Blog
13 February 2018

Ippo, ippo, urrà!

A cura di Alberto&Alberto

Nel mio album di fotografie, vi è uno scatto risalente alla mia infanzia che mi ritrae in sella ad un cavallo (ma forse era un pony). Credo che sia l'unica volta che abbia mai montato un cavallo in vita mia e quasi certamente l'avrò fatto solo a beneficio della macchina fotografica. Però, ogni volta che la rivedo, mi colpisce la mia espressione allegra, forse addirittura felice di quella felicità pura che si prova solo durante l'infanzia.

thumb_326.jpg

Non saprei dire perché - a parte quella esperienza decisamente limitata - non ho mai veramente cavalcato un cavallo (men che mai un toro!). Sarà mancata l'occasione, così come non mi è mai capitato di correre in go kart o sciare. In compenso, per un certo periodo, sono stato trascinato da un paio di amici ad assistere alle loro gare, che come seppi si affrontano - almeno a livello amatoriale - già dopo aver imparato i primi rudimenti dell'ippica.

L'entusiasmo degli amici per la pratica era evidente, anche se non contagioso (va però specificato che io sono costituzionalmente refrattario alle discipline che comportano un certo grado di pericolosità, anche minima, e non deve essere quindi un caso che non sono mai andato in go kart e non ho mai sciato). Uno dei due amici in questione era talmente "preso" dal suo hobby al punto di acquistare tutte le riviste specializzate sui cavalli disponibili in edicola (ne esistono ancora più di quante ne possiate immaginare) ed era arrivato al punto da avere posizionato sul cruscotto della sua automobile uno di quei magneti che recitano "Non correre" dove abitualmente vi si inserisce una foto della moglie o dei figli mentre lui (all'epoca ancora single, per la verità) vi aveva infilato la fotografia del muso di un cavallo. Mi scappa da ridere ogni volta che ci ripenso!

I miei amici non sono certo gli unici che ho conosciuto che si sono appassionati all'ippica, attività che per motivi non molto chiari è stata, ed è ancora, associata all'incapacità di svolgere un certo compito. Se non sai fare una cosa, cioè, è meglio se ti "dai all'ippica". E diglielo, però, a chi invece si impegna non poco per montare il cavallo, mantenere la giusta posizione e asservirlo ai propri desideri di guida. A proposito: prima di proseguire è bene specificare che ippica ed equitazione sono due cose diverse. E che se le mie fonti sono corrette, la differenza consiste nel fatto che l'ippica è una disciplina che comporta la corsa su pista del cavallo al trotto o al galoppo mentre nell'equitazione sono comprese le discipline olimpiche, a partire dal salto ad ostacoli.

Al netto della distinzione, non ho motivi per dubitare, anzi ne sono certo, che cavalcare sia divertente e faccia bene. Consigliato anche per i bambini (pur se integrato opportunamente con altre attività) per l'arricchimento umano che offre l'attività all'aria aperta, in un ambiente campestre e a stretto contatto con un animale stimolante come il cavallo.

Al cavallo, tra l'altro, è legata la cosiddetta "ippoterapia", sotto il cui nome si riunisce una serie di tecniche mediche utili a migliorare la funzionalità psichica e motoria di soggetti con handicap quali autismo o sindrome di Down. E da benessere.com apprendo anche esiste una nuova disciplina chiamata "Cavalgiocare" che - cito dal nostro sito: "tende a superare l’Ippoterapia e la Pet-therapy allargando l’area di interesse dall’esplorazione del disagio a quella dell’individuazione dei talenti, nella logica del benessere della persona e degli animali.

A volerla mettere solo sull'allegria, non posso fare a meno di citare, per concludere, il caso di un film che negli anni è diventato un vero e proprio "cult", ormai per diverse generazioni: "Febbre da cavallo". Del quale posto una delle tante, esilaranti sequenze.


  • Tema: Allegria e benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato