Blog
26 aprile 2016

La radio allegra se libera

A cura di Alberto&Alberto

L'avvento delle radio libere fu, a metà degli anni '70, una allegra rivoluzione per chi ne fu testimone. Con la libera emittenza, si accorciava la distanza tra chi faceva la radio e chi la ascoltava. Molte trasmissioni ospitavano le telefonate degli ascoltatori e le canzoni venivano scelte direttamente dagli stessi, spesso accompagnate da dediche. E poi la scelta: l'offerta si ampliava gradualmente fino a permetterci di avere sempre qualcosa da ascoltare che fosse di nostro gradimento.

Accadeva esattamente 40 anni fa: la Sentenza 202 della Corte Costituzionale del 28 luglio 1976 liberalizzò le trasmissioni radio in ambito locale. La decisione seguiva quella presa due anni prima, la 225 del 1974 che accoglieva i ricorsi dei possessori di attrezzature CB contro l'accusa di fare concorrenza con la Rai.

thumb_446.jpg

All'epoca della loro comparsa, furono in molti a pensare che quella delle radio libere fosse una moda passeggera, mancando di una organizzazione (e sostegno economico) che le potesse davvero rendere competitive rispetto alla Radio di Stato. Ma il pubblico gradì molto la novità, specialmente quello giovanile che la radio, fino ad allora, non la ascoltava molto se non in occasione di qualche specifico programma. E insieme al gradimento del pubblico, crebbero anche l'esperienza e la professionalità di chi faceva la radio: le radio libere, in molti casi, fecero da "palestra" a conduttori, giornalisti e artisti che sono poi emersi a livello nazionale.

La storia dice che la prima radio "libera" sia stata creata a Parma, voluta da un imprenditore, un giornalista e un esperto radioamatore. Grazie a quest'ultimo, fu possibile far funzionare un trasmettitore di potenza che riusciva a coprire quasi tutta la città emiliana. Le trasmissioni iniziarono il 1 gennaio del 1975 e non sarebbero mai cessate, anche se naturalmente nel corso di quarant'anni la radio ha subito varie trasformazioni nella proprietà, nell'organizzazione e nella proposta editoriale.

Dopo Radio Parma fu il turno di Radio Milano Internazionale (inizio trasmissioni, marzo 1975) e Radio Roma (giugno 1975). Non mancarono i problemi, tra denunce, sequestri di impianti, boicottaggi di varia natura. Ma alla fine le radio libere la spuntarono su tutta la linea, con i vantaggi che emergevano via via: la possibilità, da parte dei piccoli commercianti, di promuovere le proprie attività con modica spesa; l'opportunità, per le case discografiche, di far conoscere le novità senza subire i ricatti di chi fino ad allora aveva il monopolio dell'etere; la comodità e la libertà di poter ascoltare musica a qualsiasi ora del giorno e della notte (quella musicale rappresentava circa l'80% dell'intera programmazione delle radio libere).

Unendosi in network, molte radio locali dell'epoca riuscirono a diventare nazionali, coprendo tutto o quasi il territorio italiano. Questo ha segnato l'inizio della fine delle radio "libere" propriamente dette e l'avvento delle radio "commerciali". Sono tuttavia ancora moltissime le emittenti che operano a livello locale e seguitano ad offrire servizi preziosi come le informazioni su quanto accade in città o sul traffico. E concedendo ancora la libertà, ai radioascoltatori, di trovare la loro musica preferita o di intervenire sui temi più svariati. Non si chiamano più libere, ma perpetuano l'allegria della libertà.


  • Tema: Allegria e benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato