Blog
28 marzo 2014

Lavorare (troppo) fa male

Leggo, sul sito del quotidiano Il Messaggero, la notizia che lavorare troppo fa male alla salute.  E' la tesi, invero non troppo originale, di un ricercatore scientifico, Andrew Smart, che ha pubblicato un volume (ancora inedito in Italia), il cui titolo suona più o meno "L'arte e la scienza del non far nulla" nel quale, dopo aver elencato i danni che il lavoro può causare, tesse l'elogio dell'ozio. L'ozio quello vero, non il tempo libero dedicato agli hobbies, agli impegni extra-lavorativi o quello riservato al "riposino". Smart parla espressamente dell'opportunità, da parte di chi lavora (sopratutto se molto) di dedicare del tempo a non fare assolutamente nulla, anche solo fissare il soffitto sdraiati su un letto o sul divano. Secondo il ricercatore, tale pratica non solo preserverebbe da problemi cardiologici o dalla depressione, ma aiuterebbe il cervello a sviluppare creatività; a suffragio della sua tesi, Smart cita le figure di Newton, Descartes e Archimede, i quali hanno avuto le loro più geniali intuizioni proprio mentre erano inattivi, semplicemente seduti senza far nulla. Andrew Smart non è certo il primo ad ammonire gli stakanovisti. Una rapida ricerca sull'argomento, mi porta su un articolo di "Più sani più belli" nel quale si cita uno studio di ricercatori finlandesi ed inglesi che hanno monitorato le abitudini di 7000 impiegati londinesi per un periodo di oltre 10 anni,  rilevando dati davvero impressionanti: sembra che chi lavori 9 ore al giorno rientri tutto sommato nella normalità, ma già a partire dalle 10 ore continuative, le conseguenze sono rilevanti: 45% di possibilità in più di rischi per l'apparato cardiovascolare che arrivano ai 67% nei casi di persone che lavorano per 11 ore. Senza parlare dei rischi di cadere in depressione che sono anch'essi elevati, secondo un'altra ricerca condotta dagli stessi studiosi finlandesi insieme a ricercatori inglesi e canadesi: 2,5 volte in più il rischio di depressione in persone che lavorano 11 ore al giorno. Il soffitto mi aspetta...

thumb_223.jpg


  • Tema: Pillole di benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato