Blog
28 giugno 2016

Emozioni ed allegria sul Lago d'Iseo

A cura di Alberto&Alberto

Le imprese artistiche del bulgaro Christo, al secolo Christo Vladimirov Yavachev, mi sono personalmente note fin da quando ero ragazzino e, sfogliando i rotocalchi disseminati in casa, mi imbattevo nelle immagini di monumenti impacchettati (o imballati, con utilizzo di carta o tessuti particolari) come la statua di Vittorio Emanuele II in piazza Duomo a Milano (1970) o Porta Pinciana a Roma (1974). Certo, all'epoca mi sembravano stramberie delle quali non coglievo minimamente il significato. Però colpivano la mia immaginazione ed oggi comprendo come l'artista abbia fondato la sua attività (intrapresa e condotta per decenni insieme alla moglie Jeanne-Claude, scomparsa nel 2009) sulla volontà di offrire emozioni uniche ed esclusive ai suoi spettatori. Che è poi l'essenza dell'arte.

Mai scomparso dalla ribalta artistica attraverso i decenni (dopo gli exploit italiani, ha proseguito a realizzare le sue opere in vari paesi del mondo), Christo è oggi più che mai conosciuto in Italia per la sua ultima "follia" chiamata The Floating Piers (letteralmente: i pontili galleggianti) che segna il suo ritorno nel nostro Paese dopo 40 anni.

thumb_464.jpg

Photo: Copyright by Wolfgang Volz

Si tratta di una serie di piattaforme galleggianti realizzati in materiale polietilene, estremamente resistenti al peso (complice anche l'ancoraggio al fondale) e ricoperti da un tessuto di colore giallo oro, posizionati sopra la superficie del Lago d'Iseo nel tratto che parte dalla località di Sulzano, sulla sponda bresciana dello specchio d’acqua, passando per le isole di Monte Isola e San Paolo per un percorso di ben 3 chilometri cui si aggiunge un altro tratto da percorrere sulla terraferma.

In pratica, l'installazione consente di camminare sull'acqua, o quantomeno su una superficie che attraversa l'acqua (a piedi nudi, suggerisce l'artista), e osservare il panorama circostante da una prospettiva altrimenti indisponibile, quantomeno reggendosi sulle proprie gambe.

Le municipalità che hanno approvato il progetto (insieme a soggetti privati come la famiglia proprietaria dell'Isola di San Paolo) hanno consentito a Christo di rendere concreta una "visione" artistica che data quasi 50 anni: nel 1969 egli stava già lavorando insieme alla moglie ad un'opera simile in Argentina, poi mai realizzata così come quella pensata per la baia di Tokyo nel 1996.

L'opera, come ci stanno raccontando le cronache di questi giorni, sta ottenendo fin dall’inaugurazione il 18 giugno scorso un successo che va oltre le previsioni, tanto da aver congestionato la mobilità in una zona molto ampia e creando vari disagi. Conta la curiosità, l'enorme eco che l'iniziativa ha suscitato, il desiderio di poter dire ad amici e parenti: 'io c'ero'. Ma tutto ciò non snatura l'essenza dell'opera che paradossalmente - dato il nome dell'autore - sembra evocare significati legati alla religione (la camminata di Cristo, nel senso di Gesù, è un celebre episodio riportato in tre Vangeli) ma che pare regalare (letteralmente, al netto del viaggio, di eventuale soggiorno in loco o nelle vicinanze e spese legate alla lunga attesa per accedervi) a tutti i visitatori emozioni autentiche e gioiose.

Si stima che circa mezzo milione di persone o forse più avranno il privilegio di camminare sulla passerella sul Lago d'Iseo fino al 3 luglio, appena dopo 16 giorni dalla sua inaugurazione, la data in cui l'opera verrà chiusa al pubblico prima della sua rimozione che vedrà poi il riciclaggio industriale di tutti i componenti utilizzati.

Le spese di installazione, gestione e rimozione (non indifferenti: si parla di una cifra compresa tra i 10 e i 12 milioni di euro) sono come sempre tutte a carico dell'artista, il cui ritorno economico deriva dalla vendita dei bozzetti e modellini preparatori dell'opera, probabilmente anche superiori a quelli necessari per la sua realizzazione, viste le quotazioni di Christo sul mercato artistico. Anche questo, visti i tempi, non può che rallegrare. Lui, i fortunati visitatori e la popolazione coinvolta (i commercianti, soprattutto) cui però va dato atto di aver creduto in quello che, almeno sulla carta, sembrava impossibile.


  • Tema: Allegria e benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato