Blog
13 maggio 2016

Tatuaggi all'hennè, facciamo attenzione

Tra le tante notizie riguardanti la salute che ho letto questa settimana, ne voglio segnalare una in particolare non tanto per la gravità (se ne leggono, riferibili a patologie di ben altra portata!) quanto per la disinformazione che persiste attorno alla pratica dei tatuaggi la quale, da pratica per pochi appassionati, è diventata molto diffusa ma che necessita ancora di appelli al buon senso di chi vi si sottopone. Stavolta si parla (la notizia la leggo sulla sezione salute del sito di La Repubblica) di quel genere di tatuaggio apparentemente innocuo effettuato con l'hennè e dunque non permanente. Ebbene, un gruppo di studiosi dell'università inglese di Sheffield ha reso noto sulla rivista Bmj Case Reports che tali tatuaggi possono causare reazioni allergiche. E ha riportato un caso in particolare, quello di un ragazzino che si era fatto un tatuaggio e che, a distanza di pochi giorni, ha visto la comparsa di uno sfogo cutaneo attorno al disegno, cui è seguita la formazione di bolle e quindi di un'infezione, entrambi fortunatamente risolti con una cura a base di antibiotici e creme al cortisone.
Lo studio inglese spiega come l'hennè utilizzato per i tatuaggi venga ottenuto da una miscela tra un pigmento naturale e una sostanza chimica - la parafenilendiammina - utile a scurire l'inchiostro e ad asciugarlo in breve tempo. È tale sostanza che può causare reazioni allergiche ed è peraltro già proibita per i prodotti per la pelle mentre è consentita nella formulazione delle tinture per capelli purché non superi una percentuale del 6% (negli inchiostri utilizzati per i tatuaggi può arrivare al 30%). Naturalmente c'è hennè ed hennè: quello considerato a rischio si presenta più scuro di quello innocuo, maleodorante e rapido nell'asciugarsi.
La Commissione Europea, conclude l'articolo, si è interessata alla nocività di alcuni henné, siano essi utilizzati per tingere i capelli o per fare tatuaggi, e ha stilato una lista di 9 coloranti "a rischio". Eccoli: HC Blue No.17 e No.15, acid green 25, acid violet 43, 2-methoxy-methyl-p-pheny-lenediamine e sulfate, hydroxyanthraquinone-amino-propyl methyl morpholinium methosulfate, disperse red 17, acid black 1 e pigment red 57. Sapreste riconoscerli?

thumb_451.jpg


  • Tema: Pillole di benessere
  • 0 Commenti

Lascia un commento

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato