Blog
29 maggio 2015


Non tagliate le fragole!

A cura di Welly

Il Corriere della Sera on line riprende, nella sua sezione salute, un interessante articolo apparso su CNN-Health sugli errori che vengono normalmente commessi in ambito alimentare relativamente agli alimenti ricchi di sostanze nutritive e benefiche. Ne elenca dieci, a partire dai semi di lino, che sono ricchi di fibre, omega-3 e fitonutrienti ma che se vengono ingeriti nella loro integrità (mescolati nello yogurt, ad esempio) non apportano granché all'organismo, poiché quest'ultimo non è in grado di digerirli; essi andranno quindi schiacciati prima di essere consumati. Due: mai mettere il latte nel tè nero, perché le proteine del latte legate alle catechine del tè influiscono sull'assorbimento dei composti vegetali del tè e ne vanificano i benefici cardiovascolari. Tre: friggere o bollire i broccoli fa perdere loro la maggior parte delle sostanze nutritive; diversamente, se si cuociono al vapore si manterranno vitamina C, clorofilla, antiossidanti e composti antitumorali. Quattro: le fragole non dovrebbero essere tagliate, se non all'ultimo momento prima di mangiarle, poiché l'esposizione alla luce e all'ossigeno provoca un deterioramento dei suoi elementi nutritivi. Cinque: l'aglio va sempre tritato e lasciato all'aria per una decina di minuti, durante i quali si potenzierà l'allicina, enzima dall'effetto antitumorale. Sei: cereali integrali non raffinati e fagioli secchi devono trascorrere del tempo immersi nell'acqua, per liberarsi dei fitati che, se assunti, impediscono l'assorbimento delle vitamine e dei minerali contenuti negli alimenti. Sette: non gettare la sostanza acquosa che galleggia negli yogurt greci perché si tratta di siero di latte, ricco di proteine e vitamina B12; piuttosto, mescolarlo allo yogurt. Otto: il pomodoro è veramente salutare solo se cotto, perché solo così l'organismo ne assorbe il licopene, utile per contrastare tumori e patologie cardiache. Nove: quando si cuoce alla griglia, evitare di cuocere troppo rapidamente e a fuoco alto poiché ciò provoca la formazione di due composti dal potenziale cancerogeno. Infine: non cuocere gli asparagi nel forno a microonde se si vuole preservarne il contenuto di vitamina C ma cuocerli sempre a vapore o saltati in padella.

thumb_348.jpg


22 maggio 2015


Malaria e infezioni, tornano antichi farmaci

A cura di Welly

Leggo nella sezione Salute di Repubblica.it che alcuni farmaci da tempo non più utilizzati, stanno tornando utili per combattere la malaria e per agire contro i batteri farmacoresistenti. In realtà si tratta di "rivisitazioni" di farmaci che peraltro non sono più in commercio ma che ora, dopo gli interventi di alcuni ricercatori, vedono accresciute sia la loro potenza che la loro sicurezza. Per quanto riguarda la malaria, il farmaco "rivisitato" proviene dalla antica medicina orientale; si tratta di un estratto delle radici della pianta Chang Shan (conosciuta anche come hidrangea), il cui principio attivo è la febrifugina, in grado di intervenire sul parassita responsabile della malaria bloccando quelle proteine da lui utilizzate per il suo ciclo vitale e dunque annientandone l'azione. Un gruppo di ricercatori del Broad Institute di Harvard ha dunque sintetizzato un nuovo composto utilizzando proprio la febrifugina e il risultato, che ha già dato riscontri positivi nei test sui topi e che è stato chiamato "halofuginol", potrebbe segnare l'inizio della produzione di una nuova classe di farmaci. L'altro farmaco è invece un antibiotico, la spectinomicina, che inibisce la sintesi proteica di batteri e che per le sue proprietà veniva, fino a qualche anno fa, utilizzato solo nel trattamento della gonorrea. Ora i ricercatori di quattro diverse università sono riusciti a modificare la struttura del ribosoma che agisce insieme alla spectinomicina ottenendo sei diversi composti chiamati aminometil-spectinomicina, uno dei quali sembrerebbe contrastare un ceppo dello Strptococcum pneumoniae, e dunque agire sulle malattie respiratorie mentre le altre 5 possono trattare le infezioni delle patologie trasmesse sessualmente, come la già citata gonorrea ma anche la più diffusa clamidia.

thumb_346.jpg


15 maggio 2015


Teniamoci alla mano

A cura di Welly

La mano è un organo essenziale per l'uomo, ci ricordano gli specialisti della SICM, la Società Italiana di Chirurgia della Mano. Bella scoperta, si direbbe. Ma scherzi a parte, in quanto organo essenziale, esso va trattato nel migliore dei modi, sapendo se necessita di qualche terapia fisica, conservativa o addirittura di trattamento chirurgico. Per sensibilizzare cittadini e istituzioni sulle patologie che possono colpire la mano, la stessa SICM ha indetto per domani, sabato 16 maggio, la Giornata Nazionale per la Salute della Mano che è giunta quest'anno alla sua terza edizione. Nella giornata di sabato, quindi, chi vorrà potrà sottoporsi gratuitamente a dei consulti da parte di chirurghi delle mani nei centri di riferimento che si trovano nelle principali città italiane e la cui lista è disponibile alla pag.:www.giornatanazionalemano.it. Gli esperti saranno a disposizione durante l'intera giornata per controllare lo stato di salute della mano, potranno suggerire eventuali approfondimenti diagnostici così come eventuali terapie o interventi, stilando infine un referto che potrà essere condiviso con il proprio medico di base. Sono diverse e di diversa entità le patologie che possono colpire la mano. Le più diffuse sono conseguenza di infortuni sul lavoro, cui seguono le malformazioni, anche congenite per arrivare alle patologie reumatiche (la più diffusa è l'artrite reumatoide), le patologie neurologiche, le tetraplegie, le paralisi spastiche e la cosiddetta Malattia di Dupuytren, una patologia di natura fibro-proliferativa che è progressivamente invalidante. Lo scopo dell'iniziativa è anche quella di far conoscere i centri di riferimento regionali, presso i quali si svolgeranno i consulti gratuiti, poco conosciuti benché da tempo presenti sul territorio; gli esperti, infine, inseguono l'obiettivo di un riconoscimento della specializzazione in chirurgia della mano che attualmente non è autonoma ma solo una qualifica ulteriore degli ortopedici e dei chirurghi plastici.

thumb_344.jpg


08 maggio 2015


Mamme e azalee contro il cancro

A cura di Welly

Anche quest'anno segnaliamo una delle campagne più meritorie di attenzione, quella che da esattamente 50 anni conduce l'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. E che anche quest'anno vedrà i volontari dell'AIRC, circa 20.000, dividersi tra 3600 piazze in tutta Italia per distribuire le Azalee, il fiore che è il simbolo della battaglia contro i tumori femminili. Accadrà domenica 10 maggio, il giorno della Festa della Mamma, e il ricavato delle offerte (la donazione minima per portarsi a casa una bella azalea è di 15 euro) andrà come sempre a sostenere il lavoro delle ricercatrici e dei ricercatori impegnati nei 104 progetti pluriennali sui tumori femminili, garantendone così la continuità. Insieme alle azalee, ai donatori verrà anche consegnato un opuscolo, “Femminile singolare. La cura del cancro attenta al genere” contenente i consigli degli esperti sulla prevenzione e la diagnosi dei tumori delle donne. Tumori che nonostante i progressi della ricerca oncologica compiuti in questi anni, rappresentano ancora una minaccia per la salute della donna: si calcola che in Italia una donna su otto, nell'arco della sua vita, venga colpita da un tumore alla mammella e che ogni anno venga diagnosticato un tumore ginecologico a circa 15.300 donne. Nei 3600 banchetti di domenica si ricorderà come uno stile di vita corretto che comprenda l'astensione dal fumo, meno sedentarietà e più alimentazione sana possano ridurre l'insorgenza dei tumori fino al 70%. Per conoscere in quale piazza si trova il banchetto più vicino, si potrà contattare il numero speciale 840001001 oppure collegarsi al sito dell'Airc, www.airc.it.

thumb_342.jpg


24 aprile 2015


Contro la meningite c'è il vaccino

A cura di Welly

Oggi, 24 aprile, è la Giornata Mondiale contro la Meningite, inaugurando anche la Settimana Mondiale delle Vaccinazioni che durerà fino al giovedì 30. Una buona occasione per ricordare l'importanza della copertura vaccinale, auspicata dalla maggior parte dei pediatri ma che trova crescenti resistenze, considerando il calo delle vaccinazioni che si sta riscontrando negli ultimi anni di pari passo con alcune voci contrarie, poche ma evidentemente in grado di fare breccia nell'opinione pubblica. Ho ricevuto, in questi giorni, diverse comunicazioni in merito. Come quella della Prof.ssa Susanna Esposito, Direttore dell’Unità di Pediatria ad Alta Intensità di Cura presso la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Università degli Studi di Milano e Presidente WAidid, Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici. In una sua nota, la professoressa ricorda come la meningite "è una patologia che può provocare complicanze gravi e, talvolta, infauste: nel 10% dei casi la meningite causa la morte, nel 20-30% dei casi determina esiti invalidanti permanenti. Tra le prime cause di meningite batterica ci sono le infezioni da pneumococco e quelle da meningococco e il migliore strumento che noi abbiamo per evitare la malattia e le sue complicanze è rappresentato dai vaccini. I vaccini pneumococcici e meningococcici, infatti, stimolano il sistema immunitario a produrre anticorpi protettivi nei confronti degli antigeni in essi contenuti e hanno un’ottima tollerabilità. Non bisogna, inoltre, dimenticare che la meningite non è soltanto batterica ma esiste anche la meningite di origine virale, causata cioè da virus come quello del morbillo che in 1 caso su 1000 può provocare complicanze gravi a carico del sistema nervoso centrale. Anche nel caso di malattie infettive virali che coinvolgono il sistema nervoso centrale come morbillo e varicella i vaccini rappresentano l’unico possibile strumento di prevenzione." Se esiste un problema di informazione, ben venga anche l'iniziativa del Comitato Nazionale contro la Meningite che ha favorito la nascita di una rete dei Centri Vaccinali tra quelli che adotteranno i 5 "step" che sono stati individuati a seguito di un sondaggio che ha interessato oltre 100 genitori. Gli step richiesti sono i seguenti: Informazione dei genitori su meningite e vaccinazioni per mezzo di materiale cartaceo; Accoglienza, ovvero una sala d'attesa che possa essere gradevole e confortante per il bambino; Completezza dell'offerta anti-meningite ovvero la disponibilità di tutti i vaccini; Counselling ovvero colloqui di oltre 15 minuti tra genitori e personale sanitario che deve illustrare benefici ed eventuali effetti collaterali e Consenso Informato, per cui il documento con il quale si approva la vaccinazione deve essere letto e compreso, eventualmente con l'ausilio del personale sanitario. In occasione della Giornata Mondiale contro la Meningite, anche un numero verde gratuito (800.090.155) al quale risponderanno fino alle 20 pediatri ed igienisti. In Toscana, in particolare, quello della meningite sembra essere una emergenza sanitaria con ben 16, ad oggi, casi riscontrati a causa del ST11, un clone particolarmente aggressivo del batterio meningococco. Per questo, nei prossimi mesi, verranno vaccinati mezzo milione di persone in Toscana contro la meningite, partendo dai più giovani nella speranza che la copertura faccia calare i casi anche tra adulti. Che potranno anch'essi vaccinarsi, almeno coloro che vivono nelle città dove si sono registrati i casi.

thumb_339.jpg


Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato