Blog
08 settembre 2017


Come combattere il post-vacation blues

A cura di Welly

I dati ISTAT dicono che un italiano su dieci torna dalle vacanze provando una sensazione di disagio generale cui si possono accompagnare sintomi come stordimento, nervosismo, calo dell'attenzione e mal di testa. E' quello che gli inglesi chiamano "post-vacation blues" e noi possiamo definire come "stress da rientro" o "depressione post-vacanze". Una condizione che può rendere difficile la ripresa delle proprie attività, si tratti di lavoro o di studio ma cui si può porre rimedio (o ancora meglio prevenire) seguendo una serie di accorgimenti. Come quello di rientrare dalle vacanze un po' prima di rituffarsi pienamente nel tran tran quotidiano, dando in tal modo all'organismo il tempo di adattarsi senza traumi e con gradualità in vista degli impegni da affrontare. Però quanti di noi sarebbero disposti a rinunciare a qualche giorno di vacanza in più? Vediamo allora cosa si può fare per combattere lo stress da rientro così come ci viene segnalato dall'Osservatorio Sanpellegrino nella persona del Dott. Alessandro Zanasi, anche membro della International Stockholm Foundation. L'esperto consiglia innanzitutto l'assunzione regolare di magnesio, un micronutriente particolarmente efficace nell'azione di regolazione dell'umore e nella cura dello stress. Il magnesio è contenuto in diversi alimenti come la frutta secca (in particolare nelle mandorle) e i cibi integrali ma lo si trova anche all'interno dell'acqua minerale e una buona idratazione, in effetti, è considerata da sempre un toccasana per mitigare molti disturbi e per aumentare la reattività dell'organismo. Magnesio a parte, la spossatezza può essere combattuta più in generale seguendo una alimentazione sana e corretta. Tra gli alimenti suggeriti dall'Osservatorio Sanpellegrino vi sono anche il cioccolato e il latte, entrambi contenenti sostanze che aiutano la produzione di setoronina, la sostanza che regola la sensazione di benessere. Infine non bisogna dimenticarsi di praticare un po' di attività fisica, tale da ridurre le tensioni e favorire il riposo notturno.

thumb_566.jpg


01 settembre 2017


20 minuti di siesta per la salute

A cura di Welly

Non potete fare a meno del riposino pomeridiano, specie in estate? Bene, ma attenzione alla durata. Qualche settimana fa è stato diffuso attraverso il sito inabottle.it uno studio presentato all'American College of Cardiology risalente all'anno scorso nel quale si conferma il valore positivo della cosiddetta "pennichella" o "siesta" ma purché non superi i 20 minuti. in particolare è stato riscontrato, dopo aver studiato le abitudini di 300.000 persone nel mondo, che ad un riposo pomeridiano che duri oltre 40 minuti corrisponde un aumento del rischio di colesterolo alto, pressione alta e aumento di massa grassa intorno alla vita. Tra coloro, poi, che dormono oltre 90 minuti, il 50% ha maggiori possibilità di contrarre il diabete di tipo 2. Dunque, il riposino pomeridiano dovrebbe durare meno di 40 minuti, ma i ricercatori hanno osservato come coloro che dormono meno di mezz'ora, ovvero attorno ai 20 minuti, sono quelli che mostrano un generale miglioramento delle condizioni di salute, dopo che il corpo ha avuto la possibilità di rilassarsi. Viceversa, chi dorme troppo poco e dunque accumula stanchezza corre il rischio di sviluppare sindrome metabolica

thumb_564.jpg


25 agosto 2017


Fipronil, uova anche in Italia ma allarme contenuto

A cura di Welly

Forse solo il buon vecchio Rocky potrebbe andare incontro a rischio di intossicazione da fipronil. Già, perché si devono consumare almeno 7 uova contaminate al giorno, così usava il pugile interpretato da Sylvester Stallone, perché l’insetticida utilizzato impropriamente negli allevamenti agisca sull’organismo umano in senso nocivo. Così almeno ha dichiarato il comandante del Nas, i Nuclei Antisofisticazioni e Sanità, generale Adelmo Lusi nel corso di una conferenza stampa. Che si era resa necessaria dopo che è stata accertata la presenza di uova contaminate anche in Italia, contrariamente a quando si pensasse in un primo momento, quando la presenza di tracce di fipronil nel nostro Paese sembrava relegata ai prodotti a base di uova in forma pastorizzata. E invece le uova al fipronil in Italia ci sono, anche se non è chiaro quando e come possano essere state contaminate. Due i sequestri dei giorni scorsi, ad Ancona e a Vetralla in provincia di Viterbo, per un totale di 59.000 uova (oltre ad altre 32.000 destinate all’alimentazione animale e a 12.000 galline). Ancora prima c’erano stati i sequestri di due allevamenti in Campania, il blocco della produzione di uno stabilimento nelle Marche e la chiusura temporanea di un’azienda di Milano che produce omelette surgelate mentre un caso di contaminazione è emerso in un laboratorio artigianale di pasta nel Lazio. I sequestri nascono dalle ispezioni che, fin dallo scoppio del caso fipronil tra Francia, Belgio e Olanda, proseguono tra allevamenti, centri di distribuzione e di lavorazione delle uova, industrie e laboratori dolciari e di produzione di pasta all’uovo. Ricordiamo che il fipronil è un insetticida usato contro pulci e zecche ma il cui uso è vietato in ambito alimentare per la sua tossicità: il valore di tossicità acuta, per la precisione, è di 0,72 mg/kg. Molto più elevato di quanto non sia stato riscontrato nelle uova che sono risultate contaminate in Italia.

thumb_561.jpg


18 agosto 2017


La dieta sotto l’ombrellone

A cura di Welly

Sul sito di Repubblica trovo oggi un vademecum per un’alimentazione leggera ed equilibrata da adottare durante le vacanze al mare per scongiurare quell’aumento di peso che, dicono le statistiche, riguarda circa il 50% degli italiani al termine delle ferie. I consigli provengono dalla endocrinologa e nutrizionista Serena Missori, autrice di “La Dieta Dei Biotipi” (Edizioni LSWR) e presidente dell'Accademia italiana di nutrizione e medicina antiaging. Per il pranzo, il suggerimento è di privilegiare alimenti che contengono proteine magre (carne biologica, pesce, uova) da abbinare ad alimenti alcalinizzanti, remineralizzanti e drenanti (rucola, cetrioli, ravanelli, cicoria). Il gelato a pranzo è ammesso ma il regime dietetico è assicurato solo se il gelato è alla frutta, poiché più digeribile, e in associazione con una verdura per abbassare l’indice glicemico. Bene anche un tramezzino, ma con pane ai cereali e senza condimento di maionese e formaggio. Per gli amanti delle insalate, si consigliano verdure piccole perché più facili da digerire (rucola, valeriana, songino, misticanza) e anche con uova, tonno, olive, pollo alla griglia o gamberetti, il tutto condito rigorosamente con olio extra vergine d’oliva.  Se però, dopo pranzo, si vuole fare il bagno senza lasciare passare le canoniche tre ore necessarie alla completa digestione, basterà mantenersi leggeri consumando non più di 200 grammi di frutta fresca e un’insalata di mare. La dieta sotto l’ombrellone richiede anche attenzione alle bevande: secondo la Dott.ssa Missori, la bevanda dal maggiore potere dissetante, idratante e alcalinizzante è l’acqua con limone e foglie di menta fresca. A cena, infine:  per favorire la sintesi della serotonina e melatonina e potersi garantire quel giusto sonno che favorisce il dimagrimento, dovranno essere presenti a tavola alimenti a base di carboidrati complessi come il riso integrale, nelle varietà rosso, selvatico o nero o anche quinoa.

thumb_559.jpg


11 agosto 2017


Uova contaminate, allarme ma non troppo (per noi)

A cura di Welly

Tranquilli in vacanza? Ecco il lancio di uova a rovinarci le ferie. Si scherza, sperando che la faccenda non sia troppo seria per quello che è già stato definito “Il più grande scandalo agroalimentare dopo la mucca pazza”. È accaduto che in Olanda, il più grande esportatore di uova del mondo, alcuni pollai sono stati disinfestati con un prodotto di produzione belga contenente una sostanza chiamata Fipronil che ha, in effetti, un potere insetticida (si trova nei collari anti-pulci ed ha efficacia, oltre che sulle pulci, anche su formiche, termiti, scarafaggi e zecche) ma il cui uso è vietato in ambito alimentare. La tossicità della sostanza non è particolarmente elevata, se assunta in modica quantità, ma l’allarme è giustificato dal fatto che la contaminazione è avvenuta in un prodotto, le uova, che è altamente consumato e che dall’Olanda si è diffuso in almeno 15 paesi europei. Sembrava, in un primo tempo, che l’Italia fosse immune dalla circolazione delle “uova tossiche”, dal momento che la nostra produzione copre quasi interamente il fabbisogno interno. Ma le uova, qui come altrove, non si consumano solo nella forma naturale in guscio ma sono anche alla base di moltissimi prodotti, dalla pasta ai dolci. E per i prodotti derivati si utilizza la forma pastorizzata, in parte acquistata dall’estero. Senonché un’azienda francese ha pastorizzato svariate centinaia di migliaia di uova deposte in Olanda da galline allevate in ambienti disinfestati con l’insetticida belga contenente Fibronil, la cui presenza non viene annientata dalla pastorizzazione. L’allarme, benché tardivo (il Fibronil era stato già individuato nell’insetticida incriminato nel novembre scorso, da cui la definizione di “scandalo”) sta però dando i suoi frutti, grazie anche ad un coordinamento europeo. Dalla Francia è stata segnalata nei giorni scorsi la vendita di una partita di uova con Fibronil in forma pastorizzata ad una azienda italiana di distribuzione. La partita è stata debitamente individuata e bloccata. Ma la questione, chiaramente, non può finire qui. Né per l’Italia né per gli altri 14 paesi coinvolti, dove sono state distribuite anche diverse partite di uova in guscio. Speriamo di no, ma qualcosa mi dice che dovremo scriverne ancora nelle prossime settimane.

thumb_557.jpg


Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato