Menu Fitness e Sport
Sei in:   benessere.com / Fitness e Sport / Articoli vari / Vari / Movim. rigener.

IL MOVIMENTO RIGENERATORE, LA SCUOLA DELLA RESPIRAZIONE

A cura di Andrea Carlucci

Il Movimento Rigeneratore è un’attività umana normale e spontanea che non richiede alcuna conoscenza e tecnica; si pratica grazie alla sospensione momentanea del sistema volontario e razionale da cui via via occorre liberarsi in quanto tende ad intralciare l’evoluzione naturale della persona.
Allenando, invece, il sistema involontario, “extrapiramidale”, si attiva la capacità di riequilibrare l’organismo sul piano fisico ed energetico. Il sistema involontario fa parte delle vie efferenti del Sistema Nervoso Centrale; è il sistema che ha origine nella zona della corteccia posta anteriormente all’area motoria primaria che proietta sui motoneuroni alfa spinali; Il sistema extrapiramidale è quindi un sistema a più sinapsi, che influenza in ultima istanza i motoneuroni spinali, ed è coinvolto nel controllo dei muscoli involontari, della motilità e del tono muscolare, cioè del continuo stato di contrazione in cui si trovano i muscoli, in particolare i muscoli estensori antigravitari, quelli che consentono di mantenere la postura eretta.
Il Movimento Rigeneratore rappresenta, inoltre, una modalità conoscitiva che serve per potenziare le proprie energie psicofisiche, per permettere al sistema omeostatico naturale del corpo di prendersi cura di sé ed è un modo per esercitare e regolare il sistema involontario.

Ciò che fa scaturire il Movimento è normalmente un bisogno, una necessità del nostro organismo che spesso rimane soffocato e “bloccato” a causa dell’accumulo di situazioni stressanti insite nell’attività lavorativa e delle abitudini acquisite che possono imprimere all’organismo dei segni che alla lunga rischiano di snaturare l’armonia e il funzionamento di tutto il corpo.
In questo senso si può affermare che questa pratica non si “esegue”, come una normale tecnica appresa, ma “scatta”, si manifesta, quindi, spontaneamente, in risposta al bisogno dell’organismo e data la sua individualità non può esserci un movimento uniforme applicabile a tutti.
I movimenti e gli esercizi che qui si praticano non sono quelli abituali, controllati, intellettualizzati o ricercati ma si tratta di azioni che superano l’ambito volontario e donano calma e serenità al sistema cosciente.
Il campo di applicazione di questa pratica non risiede nella conoscenza ma nel sentire.
Risulta molto difficile descrivere il Movimento Rigeneratore nel quadro delle idee occidentali quali: la ginnastica, il rilassamento, la terapia etc. Il movimento deve essere praticato senza uno scopo. Quando, invece, lo si pratica con una intenzione, classificandolo in una delle categoria come quelle sopra citate, si pone un limite e ci si allontana da un approccio coerente.
Attraverso una pratica corretta, cioè senza esasperare intenzionalmente le manifestazioni, è possibile normalizzare il funzionamento dell’organismo e fare in modo che, il Movimento, non differisca dalle risposte naturali dell’organismo tese a ristabilire l’omeostasi e ricondurre il corpo alla sua saggezza innata.

Pubblicità
La Respirazione
Lo scopo del Movimento è il “Ki” che si esplica attraverso la Respirazione che non è quella polmonare e va anche oltre il quadro della respirazione addominale. Il concetto orientale di KI è di difficile definizione. In Giappone, tale termine è usato quotidianamente a partire dall'instaurarsi della cultura cinese. Il KI esprime il concetto delle energie fondamentali dell'universo, di cui fanno parte la natura e le funzioni della mente umana. Nell'antica Cina, poiché era visto come la forza che originava tutte le funzioni fisiche e psicologiche, il concetto di KI venne ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale cinese, nelle arti marziali ed in molti altri aspetti della vita.
Praticando il Movimento Rigeneratore, si può avvertire che la respirazione supera a poco a poco la barriera del plesso solare e penetra più in basso, attraverso percorsi molto complessi. Il ventre non è solo un contenitore di diversi organi digestivi ma diviene la sorgente e il deposito della forza vitale (“Ki”). Il ventre è considerato, infatti, il simbolo e l’espressione dell’attività vitale dell’uomo.
Le persone nervose hanno un ventre duro; i collerici hanno il plesso solare duro. L’ansia indurisce lo stomaco e il cibo fa fatica a passare. Quando si ha una buona salute, la respirazione penetra nel basso ventre e ciò permette una scioltezza elastica dello stesso.
Quando si è deboli la respirazione si ferma al plesso solare. Se la debolezza continua si respira all’altezza del petto, poi delle spalle. Alla fine si respira solamente attraverso il naso e a questo punto la debolezza è giunta al punto più estremo.
E così lo stato del ventre mostra a quale profondità del ventre penetra la respirazione e simbolizza la salute dell’individuo.
Il Movimento Rigeneratore si occupa, quindi, di normalizzare il terreno o meglio di approfondire la respirazione.

Le origini
Ci sono due espressioni di Movimento Rigeneratore: una che appartiene a tutte le persone e che si manifesta attraverso reazioni naturali dell’organismo, ad esempio, sbadigliare, starnutire, agitarsi durante il sonno; l’altra è una forma espressiva sviluppatasi in Giappone circa mezzo secolo fa grazie al suo ideatore, il Maestro Haruchica Noguchi, che la usava come modo per potenziare le proprie qualità interiori, e per liberarsi dallo stress fisico e mentale. Egli sviluppò le sue qualità innate applicandosi nello studio e nella pratica dell’arte della guarigione. Ha fondato la Scuola “Setai” di riaggiustamento posturale ed energetico e in Giappone le sue scuole sono consigliate e sostenute dal Ministero della Sanità.

Successivamente fu grazie al Maestro Itsuo Tsuda che il Movimento Rigeneratore venne diffuso in tutta Europa. Egli nacque in Giappone nel 1914, effettuò gli studi in Francia con Marcel Granet e Marcell Mauss. Nel 1970 giunse in Europa per diffondere il movimento rigeneratore e le proprie idee sul “Ki”. Nel 1973 pubblicò la sua prima opera, “Il Non-fare”, con il sottotitolo: “Scuola della Respirazione” a cui fecero seguito diverse opere sull’argomento. Morì a Parigi nel 1984. Oggi in Europa, nei dojo della "Scuola Itsuo Tsuda" o “Scuole della Respirazione”, continuano a vivere la filosofia pratica e l'insegnamento che egli trasmise attraverso le sue opere e il suo impegno.
La pratica del Movimento Rigeneratore trae origine dalle pratiche di “Lunga Vita” Taoiste, dette anche “Pratiche del Cielo Anteriore” o “Metamorfiche” o “Prenatali” sviluppate in Cina migliaia di anni fa con il nome di pratiche Qi Qong. Attualmente in Giappone il Movimento Rigeneratore è chiamato “Katsugen Undo” che può essere tradotto come pratica del ritorno alle origini o esercizi della genesi. In Cina è conosciuto con il nome “Qi Fa Qong” che significa “energia che muove il corpo”.

La pratica
Gli esercizi si svolgono in silenzio, da soli o in gruppo. Durante gli incontri si chiede ai partecipanti di “visualizzare”, come se ciò fosse possibile, e dopo un certo periodo di tempo (più o meno lungo, a seconda delle necessità) si cominciano effettivamente ad avvertire sensazioni nuove come ad esempio formicolio, aumento della frequenza cardiaca, calore ed in generale una ritrovata sensibilità. Affinché il movimento avvenga, è richiesta una situazione di “vuoto” e di osservazione dei movimenti del proprio corpo libera da suggestioni e condizionamenti immaginari.
Da questo punto di vista, ha molto in comune con il sonno. A seconda della qualità del movimento, pochi secondi o pochi minuti possono avere un effetto maggiore di molte ore. In quanto alla "qualità" essa è strettamente legata a quanto si riesce a “svuotare” la testa. Più la testa è libera, minori fissazioni ci sono sui pensieri, migliore è la qualità del Movimento.

Un esempio: “Respirazione attraverso le mani”
Si congiungono le mani davanti al viso e s’inspira attraverso la punta delle dita, si espira poi sempre attraverso la punta delle dita e il palmo di ciascuna mano. Questa respirazione non è che visualizzata, cioè rappresentata mentalmente. Non si tratta d’inspirare ed espirare fragorosamente con la bocca, si deve respirare in modo normale. A mano a mano che la concentrazione s’intensifica, la respirazione diviene calma e profonda.
Congiungere le mani è un modo per facilitare la concentrazione. Dopo qualche tempo si constaterà che le mani sono realmente cambiate.

Nel Movimento Rigeneratore ogni praticante può adottare un proprio ritmo, riconoscendo e rispettando i limiti personali ed evitando gli eccessi. Gli esercizi svolti, permettono di sentire come, attraverso il movimento, il corpo riacquisti la sua naturale armonia e salute.
Per questo Movimento non esistono limiti di età ed è adatto a tutte le persone che desiderano ottenere o aumentare il proprio stato di benessere psico-fisico.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Al mercato, allegria e benessere

Scritto il 17 April 2018 da Alberto&Alberto

Una passeggiata in un qualsiasi mercato rionale è una sana iniezione di allegria. E ci racconta lo spirito di una città e di coloro che la abitano.

Pillole di benessere

Contro l’ictus, misuriamo la pressione

Scritto il 30 March 2018 da Welly

Aprile è il mese di prevenzione dall’ictus; un’occasione per ricordare come il controllo periodico della pressione sia fondamentale a causa del ruolo rappresentato dall’ipertensione come fattore di rischio. 

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato