Menu Fitness e Sport
Sei in:   benessere.com / Fitness e Sport / Articoli vari / Vari / Igiene in palestra

PALESTRE E PISCINE: GERMI, FUNGHI, BATTERI

A cura di Francesca Soccorsi con la consulenza del
Prof. Evangelista Sagnelli, Professore  Ordinario presso
la Facoltà di Medicina e Chirurgia della Seconda
Università degli Studi di Napoli e
Presidente della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali

Tra i frequentatori di palestre, quanti sono consapevoli delle insidie nascoste in luoghi tanto affollati? Un anno fa l’NBA (National Basketball Association) ha dovuto affrontare un’emergenza insolita: nell’arco di un paio di mesi, con un picco nelle prime due settimane di dicembre 2010, 27 giocatori e 3 membri dello staff di 13 squadre sono stati colpiti da un virus gastrointestinale particolarmente aggressivo e resistente ai più comuni disinfettanti. Uno studio sull’episodio, pubblicato di recente su Clinical Infectious Diseases, ha puntato il dito sullo stile di vita degli atleti, che condividono gran parte del loro tempo negli spazi ristretti di spogliatoi e palestre, ambienti in cui l’igiene lascia troppo spesso a desiderare.

Il problema
Palestre e piscine sono luoghi ad alta concentrazione di germi, soprattutto a causa della presenza di acqua, ambiente privilegiato per la crescita e la propagazione dei microrganismi. Nelle piscine il batterio più diffuso è il Cryptosporidium, protozoo che provoca diarrea ed è resistente al cloro, mentre le vasche di acqua riscaldata utilizzate per gli idromassaggi sovente ospitano lo Pseudomonas Aeruginosa, batterio responsabile di follicoliti anche serie. Secondo una ricerca condotta dal Dipartimento di Microbiologia dell’Università A&M del Texas, l’acqua delle vasche da bagno abilitate alla funzione d’idromassaggio può diventare, in realtà, terreno di coltura per dozzine di tipi di batteri ed essere, quindi, all’origine di molte malattie infettive: il 95% dei campioni esaminati presentava, infatti, batteri fecali, l’81% funghi e il 34% stafilococco, il più pericoloso. E il dato ancor più sorprendente era costituito dalla concentrazione di germi, con valori superiori ai due milioni di unità.
Funghi, virus, batteri fecali e stafilococchi si possono, poi, trovare nelle micro-raccolte di acqua presenti negli spogliatoi o nelle docce, che espongono al rischio di infezioni cutanee o gastrointestinali.

Pubblicità
I rimedi
Se è vero che il principale rimedio per limitare l’annidamento dei germi nelle palestre e nelle piscine è che il personale addetto alle pulizie si faccia carico di una disinfezione scrupolosa degli ambienti con prodotti idonei, è vero anche che per scongiurare il rischio di infezioni molto possono fare gli utenti dei centri sportivi. Verruche e altre “malattie da sport” si contrastano, infatti, seguendo scrupolosamente alcune regole di buon senso: oltre a non camminare mai a piedi scalzi, è bene coprire con un cerotto piccole ferite, graffi o screpolature che potrebbero infettarsi venendo a contatto con i germi che si trovano su attrezzi, tappetini o nell’acqua della piscina. In palestra, poi, per evitare il contatto diretto con oggetti d’uso comune e, quindi, potenzialmente “infetti”, occorre dotarsi di un asciugamano personale da stendere sul tappetino per gli esercizi o sui macchinari utilizzati per l’allenamento. Durante l’attività fisica è raccomandato l’uso di indumenti comodi, realizzati in tessuti naturali che non impediscano la traspirazione né blocchino la termoregolazione. Dopo la doccia, infine, è indispensabile asciugarsi con cura: quando la pelle rimane umida, diviene terreno fertile per la proliferazione batterica e le irritazioni. Si tratta di precauzioni facili da adottare e che mettono al riparo la cute da patologie tra cui intertrigine (rossore ed erosione dell’epidermide negli spazi interditali dei piedi, dovuta prevalentemente a umidità), Pityriasis Versicolor (infezione fungina simile alle verruche) e piede d’atleta (micosi di cui il 75% degli sportivi soffre almeno una volta nella vita, caratterizzata da arrossamento con conseguente desquamazione della pelle sotto la pianta del piede e degli spazi tra le dita del piede).
Se, poi, non si è in perfetta salute, è buona norma rinunciare ad andare in palestra per evitare il rischio di alimentare il contagio. Sarebbe opportuno, per questo stesso motivo, che gli sportivi si sottoponessero alla vaccinazione antinfluenzale, considerato che il virus dell’influenza si propaga con estrema facilità negli ambienti chiusi.

Pubblicità
La scelta del luogo
Anche la scelta del luogo in cui allenarsi è fondamentale per limitare la probabilità di ammalarsi, dal momento che non tutte le palestre e non tutte le piscine offrono ambienti ugualmente salubri.
Il primo elemento da considerare è l’affollamento: se i locali sono saturi di persone, il rischio-contagio cresce esponenzialmente. È il motivo per cui sono essenziali la qualità degli impianti di condizionamento con relativa pulizia dei filtri e il ricambio dell’aria, in modo da evitare il ristagno di umidità e disperdere il calore. Arieggiare gli ambienti, inoltre, serve a ridurre la concentrazione di batteri, virus e funghi, possibili fonti di infezioni trasmissibili per via aerea, ma anche di pollini o altro materiali potenzialmente allergizzanti.
I pavimenti, poi, dovrebbero essere realizzati in materiali facilmente lavabili ed essere privi di intercapedini nelle quali si possa raccogliere sporcizia. L’ideale sarebbe una palestra “senza spigoli”, proprio come accade negli ospedali, dove il punto di contatto fra pareti e pavimenti è smussato, proprio per essere igienizzato al meglio.
Infine sarebbe opportuno accertarsi che gli spogliatoi siano lavati e disinfettati più volte al giorno e che attrezzi e tappetini siano puliti almeno una volta, al termine della giornata.

Bibliografia
- Carosi G., Pauluzzi S., Malattie Infettive, Piccin editore.
- La Placa M., Virus e batteri. Il nemico invisibile, Il Mulino.
- Sachs J. S., I buoni e i cattivi. Come sopravvivere in un mondo dominato dai batteri, Longanesi.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Allegra e sana: è la birra!

Scritto il 10 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Una birra in compagnia, una birra da solo… Comunque sia e specialmente d'estate, quello di sorseggiare una buona birra è un rito davvero festoso. E anche sano (se ci si dà una "regolata!...)

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 13 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato