Blog
25 settembre 2015

La carica dei 208 (esami inutili?)

"Quando c'è la salute, c'è tutto" formulò il giornalista e scrittore Gandolin (al secolo Luigi Arnaldo Vassallo) oltre un secolo fa. Ma quando la salute non c'è, che fare? Analisi, accertamenti…, certo. E se non ci sono nemmeno quelle? O quantomeno, se non ce li si può permettere? E' quanto si chiedono in tanti, in questi giorni da quando il Ministero della Salute, in virtù della famigerata "spending review" che sta investendo vari settori della vita pubblica, ha stilato una lista di prestazioni sanitarie (ben 208!) che in un futuro molto vicino, se prescritte dal proprio medico, potranno essere effettuate solo a pagamento, senza neppure le agevolazioni del 'ticket'. L'iniziativa ministeriale muove dalla constatazione che ogni anno il Servizio Sanitario Nazionale spende 13 miliardi per esami e visite "inappropriate". Esami e visite che i medici di base prescrivono non per reale necessità del paziente ma per eccessivo scrupolo (tanto poi è l'SSN che paga, pare sottinteso). I medici si sono sentiti chiamati in causa e non l'hanno presa bene, tanto più che quando il provvedimento diventerà esecutivo, coloro che prescriveranno esami o interventi che rientrano nella 'black list' saranno soggetti a sanzioni pecuniarie. A scorrere la lista delle diagnosi "a rischio" (nel senso che alcune di loro possono essere prescritte solo a certe condizioni) si trova un po' di tutto, dalle risonanze magnetiche ai test allergici, dalle prestazioni odontoiatriche all'esame del colesterolo totale. Si intravedono già piogge di contestazioni, ricorsi, discussioni su interpretazioni più o meno errate. I detrattori del provvedimento parlano di attacco al fondamentale rapporto di fiducia tra il medico e il paziente, con il primo che potrebbe rifiutare di fare una prescrizione per timore di una multa (che nelle parole del Ministro della Salute non scatterebbe automaticamente) e il secondo che, di fronte alla prospettiva di pagare per un esame costoso, possa rinunciarvi del tutto. Il tema è delicato, non c'è dubbio. E l'impressione è che il Ministero faccia sul serio, tanto che si parla già di scioperi nel mondo sanitario. Un compromesso che metta d'accordo Governo, medici e pazienti è auspicabile purché nel solco di quello che recita l'articolo 32 della Costituzione: "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività".

thumb_382.jpg


  • Tema: Pillole di benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato