Menu Fitness e Sport
Sei in:   benessere.com / Fitness e Sport / Articoli vari / Vari / Mall Walking

IL MALL WALKING

A cura di Andrea Carlucci

Pantaloncini, scarpe da jogging, iPod e poi tutti di corsa o camminando veloci nei centri commerciali. Non per fare la spesa ma per allenarsi camminando a passo spedito attraverso le scalinate, le corsie e le gallerie degli iper-mercati (mall, appunto).
Questa è la nuova tendenza del Fitness che si pone tra le attività cult dell’estate 2008; il Mall Walking viene considerato a tutti gli effetti una “disciplina sportiva” nata negli Stati Uniti oltre dieci anni fa e da pochi anni approdata anche in Europa e soprattutto in Inghilterra.
Si tratta di un’attività molto semplice che consiste nel camminare veloci e non necessita di particolari attrezzature; niente abbonamenti, niente vincoli con le palestre e niente ‘attrezzi infernali’, solo il vantaggio di un’attività in ambiente sicuro e climatizzato. Infatti, all’interno dei centri commerciali, che ormai aprono le porte molto presto ai “camminatori”, ci si muove in libertà e senza rischi, durante l’inverno ci si può riparare e d’estate si può sfruttare la frescura del condizionamento dell’aria.
Va osservato, però, l’assoluto divieto di acquistare durante le camminate poiché, questo, viene considerato un elemento di disturbo allo svolgimento di un proficuo allenamento. Nessuno vieta, però, ai walkers, di guardare le vetrine e di osservare le promozioni e le offerte in corso per poi tornarci in un altro momento, una volta terminata la seduta sportiva.

Sono proprio i gestori ad aver intuito la grande potenzialità di tale fenomeno, tanto da garantire ai walkers orari di apertura molto elastici e libertà di circolazione all’interno degli spazi dei grandi magazzini in momenti in cui non c’è molto affollamento.
Questa nuova tendenza, inoltre, va a coincidere perfettamente con la filosofia ispiratrice degli architetti americani dei grandi centri commerciali degli anni ’50, i quali immaginavano davvero il mall come un nuovo spazio pubblico per la comunità suburbana; all’inizio i mall, infatti, comprendevano sale riunione, anfiteatri, panchine, proprio per ricreare piccoli centri urbani a scopo ricreativo, culturale e di aggregazione.

Tra le persone più assidue e accanite in questo esercizio sono le donne oltre i 40 anni che riescono a dedicare senza problemi, all’interno delle loro attività quotidiane, almeno 30-40 minuti di cammino nel centro commerciale, magari anche alla ricerca di qualche offerta commerciale.
Con una seduta di mezz’ora di Mall Walking si consumano circa 200 calorie e intanto si sta già pensando ad un particolare carrello in materiale hi-tech, studiato appositamente, vero e proprio attrezzo ginnico, in cui sarà possibile agire impostando una resistenza maggiore o minore a seconda dello sforzo che si vuole produrre. Ad esempio, su una scala da 1 a 10, camminando a passo spedito per 40 minuti, impostando il livello 7, si potrebbe riuscire a bruciare 280 calorie circa, unendo così l’utile e il dilettevole: fare la spesa e buttare giù un po’ di grassi.

Questo allenamento di tipo aerobico dona notevoli benefici all’organismo: induce un miglioramento delle capacità di utilizzare il metabolismo aerobico e quindi contribuisce alla diminuzione del tessuto adiposo e in termini fisiologici consente di aumentare il letto capillare e quindi permette una diminuzione delle resistenze periferiche.
Sia la marcia che la corsa prevedono ad ogni passo lo spostamento verso l’alto del centro di massa corporeo, con conseguente lavoro antigravitario.
Inoltre la quota di lavoro antigravitario può essere aumentata eseguendo l’esercizio in salita, ad esempio sulle rampe o le scalinate del centro commerciale. Essendo il lavoro antigravitario la caratteristica biomeccanica principale e comune alla marcia e alla corsa, ne deriva che il dispendio energetico in queste due forme di locomozione dipenderà anche dal peso corporeo. Esiste una velocità ottimale, o meglio un ambito di velocità comprese tra 4 e 5.5 km/h, in corrispondenza della quale il costo energetico è minimo e corrisponde a 100 mlO2 /kg/km (cioè 0,5 kcal/kg/km). A velocità leggermente superiori o inferiori il costo energetico aumenta proporzionalmente. Questo fatto, caratteristico della marcia, dipende dallo “scambio” tra l’energia potenziale e l’energia cinetica che avviene ad ogni passo e che consente il massimo recupero di energia a velocità intermedie.

In Italia sono ancora pochi i praticanti del Mall Walking e la sua diffusione non è tale da assumere proporzioni importanti e visibilità.
Tuttavia, già attorno ad alcune delle città italiane a maggiore densità urbana può accadere di incontrare alcuni walkers; certo, può capitare, magari, di sorridere osservandoli bene, paonazzi e sudati, impegnati a sgambettare ma senza alcun timore degli sguardi indiscreti di chi è lì per lo shopping.
Si stanno formando anche delle associazioni e dei blog di mall-walkers con lo scopo di aggregare il maggior numero di sportivi e scambiarsi informazioni sui migliori centri commerciali in quanto ad orari di apertura, spazi, tipologie di percorsi, grado di affollamento.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Al mercato, allegria e benessere

Scritto il 17 April 2018 da Alberto&Alberto

Una passeggiata in un qualsiasi mercato rionale è una sana iniezione di allegria. E ci racconta lo spirito di una città e di coloro che la abitano.

Pillole di benessere

Contro l’ictus, misuriamo la pressione

Scritto il 30 March 2018 da Welly

Aprile è il mese di prevenzione dall’ictus; un’occasione per ricordare come il controllo periodico della pressione sia fondamentale a causa del ruolo rappresentato dall’ipertensione come fattore di rischio. 

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato