Blog
26 luglio 2016

A spasso con i Pokemon

A cura di Alberto&Alberto

Nella mia istintiva, persistente e irriducibile tendenza a vedere (quasi) sempre il bicchiere mezzo pieno - altrimenti, come farei ad occuparmi di allegria e benessere da ormai 3 anni e mezzo? - accolgo con curiosità, simpatia e anche allegria il fenomeno ormai planetario del "Pokemon Go" che tanto sta facendo parlare di sé da alcune settimane.

thumb_472.jpg

Il mio primo impatto con "Pokemon Go" è stato peraltro positivo: circa una decina di giorni fa, mio figlio adolescente che vedevo - con mio disappunto - impiegare il suo tempo libero dagli impegni scolastici alternandosi oziosamente tra la Playstation e YouTube (dunque nella pressoché totale inerzia), mi ha annunciato che stava uscendo a farsi una lunga passeggiata. E quando gli ho suggerito di approfittarne per portare a spasso anche il suo cane - compito che generalmente e implacabilmente è destinato a me! - non ha battuto ciglio. Sospettoso, gli ho chiesto dove andava e soprattutto a fare cosa: ed è così che per la prima volta ho sentito parlare di Pokemon Go!

Sul momento non c'era da saperne di più da parte sua e dunque mi sono precipitato a fare qualche ricerca su Internet. Scoprendo che il gioco consiste nello scaricare un’applicazione sullo smartphone che consente di muoversi nello spazio circostante, utilizzando la tecnologia GPS, cercando di catturare quanti più Pokemon possibili – sto parlando di creaturine immaginarie già protagoniste fin dal 1996 di cartoni animati, film, videogiochi, giocattoli e quant'altro possa essere pertinente agli interessi di un'utenza prevalentemente infantile. Il ventennio che divide i giorni nostri dalla prima apparizione dei Pokemon in campo ludico e audiovisivo, conferisce loro una popolarità che coinvolge più di una generazione (seppure non la mia).

Confesso che non mi sono spinto oltre la conoscenza superficiale della dinamica del gioco e del suo scopo, che mi resta ancora estraneo. Però nei giorni successivi all'episodio familiare succitato, non mi sono certo sfuggiti i tanti articoli pubblicati sui giornali, i servizi televisivi, i continui riferimenti mediatici su quello che ho compreso essere diventato nel giro di poche settimane un fenomeno che sta coinvolgendo abitanti quasi di ogni paese del mondo. Con tante e condivisibili controindicazioni, puntualmente evidenziate da chi vi intravede il rischio di dipendenze psicologiche, di incidenti di varia natura derivanti dalle distrazioni cui possono incorrere i giocatori, di persistente e deleteria evasione dalla realtà.

Ma sempre in nome di quel 'bicchiere mezzo pieno' che evocavo all'inizio del post, il mio pensiero corre sempre all'immagine di un ragazzino - il mio - che esce a farsi una lunga e salutare passeggiata in un pomeriggio d'estate, seppure con gli occhi puntati sullo smartphone (è il 'bicchiere mezzo vuoto'). E nelle mie letture sul tema, non mi è sfuggito quanto la famigerata caccia ai Pokemon stia portando nuovi, inaspettati visitatori nei musei, nei siti archeologici, nelle nostre piazze e ovunque - alzando gli occhi - si possa vedere qualcosa di bello e mai visto prima, arricchendo il bagaglio di esperienza e conoscenza visiva. Mette allegria anche vedere come il gioco venga spesso condiviso, anche da intere famiglie e di come stia addirittura incentivando il turismo.

Alcuni esperti commentatori che seguo in questi giorni, sostengono che la "febbre" da Pokemon Go è destinata ad esaurirsi nel giro di qualche settimana, al massimo qualche mese. Va bene così: in tal caso, sarebbe scongiurato il rischio di una eventuale dipendenza psicologica e si lascerebbe il campo libero a qualche nuovo fenomeno che vorremmo sempre sortisse qualche effetto benefico. Qualunque esso sia.


  • Tema: Allegria e benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato