colpisca tutte. Un semplice esame micologico permette di identificare l’agente patogeno; una corretta diagnosi è indispensabile per definire, nei tempi più rapidi, la giusta cura farmacologica.

Onimicosi della mano

Sono malattie piuttosto comuni, perché le spore dei funghi presenti nell'ambiente contaminano facilmente lo spazio tra il polpastrello e l'unghia. La manifestazione clinica comincia in genere dal bordo libero, dove la lamina inizia a ispessirsi e a farsi opaca, friabile e biancastra un po' come il gesso. Con il tempo le lesioni si estendono verso la base dell'unghia, il colore diventa giallastro o marroncino e l'unghia, sfaldandosi all'interno, si solleva, si separa dalla pelle sottostante e tende a svuotarsi.

Altri patogeni

I funghi non sono gli unici responsabili delle affezioni a carico di dita e unghie; anche determinati batteri possono attaccare l’unghia, dando manifestazioni simili a quelle delle onicomicosi. Un caso classico è il cosiddetto giradito, con pelle gonfia e arrossata e a volte secrezioni purulente, mentre l’unghia, soprattutto in caso di recidive, può apparire di forma ondulata e di colore bruno-verdastro. Queste patologie si curano con antibiotici, anche se spesso diventano impegnative da sconfiggere se sono causate da condizioni ambientali negative, quali l’esercizio di mestieri che comportano di tenere le mani al caldo e all’umidità.

Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
Le unghie (1/2) Le unghie: Estetica e cura (2/2)

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

La bava di lumaca: prezioso alleato per gli inestetismi della pelle

La bava di lumaca è un ingrediente davvero prezioso per la bellezza e la salute della pelle. Le creme che la contengono, soprattutto quelle ad alta concentrazione, sono un ottimo rimedio per problemi dermatologici quali: acne, scottature, arrossamenti, macchie cutanee, rughe, smagliature,...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Quando i grandi rallegravano i piccini/1

Scritto il 22 luglio 2014 da Alberto&Alberto

Tra i cantautori che hanno rallegrato diverse generazioni di bambini, a dispetto dell'aura di malinconia che lo circondava, quello che può vantare più successi è sicuramente Sergio Endrigo.

Pillole di benessere

Vaccino, assicurazione e buon viaggio!

Scritto il 18 luglio 2014 da Welly

I consigli degli specialisti della Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali per coloro che quest'anno trascorreranno le vacanze in luoghi esotici.

Offerta del mese
Oscar Neo Estrattore di succo vivente Offerta del mese
L' Estrattore di Succo Vivente più resistente al mondo! Oscar Neo appartiene alla generazione degli ultimi e più moderni estrattori di succo a freddo.Vedi prodotto

Novità
Scholl Pocket Ballerina Premium Novit del mese

Ballerina pieghevole Scholl, in tessuto fresco, da portare sempre con te e sfoggiare in ogni situazione per essere comoda ma elegante. Perfetta da tenere in borsetta e indossare quando sei stanca dei tacchi. E' la ballerina dell'estate!

Vedi prodotto

Visita i migliori hotel benessere.
Viaggia con la fantasia!

Cerca

Nazione
Regione
Struttura
Data di arrivo
Data di partenza
Camere
Adulti
Bambini

Grotta giusti



copyright © 1999-2014 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE