Blog
29 novembre 2013

Dal laboratorio alla padella

La notizia è uscita nell'agosto scorso e se ne è occupata anche la nostra Silvia Valenti, intervistando alcuni cittadini per benessere.com tv sulla loro disponibilità o meno di mangiare un hamburger creato in laboratorio. L'hamburger sintetico prodotto a partire dalle cellule staminali di una vacca era stata presentata proprio ai primi d'agosto dal suo artefice, il ricercatore Mark Post dell'Università olandese di Maastricht. Una notizia che a molti sarà apparsa come una semplice curiosità da almanacco, insieme al suo esoso prezzo (290 mila euro) e al suo gusto che è stato bocciato senza riserve da esperti assaggiatori. La faccenda, invece, è molto seria come ha recentemente osservato il Prof. Michele Morgante della Facoltà di Genetica dell'Università di Udine, che ne parlerà più diffusamente al Future Forum, che prende il via sempre a Udine domenica 1 dicembre. Il fatto è che la carne costa sempre di più, dal punto di vista ambientale oltre che economico, dal momento che la sua produzione convenzionale influisce sul clima, sull'inquinamento e sul consumo di acqua. La prospettiva è che nel 2050 (futuro prossimo, direi) la domanda di alimenti sarà salita, secondo le stime, del 50%, con una produzione che a quel punto sarà del 25% al di sotto della domanda. Da qui la prospettiva che l'hamburger sintetico, e la carne in generale, inizi ad essere prodotta a ritmi industriali, con costi contenuti e gusto accettabile, già entro una ventina d'anni. E non solo la carne: sempre secondo il Prof. Morgante, nel futuro (il nostro o quello dei nostri figli, prima ancora che dei nostri nipoti) sarà sul mercato il latte ottenuto a partire da sostanze vegetali ma dotato delle stesse proprietà nutritive del latte vaccino e verdure "arricchite". Per il momento ad essere preoccupati sono soprattutto gli allevatori - e ci mancherebbe - mentre qualche scienziato difende la scoperta, sostenendo che la carne prodotta in laboratorio avrebbe il vantaggio di essere "programmata" nella sua quantità di grassi. Gli animalisti più ortodossi immagino siano anche loro entusiasti della prospettiva "vegan". Ma il vero problema si porrà a tempo debito: i consumatori accetteranno un cambiamento così drastico rispetto a consuetudini millenarie?

thumb_189.jpg


  • Tema: Pillole di benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato