Blog
08 dicembre 2015

L'allegria nell'albero di Natale

A cura di Alberto&Alberto

Ci siamo. Oggi scendiamo in cantina o in garage, oppure ci arrampichiamo sul soppalco o ci pieghiamo a recuperarlo sotto il letto, o esploriamo l'armadio nei suoi luoghi più reconditi. Dobbiamo "rispolverare" l'albero di Natale che abbiamo riposto l'anno scorso oltre a tutto ciò che abbiamo conservato per decorarlo.

Qualcuno l'ha già fatto. Gli esercizi commerciali, per esempio, per favorire le vendite. Ma, in osservanza alla tradizione, avranno già addobbato l'albero gli abitanti di Milano (nel giorno di S. Ambrogio, 7 dicembre) e quelli di Bari (6 dicembre, S. Nicola). A tutti gli altri e me compreso, tocca oggi, giorno dell'Immacolata Concezione.

thumb_405.jpg

Piccolo o grande, vero o artificiale, più o meno decorato o luminoso, l'albero di Natale ci terrà allegramente compagnia fino all'Epifania del 6 gennaio. Ad eccezione degli abitanti di alcune località del meridione che, sempre in osservanza di tradizioni ataviche, lo manterranno fino al 2 febbraio, giorno della Candelora.

Il rito dell'addobbo dell'albero è tra quelli più festosi e allegri che ci abbia tramandato la tradizione, lo si faccia da soli o con i propri cari. Con radici antichissime che richiamano le più diverse culture e popolazioni. A prescindere dalle credenze religiose.

Lo facevano i Celti già tra il IV e il III secolo Avanti Cristo, tagliando e decorando gli abeti per favorire la fertilità prima della fine dell'inverno. Lo facevano i Romani, utilizzando rami di pino nel periodo delle Calende di gennaio. Il Cristianesimo rafforzò la consuetudine, conferendogli nuovi significati. Ma l'albero di Natale, per come lo conosciamo oggi, sembra avere origini nell'Estonia del XV secolo, quando nella piazza principale di Tallin venne collocato un grande abete attorno al quale si agitavano, speranzosi, scapoli e zitelle. Oppure un secolo più tardi, nella tedesca Riga, dove il primato dell'albero di Natale viene oggi rivendicato in una targa tradotta in 8 lingue diverse.

In ogni caso, l'origine del rito e la sua diffusione sono legati fondamentalmente alle popolazioni nordiche e germaniche in particolare. Così fu fino al XIX secolo, quando gli alberi di Natale si potevano ammirare anche nelle case dei francesi, degli svizzeri e degli inglesi e da lì praticamente in tutto il mondo anglosassone.

L'Italia, pare strano ma è così, arrivò buona ultima. La Storia ci dice che la prima ad addobbare un albero a Natale fu la regina Margherita al Quirinale, nella seconda metà dell'800. Ma una vera e propria commercializzazione degli alberi e degli addobbi arrivò soltanto nel secondo Dopoguerra e dunque non più di 70 anni fa.

Ed eccoci a noi, quindi. Riapro scatole e buste a lungo riposte: l'albero (artificiale, per motivi ecologici) si monta abbastanza rapidamente, poi scopro regolarmente che le luminarie hanno qualche lucina fulminata, che qualche pallina è rotta o non ha più l'attacco, che quest'anno voglio privilegiare un colore piuttosto che un altro per gli addobbi. Nulla che non possa risolvere abbastanza rapidamente. Nel giro di poche ore l'albero è addobbato, illuminato, pronto per tenermi e tenerci compagnia per le settimane a venire. Ritrovarlo lì ad accogliermi ogni sera, mi metterà allegria.

A proposito di allegria, guardate qui:


  • Tema: Allegria e benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato