Blog
10 gennaio 2014

Cannabis sì, cannabis no

Si riaccende il dibattito sulla liberalizzazione delle droghe leggere in Italia, nello specifico della cannabis. Se ne riparla dopo le dichiarazioni di un assessore della Lega Nord che ritiene che la legge cosiddetta "Fini-Giovanardi" (che abolisce le distinzioni tra droghe leggere e pesanti e che sanziona l'uso personale di sostanze stupefacenti) sia una legge sbagliata che limita la libertà delle persone e che favorisce il crimine organizzato. Sono davvero tante le voci che si sono alzate dopo la sortita dell'Assessore e, per quello che ho potuto capire dai giornali, si dividono pressoché equamente tra favorevoli e contrari, quantomeno nel mondo politico. Personalmente non credo che coloro che sono favorevoli alla liberalizzazione della cannabis vedranno accolte le loro istanze, poiché la dannosità delle sostanze stupefacenti (certo minori nelle droghe leggere rispetto a quelle pesanti) è un fatto pressoché assodato in campo medico, dove l'"apertura" è semmai nei confronti del suo uso terapeutico (ma non tutti medici sono d'accordo). Fa però pensare l'intervista apparsa oggi sulla sezione salute del sito del Corriere della Sera al neuroscienziato Gian Luigi Gessa che è un vera autorità sull'argomento, avendo diretto per diversi anni il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Cagliari oltre ad aver diretto alcuni gruppi di ricerca sulle dipendenze al Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il neuroscienziato, o meglio il neuropsicofarmacologo, afferma che uno "spinello" produce in chi lo fuma lo stesso effetto che possono provocare tre bicchieri di vino a cena e però con un minore rischio di dipendenza. In una classifica di pericolosità, quindi, Gessa colloca la cannabis seconda all'alcool affermando che provarla da adulto non può provocare conseguenze preoccupanti ed elencando anche alcuni effetti positivi del suo utilizzo. Lo scienziato, tuttavia, pone l'allarme sull'utilizzo della cannabis da parte degli adolescenti e dei preadolescenti, il cui cervello è ancora in formazione. Ma tra le ragioni di coloro che si dichiarano contrari alla liberalizzazione della cannabis vi è proprio quella del pericolo che lo "spinello" si diffonda nell'ambito giovanile ancor più di quanto sia diffusa oggi. Il dibattito, come si vede, sembra non avere fine

thumb_201.jpg


  • Tema: Pillole di benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato