Blog
05 settembre 2014

Cannabis e salute, l'accordo non c'è

Leggo sul sito dell'Espresso che in Spagna si stanno moltiplicando i luoghi ove è possibile fumare marijuana senza essere perseguiti dalla legge. Non si tratta del modello dei "coffee shop" olandesi ma di veri e propri club riservati ai soli soci e senza scopo di lucro. Il fenomeno nasce dall'interpretazione del codice penale, il quale in Spagna non sanziona l'uso personale di marijuana purché in modica quantità; il primo club che ha riunito gli appassionati della cannabis ha aperto nel 2006, ora ce ne sono circa 300 nella sola Catalogna e attualmente, solo a Barcellona, ne apre uno a settimana. I regolamenti sono piuttosto rigidi, privilegiando l'iscrizione di soci che consumano cannabis per scopi terapeutici, vietando l'iscrizione ai turisti (chi lo ha fatto si è visto ritirare la licenza dal Comune) e vigilando sugli scopi e sulle attitudini personali degli aspiranti soci. La notizia appare negli stessi giorni in cui ricevo, da parte dell'ALT -  Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari Onlus - un comunicato stampa nel quale sono elencate nel dettaglio le relazioni tra l'uso di cannabis e i conseguenti danni alla salute, sopratutto sugli adolescenti (a proposito: nei club spagnoli non sono accettati membri che abbiano meno di 21 anni). I dati dell'ALT sono ripresi dalle pubblicazioni scientifiche del The New England Journal of Medicine e si riassumono così: "L’uso abituale di marijuana aumenta la probabilità di infarto del miocardio, di ictus cerebrale, di attacchi cerebrali ischemici transitori: provoca infiammazione, aumenta la viscosità del sangue e stimola i recettori presenti sulle pareti delle arterie compromettendone la funzione e aumentando il rischio di formazione di Trombi." Dubbi anche sull'utilizzo terapeutico, reso possibile e legale in alcuni Paesi: gli studi effettuati non hanno ancora offerto risultati definitivi e seppure non mancano i casi di effetti positivi nei malati di Aids, nei pazienti in chemioterapia e in chi è affetto da malattie neurologiche, il rovescio della medaglia è rappresentato da effetti negativi anch'essi riscontrati, per esempio negli stessi pazienti con HIV, cui l'uso di cannabis può accentuare i sintomi da deficit cognitivo determinati dal virus.

thumb_270.jpg


  • Tema: Pillole di benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato