Blog
23 agosto 2013


Gazpacho estivo

A cura di Giulia Scarpaleggia

Gazpacho

Estate. Tempo di pomodori e cetrioli. Per una toscana come me questo significa solo panzanella, ma abbiamo già visto con lo tzaziki come l'ispirazione proveniente da altri paesi possa permetterci di innovare e servire piatti rinfrescanti e insoliti per le nostre abitudini.
Il gazpacho andaluso, zuppa fredda spagnola di pomodori e cetrioli, è perfetto in estate, rinfrescante, deliziosamente dissetante grazie all'aceto di vino bianco che aggiunge una nota acidula che ben si abbina al dolce dei pomodori maturi.
Servitelo ben freddo come antipasto o come primo piatto per una sera d'estate indimenticabile.

gazpacho

Gazpacho

Ricetta ispirata da questo articolo del The Guardian.

Ingredienti per 4 persone

  • 50 g di pane secco
  • 500 g di pomodori maturi
  • ½ cetriolo sbucciato
  • ½ peperone rosso
  • ½ cipolla rossa
  • 1 spicchio di aglio
  • Abbondante olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Peperoncino

Spezzetta il pane secco e mettilo in ammollo per 20 minuti in acqua fredda.
Lava i pomodori e tagliali a cubetti, sbuccia il cetriolo e fallo a fette, lava il peperone e affetta anche quello. Metti le verdure nel bicchiere di un frullatore, aggiungi l'aglio e la cipolla e condisci generosamente con olio extravergine di oliva. Frulla fino a che non è tutto omogeneo.
Aggiungi il pane ben strizzato e frulla di nuovo. Condisci con sale e aceto di vino bianco e metti in frigorifero per qualche ora prima di servirlo, in modo che sia freddissimo.
Prima di servirlo decoralo con qualche verdura tagliata a pezzettini piccoli – peperone, pomodoro e cetriolo – e un filo di olio extravergine di oliva.

gazpacho


16 agosto 2013


Yogurt gelato alla pesca

A cura di Giulia Scarpaleggia

yogurt gelato alla pesca

La verità va detta subito. Questo non è un gelato. Qui non servono gelatiere, panna o latte, lunghe mantecature... qui serve un buon frullatore, yogurt greco e un po' di frutta congelata, volendo un po' di miele per dolcificare, ma poi non serve altro.

Anche in questo caso l'ispirazione viene da Jamie Oliver, che presenta questo gelato con un dessert velocissimo da presentare a fine pasto: si fa in 5 minuti e può essere mangiato direttamente. Piacerà soprattutto ai bambini, è rinfrescante e leggero e può variare secondo la disponibilità della frutta fresca di stagione.

Invece di comprare frutta congelata – come i frutti di bosco – basta organizzarsi per tempo e congelare un po' di frutta fresca la sera prima: pesche, albicocche, ciliegie, melone. L'importante è che siano già sbucciati e fatti a cubetti.

Puoi anche preparare diversi sacchettini di frutta e congelarla, tenendola da parte per l'occorrenza e preparare il gelato allo yogurt all'ultimo minuto.

yogurt gelato alla pesca

Yogurt gelato alla pesca

Ingredienti per 4 persone

  • 200 g di yogurt greco
  • (100 ml di latte intero)
  • 3 pesche gialle
  • 2 cucchiai di miele

La sera prima sbuccia le pesche e tagliale a cubetti, disponile su un vassoio e congelale per tutta la notte.
Il giorno successivo versa nel bicchiere del frullatore lo yogurt, la frutta a pezzetti e il miele e aziona il frullatore a velocità massima. Basteranno pochi minuti per ottenere uno yogurt gelato cremoso.

Se avessi difficoltà nel frullare aggiungi del latte intero, gradualmente: non esagerare altrimenti otterrai un frappè invece di un gelato.
Servi immediatamente in bicchieri di vetro decorato con qualche biscotto.

yogurt gelato alla pesca


09 agosto 2013


Insalata mista con sgombro alla piastra

A cura di Giulia Scarpaleggia

Insalata mista con sgombro alla piastra

Abbiamo già avuto modo di dire come le insalate non siano noiose, di come qualche ingrediente insolito, un abbinamento mai provato prima o un condimento particolare possano ravvivare un piatto altrimenti dato troppo per scontato.
Bene, oltre a questo possiamo anche giocare sul modo in cui servire l'insalata. E in questo bisogna dirlo, maestro indiscusso di presentazioni informali e stuzzicanti è Jamie Oliver, che spesso utilizza per le sue insalate o piatti più semplici dei bei taglieri in legno, che fanno da piatto, da insalatiera e sui quali è semplice sporzionare e dividere il cibo.
Aggiungono subito convivialità al pranzo o alla cena, tolgono quell'aura un po' formale e distaccata che una insalatiera in vetro può dare e contribuiscono ad aumentare il divertimento in tavola.
Su un tagliere di legno si può giocare con i colori, sistemando le verdure ad arcobaleno e lasciando i filetti di pesce – uno sgombro fresco appena scottato su una padella caldissima – interi, in modo che siano i commensali a spezzettarli con una forchetta.
Olio extravergine di oliva di ottima qualità per condire il tutto, e non il semplice sale, un sale in scaglie, il famoso Maldon salt, che aggiunge croccantezza ad ogni piatto.

Insalata mista con sgombro alla piastra

Insalata mista con sgombro alla piastra
Ingredienti per 2 persone

  • 1 cespo di radicchio verde
  • ½ peperone giallo
  • 2 pomodori San Marzano
  • 1 cetriolo
  • 200 g di filetti di sgombro fresco
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale (meglio Maldon o fleur de sel)
  • Limone

Lava le verdure e disponile sul tagliere.
Scalda una padella antiaderente e cuoci i filetti di pesce per pochi minuti per parte, finché non sono dorati, poi spostali sul tagliere.
Condisci tutto con olio extravergine di oliva e sale, e aggiungi qualche spicchio di limone da usare all'occorrenza.

Insalata mista con sgombro alla piastra


02 agosto 2013


Melanzane alla parmigiana in versione leggera

A cura di Giulia Scarpaleggia

melanzane alla parmigiana leggere

Le melanzane alla parmigiana non sono leggere, devono essere fritte e per me ci va tanta mozzarella e parmigiano e pure l'uovo. Punto. Si mangiano ogni tanto ma quando si mangiano devono essere fatte con tutti i crismi. E sono anche il mio piatto preferito.

Detto questo, come per ogni regola ammetto anche un'eccezione. Melanzane non fritte ma cotte in forno, leggermente spennellate di olio, niente mozzarella ma una spolverata di parmigiano reggiano stagionato, niente uovo. Ogni tanto è un piatto unico che mi piace concedermi, è leggero e conserva quel pizzicorino di melanzane e parmigiano che tanto mi piace nella versione ortodossa della parmigiana. Faccio magari solo attenzione a chiamarlo tortino di melanzane e parmigiano, per non illudermi o illudere i miei ospiti, che si aspetterebbero la versione con melanzane fritte e mozzarella...

melanzane alla parmigiana leggere

Ve lo consiglio, però, per le sere d'estate, mettete tutto in forno e uscite dalla cucina, e poi lo portate in tavola tiepido con un'insalatona. Alla fine potete anche concedervi un gelato come premio!

Melanzane alla parmigiana in versione leggera

Ingredienti

  • 2 melanzane (circa 500 g in tutto)
  • Olio extravergine di oliva
  • 500 g di passata di pomodoro
  • Sale
  • 100 g di Parmigiano Reggiano grattato
  • Basilico fresco


Scalda il forno a 190°C, fodera con la carta da forno una teglia e ungila con un filo d'olio. Affetta le melanzane per lungo, sistemale sulla teglia in modo che non siano troppo sovrapposte e spennellale con altro olio extravergine di oliva. Cuocile per circa 30 o finché non sono dorate.
Nel frattempo scalda qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva con uno spicchio di aglio. Appena l'olio è caldo versa la passata di pomodoro, sala con un pizzicotto di sale e lascia sobbollire a fuoco minimo per circa 10 minuti, in modo che il pomodoro si insaporisca e perda il sentore di crudo.
Prendi una teglia da forno (circa 30 x 20 cm) e stendi qualche cucchiaio di salsa sul fondo.
Sistema uno strato di melanzane, ricoprile con uno strato di Parmigiano grattato. Stendi di nuovo la salsa di pomodoro e aggiungi qualche foglia di basilico, poi ricomincia, fino a che non hai finito gli ingredienti. Dovresti riuscire a fare quattro strati. Finisci con la salsa di pomodoro e tanto Parmigiano.
Cuoci in forno caldo a 190°C per circa 30 minuti, fino a che non diventano dorate in superficie.
Servile quando si sono intiepidite e meglio, lasciale raffreddare completamente e la sera o il giorno successivo riscaldale prima di mangiarle, saranno ancora più saporite.

melanzane alla parmigiana leggere


26 luglio 2013


Lo tzaziki

A cura di Giulia Scarpaleggia

Tzaziki

In questo periodo l'orto sta producendo cetrioli ad un ritmo sostenuto, e la famiglia intera è ben felice di consumarli in insalata con i pomodori, un classico della nostra estate, o nella panzanella. Classica verdura dell'estate toscana, così rinfrescante e estiva, alla lunga può diventare anche un po' noiosa perché effettivamente non si presta ad altre preparazioni che non siano insalate fredde, di verdura, pasta, riso o pane, ma pur sempre insalate.

Tzaziki

Allora ogni tanto prendo in prestito dalla cucina greca lo tzaziki, una salsa densa a base di cetriolo e yogurt, originariamente di pecora o capra. A questo si aggiunge aglio ed olio extravergine di oliva: pochissimi ingredienti per una salsina che spesso rappresenta un primo piatto, accompagnata da pane o pitta e olive nere.
Per me è anche l'ideale come accompagnamento a verdure fresche e pinzimonio, o a carne alla griglia, o anche ad un piatto di pomodori verdi fritti, per rinfrescare l'intero pranzo.

tzaziki

Tzaziki

Ingredienti per 2 persone

  • 1 cetriolo
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai abbondanti di yogurt bianco
  • Menta fresca

Lava il cetriolo e sbuccialo, togliendo una striscia si e una no. Così facendo rimarrà del verde che darà colore allo tzaziki. Gratta il cetriolo con una grattugia grande e mettilo in un colino con un pizzico di sale a scolare sul lavandino per almeno mezzora.

Schiaccia lo spicchio di aglio e mettilo in una tazzina con qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva in modo che rilasci il suo sapore.

Dopo circa mezz'ora strizza i cetrioli e uniscili allo yogurt e all'olio, dal quale avrai tolto l'aglio.
Regola di sale e aggiungi qualche foglia di menta fresca tritata sottile. Lascia riposare e insaporire in frigo per almeno qualche ora prima di servirlo.

tzaziki


Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato