Menu Fitness e Sport
Sei in:   benessere.com / Fitness e Sport / Articoli vari / Giovani / Allenam. giovani

L'ALLENAMENTO GIOVANILE

A cura del Prof. Mario Testi
Testo del Prof.
Giancarlo Pellis

La Teoria

La capacità di prestazione sportiva è sviluppata da stimoli che vanno dosati in modo da ottenere un preciso effetto allenante. Lo sviluppo, il consolidamento ed il mantenimento dello stato di condizione atletica, dipende dal carico d'allenamento, che, nella metodologia sportiva, è definito carico esterno. Il carico esterno d'allenamento è programmabile e valutabile. La sua strutturazione è caratterizzata dall'intensità, dalla durata e dall'entità degli stimoli come, ad esempio, la quantità di kg sollevati o il numero di km percorsi in una seduta d'allenamento, la velocità d'esecuzione delle varie esercitazioni, ecc.Ogni tipo di carico esterno provoca una precisa reazione  nell'organismo che tende a sfruttare, in maniera proporzionale alla richiesta, un particolare sistema organico (muscolare, cardiaco, respiratorio, ecc.). Tale tipo di lavoro organico, è definito carico interno.

Conoscere le relazioni tra la struttura del carico esterno ed il carattere del carico interno, è uno degli elementi più importanti della programmazione dell'allenamento, specialmente se esso è indirizzato a soggetti in età evolutiva.

I carichi d'allenamento, ad esempio, che producono nell'organismo dei mutamenti funzionali, biochimici e morfologici, possono influire sulla produzione di alcuni ormoni deputati alla regolazione dell'accrescimento somatico.Riportiamo alcuni concetti che il prof. Fortunio, endocrinologo e medico sportivo, esprime sull'argomento: "se l'attività fisica è esplicata da soggetti giovani, le cui cartilagini di coniugazione delle ossa lunghe siano ancora pervie, l'aumento di produzione d'alcuni ormoni (tra i più importanti ricordiamo gli androgeni ed il somatotropo) dovrebbe indurre una stimolazione dell'accrescimento staturale. Si potrebbe anche ipotizzare che, specie negli sforzi intensi, tutte le attività dell'ormone somatotropo siano indirizzate verso le azioni metaboliche e di conseguenza si produca una mancanza di stimolazione dell'accrescimento.
L'ipeproduzione d'androgeni, invece, si verifica sia nei giovani sia negli adulti e nei due sessi, ma non per qualsiasi grado d'attività muscolare, infatti, è dimostrabile che soltanto dopo sforzi d'intensità massimale (specie se a livello agonistico) si raggiunge il massimo incremento, normalmente, dopo circa 20' d'esercizio.L'incremento degli androgeni, sotto sforzo, avrebbe la finalità di aumentare la sintesi proteica, lo sviluppo muscolare, la sintesi e l'utilizzazione del glicogeno muscolare che costituisce il maggior substrato energetico utilizzato ed infine indurrebbe una condizione d'aggressività che porta a favorire il massimo della prestazione negli impegni agonistici.

Pubblicità
E' evidente che una modesta ipersecrezione androgena, nei soggetti in età prepuberale (11-12 anni per le femmine e 13-14 anni per i maschi) e puberale (13-14 anni per le femmine e 15-18 anni per i maschi), può originare effetti positivi sull'accrescimento staturale definitivo, sia per l'azione stimolante sulle cartilagini di coniugazione, sia per l'azione permissiva nei confronti dell'ormone somatotropo. Viceversa, in presenza di un'eccessiva iperproduzione androgena, si può indurre una precoce saldatura delle cartilagini d'accrescimento per azione prevalentemente maturativa esercitata sulle stesse, attraverso il raggiungimento della statura definitiva, inferiore a quella che uno stesso soggetto avrebbe raggiunto senza intervento di questo fattore. Altri effetti negativi sull'accrescimento somatico, in particolare staturale, potrebbero derivare dall'intenso lavoro muscolare accompagnato da forti stati di tensione emotiva (come può verificarsi in situazione agonistica), oppure raggiungendo un livello d'intensità d'esercizio superiore al 50-60% della massima potenza aerobica di un individuo e prolungata nel tempo per oltre 20'.

Pertanto, sulla base dei dati sperimentali riportati, concludiamo affermando che l'attività ginnico-sportiva può esercitare un'azione favorevole sull'accrescimento somatico soltanto a condizione che essa non si accompagni ad un'eccessiva tensione emotiva, che non consenta di superare il 60% della massima capacità aerobica e che non si prolunghi per un tempo superiore ai 20 minuti.

In definitiva si tratta di "somministrare", in particolare ai giovani, una "giusta dose" d'attività fisica. Come un farmaco produce effetti in rapporto al dosaggio (dose terapica, dose tossica, dose letale), analogamente le attività ginnico-sportive possono dar luogo ad effetti positivi o negativi sull'accrescimento somatico proporzionalmente all'entità dell'impegno muscolare che comportano.Questo, ovviamente, è soltanto un particolare aspetto del problema generale degli effetti dello sport sui giovani, tema particolarmente sentito e non del tutto sviscerato.Infatti, anche la Federazione Internazionale di Medicina dello Sport, nella Risoluzione redatta a conclusione del XX Congresso Mondiale svoltosi a Melbourne nel febbraio 1974, ha tenuto a precisare quanto segue: "Avendo osservato che l'età dei partecipanti a competizioni d'alto livello (specie in alcuni sport) va progressivamente abbassandosi, si richiama l'attenzione di tutte le organizzazioni sportive sui danni potenziali indotti da sforzi eccessivi sulle condizioni psico-fisiche dei pre-adolescenti, non sufficientemente maturi per sostenerli. Si invitano i medici sportivi di tutto il mondo a partecipare agli studi di ricerca circa gli effetti indotti sui pre-adolescenti dalle intense attività sportive a livello agonistico".

La Pratica

In base a quanto riportato precedentemente, i limiti indicati in 60% della massima capacità aerobica protratti per non più di 20 minuti effettivi di lavoro possono corrispondere, per l'allenamento in palestra con pesi, a 3500-4000 kg. di carico complessivo.
Tale carico va distribuito in 4-6 tipologie di esercizi (ognuno dei quali con un adeguato numero di serie e di ripetizioni), quando il programma d'allenamento è indirizzato a ragazzi/ragazze dai 13 ai 15 anni, mentre si può arrivare agli 8000 kg di carico complessivo, distribuiti in 6-8 esercizi, per soggetti di 17-18 anni. In ambedue i casi, il carico deve coinvolgere il più ampio numero di gruppi muscolari e deve essere raggiunto attraverso un congruo numero di ripetizioni.

Questi valori non sono assoluti, poiché, non è l'età anagrafica che bisogna considerare, ma il grado di maturazione fisica del soggetto. Quest'ultima può essere determinata considerando la comparsa di precise caratteristiche somatiche, o valutata dall'occhio esperto dell'allenatore.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato