Blog
21 aprile 2015

Ci mangiamo un bel gelato?

A cura di Alberto&Alberto

Confezionati o "sfusi" (ovvero artigianali, ma non sempre) i gelati sono oggi disponibili e consumati tutto l'anno e in ogni stagione. Ma è con il primo sole di primavera che il loro richiamo diviene irresistibile; la prima coppetta o cono della stagione primaverile, magari assaporato comodamente seduti o passeggiando con calma, è un rito per molti - me compreso - irrinunciabile.

thumb_338.jpg

Ho l'impressione, quasi una certezza, che le gelaterie negli ultimi anni siano aumentate di numero. In certe zone centrali delle grandi città, se ne possono trovare una accanto ad un'altra. Ed è aumentata quindi la competitività che spesso si traduce in una gara a chi espone meglio le vaschette, a chi propone i gusti più originali, a chi li rende più appetitosi allo sguardo. O a chi ha il marchio più "trendy": proliferano anche le catene di franchising e rinfranca il fatto che si tratta di marchi perlopiù italiani, vantando noi una solida tradizione nel settore.

Fu un italiano ad inventare il gelato così come lo conosciamo: si chiamava Procopio dei Coltelli, era un cuoco e pasticciere e la sua invenzione risale alla seconda metà del XVII secolo, legata al commercio della neve dell'Etna (era siciliano di nascita). Trasferitosi a Parigi, egli fondò un caffè che è ritenuto il più antico della città e che ancora sopravvive, anche se trasformato in Ristorante (Le Procope in rue de l'Ancienne Comédie).

Il gelato italiano resta il più rinomato e richiesto nel mondo; sorprende il fatto che negli Stati Uniti, ad esempio, il consumo procapite annuo sia di circa quattro volte di quello che si registra nel nostro paese. Posso immaginare che il gelato confezionato abbia il sopravvento in terra americana, anche se non ho dati al riguardo. So, invece, che per gli italiani i gelati confezionati o artigianali pari sono, in quanto a preferenza. Prevale, per quanto riguarda i primi, la considerazione che siano più sicuri dal punto di via dell'igiene; di contro, come si osserva nell'articolo dedicato al gelato in benessere.com, il gelato confezionato soffre di una certa omogeneità nel gusto ed è meno soffice e cremoso di quello artigianale, per via dei processi di conservazione.

Per quanto riguarda il gelato artigianale, gli esperti di alimentazione consigliano di sceglierlo con cura, ovvero di acquistarlo in esercizi conosciuti e "sicuri" sul piano dell'igiene; tra gli ingredienti fondamentali nella sua preparazione, almeno nei gusti alla crema, vi è l'uovo crudo che è un alimento che può essere responsabile di intossicazioni da Staphylococcus aureus.

Sempre gli esperti, però, segnalano che i gelati, se assunti in modo moderato e intelligente possono contribuire ad una dieta sana ed equilibrata (possono costituire un valido sostituto del pranzo, ad esempio). Essi sono infatti privi di grassi, sviluppano dalle 80 alle 120 Kilocalorie per 100 grammi; quelli alla crema di uovo ed al latte contengono proteine nobili e sviluppano dalle 160 alle 220 Kilocalorie per 100 grammi.

Il benessere è anche nel gelato, quindi, tanto dal punto di vista nutrizionale che nel piacere che esso offre. Ma qualche gelato può fare meglio di un altro. Ad esempio, proprio su benessere.com abbiamo segnalato, con una videointervista che posto qui sotto, che si sta affacciando sul mercato un tipo di gelato considerato particolarmente salubre perché preparato con l'azoto, sostanza inerte e per nulla pericolosa che offre il vantaggio di abbattere rapidamente la temperatura evitando la creazione dei cristalli di ghiaccio e rendendo quindi il sapore del gelato più "vivo". Il pasticcere che lo ha inventato, Marios Gerakis (bergamasco di origine greca) sostiene di non aggiungerviproteine animali o vegetali, né additivi che siano sintetici o naturali. Solo succo e polpa, zuccheri e acqua per i gelati alla frutta; così ha conquistato anche le persone che sono soggette ad allergie alimentari e i vegani. Peccato che, almeno per ora, per gustarlo bisogna spingersi fino a Bergamo


  • Tema: Allegria e benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato