Menu Fitness e Sport

HULA-FIT: TENERSI IN FORMA DIVERTENDOSI

A cura di Rocco di Simone

Dietro l’affermazione dell’Hula-Fit, vi è la riscoperta del famoso attrezzo degli anni ’50: l’Hula Hoop. L’imperativo è quello di tenersi in forma e contemporaneamente dedicarsi ad una attività simpatica, divertente, praticabile in gruppo e con tanti aspetti positivi per la salute. In 10 minuti di esercizio Hula-Fit si riescono a bruciare dalle 50 alle 100 Kcal e ad attivare le maggiori aree corporee. Molte star americane lo hanno già eletto attrezzo dell’anno per le sue spiccate caratteristiche brucia grassi ed entro il 2008 si prevede che l’Hula-Fit entrerà di diritto anche nel palinsesto dei centri fitness italiani per allenare e divertire migliaia di iscritti.

Dall’Hula Hoop all’Hula-Fit
L’Hula Hoop è un attrezzo molto antico: l’uso di un cerchio rudimentale risale addirittura all’epoca Egizia. L’invenzione commerciale si deve però a due americani, Richard Knerr e Arthur "Spud" Melin, che lo lanciarono negli Stati Uniti nel 1958. L’idea anche se semplice è comunque efficace: il merito dei due americani fu quello di aver usato un particolare materiale plastico “il Marlex”, con spiccate proprietà elastiche. Il boom fu immediato (20 milioni di "pezzi" venduti nei primi sei mesi di commercializzazione) e dagli USA investì tutto il mondo arrivando quasi contemporaneamente anche in Italia.

Pubblicità
Al semplice movimento del cerchio sul bacino, seguirono presto varianti con l’uso delle braccia, gambe, collo e busto. La musica fu considerata subito fondamentale per dare corpo al movimento e renderlo più esplosivo. Ben presto l’Hula Hoop da semplice giocattolo per i bambini, è diventato uno strumento di culto per intere generazioni di adulti. I colori vivaci e le evoluzioni quasi circensi hanno fatto sì che il “cerchio” entrasse a far parte dell’immaginario collettivo, dando vita anche ad esibizioni e contest tutte al ritmo di musica. Tra alti e bassi l’attrezzo è rimasto in voga per diversi decenni e comunque non è mai scomparso definitivamente dal commercio. Ed è proprio dagli Stati Uniti, dove era stato lanciato la prima volta, che oggi ritorna come un vero e proprio attrezzo da fitness.

L’Hula-Fit
La premessa al successo dell’Hula-Fit è quella di inserirsi nella categoria del cosiddetto “funny-fitness”, l’insieme di attività motorie e ludiche che i centri sportivi offrono a quel tipo di clientela che affronta l’attività fisica più per dovere che per passione.
Nello specifico, i movimenti dell’Fula-Fit sono simili a quelli praticati dai bambini nei cortili ma la promessa è molto ambiziosa: bruciare i grassi colpendo in modo mirato i fianchi. In effetti, l’esercizio cardiorespiratorio svolto è spesso superiore come intensità al classico lavoro di aerobica. Questo permette di massimizzare i risultati riuscendo ad eseguire un lavoro di alta intensità in tempi relativamente brevi. A volte, per un buon lavoro lipolitico sono addirittura sufficienti 30 minuti contro i 60 medi delle altre discipline. L’effetto stimolante su tutti i distretti muscolari è assicurato dalla varietà dei movimenti. I più bravi, oltre ad utilizzare tutte le parti del corpo, sono anche capaci di usare più cerchi contemporaneamente.
È indubbio quindi, che oltre a tonificare i muscoli delle braccia e delle gambe, la lezione di Hula-Fit esercita anche le capacità di coordinazione ed equilibrio. La pratica di queste caratteristiche fisiche, oltre che fondamentali a completamento di una corretta attività fisica, è anche essenziale in tante discipline sportive. Si pensi ad esempio allo sci, allo snowboard ed anche al pattinaggio: ecco che una semplice attività per tenersi in forma in modo facile e divertente può trasformarsi in un vero e proprio esercizio propedeutico per altri sport.

La lezione di Hula-Fit, si articola in diverse fasi e dura mediamente 30/60 minuti in base al grado di difficoltà. La musica non manca mai ma la scelta dei generi è abbastanza varia; si può utilizzare tanto il rock quanto la musica latina, a seconda delle preferenze individuali.

Struttura della lezione di Hula-Fit

  • La prima fase è dedicata al riscaldamento generale. L’ideale è fare semplici esercizi a corpo libero per qualche minuto per prepararsi alla fase più impegnativa.
  • La seconda fase è il lavoro vero e proprio con il cerchio. Si parte da semplici movimenti col bacino e si passa, lezione dopo lezione, all’utilizzo di tutte le parti del corpo compreso il collo. I più virtuosi sono in grado di esercitarsi con più cerchi. La classe, dopo diverse lezioni, è addirittura in grado di realizzare delle semplici coreografie che possono diventare sempre più complesse.
  • La fase successiva prevede l’utilizzo del cerchio come ausilio per l’esecuzione di movimenti base a corpo libero tipo Squat o piegamenti. Si cerca quindi di colpire in modo più efficace singole aree corporee non sollecitate a pieno durante l’Hula-Fit, o comunque degne di maggiore attenzione.
  • La fase conclusiva è dedicata al defaticamento e allo stretching. È essenziale per permettere al corpo di tornare a ritmi cardiaci normali ed allungare tutte le fasce muscolari. Anche in questa parte, è possibile utilizzare l’Hula-Fit come valido sostegno per l’esecuzione degli allungamenti.

Principali caratteristiche dell’Hula-Fit

  • È estremamente divertente
  • È di facile utilizzo e per questo adatto a tutti i soggetti di tutte le età
  • Non ha particolari controindicazioni per quanto concerne il carico articolare
  • Aiuta a raggiungere un buon stato di forma cardiorespiratoria prevenendo malattie cardiovascolari
  • Aiuta a tenere sotto controllo il peso corporeo
  • Riduce il tessuto adiposo sul giro vita rinforzando gli addominali e aiutando a ridurre le cosiddette “maniglie dell’amore”
  • È molto utile per tonificare e rassodare cosce, addome e glutei, da sempre punti nevralgici per la maggior parte delle donne
  • Dona tonicità e flessibilità a tutti i distretti muscolari
  • Se eseguito con varietà stimola in maniera efficace tutti i distretti muscolari
  • È adatto alla pratica in gruppo a ritmo di musica
  • È utile anche come mezzo per socializzare
  • È in grado di catalizzare l’attenzione di soggetti estremamente refrattari alle attività di fitness
  • Allena caratteristiche fondamentali come l’equilibrio, la coordinazione, la propriocettività utili nella preparazione a vari sport come lo snowboard o lo sci da discesa
  • Si può praticare anche tra le mura domestiche o addirittura fuori casa, basta portare il cerchio anche negli spostamenti per avere una mini palestra a portata di mano
  • Si adatta sia ad allenamenti a basso impatto che a sedute ad alta intensità grazie alla varietà dei movimenti ed alla durata dell’esercizio (mediamente dai 30 ai 60 minuti).

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

A teatro con allegria

Scritto il 17 luglio 2018 da Alberto&Alberto

La commedia ha origini antiche e legate a riti ludici; pur trasformata attraverso i secoli, il suo intento resta quello di suscitare allegria e divertimento in un benefico contesto di condivisione.

Pillole di benessere

Malattie rare, assistenza in crescita

Scritto il 20 luglio 2018 da Welly

Il IV Rapporto sulla condizione delle persone con Malattia Rara in Italia, presentato alla Camera dei Deputati, fa il punto sull’epidemiologia, sull’accesso alla diagnosi, alle terapie, all’assistenza oltre che sull’organizzazione socio-sanitaria, giuridica ed economica. Con buone notizie.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato