Menu Fitness e Sport

IL PADDLE

A cura di Andrea Carlucci

Il Paddle (o Paddle Tennis) nasce negli anni ’70 in Messico dall’idea di un tal Enrique Corcuera che pensò di realizzare un campo per il gioco del tennis all’interno della sua ampia residenza. Il campo in questione, oltre ad essere più piccolo, presentava anche delle pareti in muratura intorno. Questo diede l’ispirazione per l’invenzione di un gioco che conteneva già una delle principali caratteristiche del Paddle come oggi lo conosciamo: un gioco in cui la pallina è sempre in movimento!

Storia
Pur traendo le sue origini in Messico, la disciplina ha fatto il suo ingresso in società in Spagna. In un Hotel di Marbella il Principe Hohanlohe fece costruire per i suoi ospiti un campo da tennis con le caratteristiche che aveva indicato il suo amico messicano. Rimase un gioco principalmente d’elite fino agli anni ’80 dopodiché alcuni turisti americani ebbero l’idea di portarlo nel loro paese e costruire i primi campi da gioco. Presto si diffuse in Argentina, in Brasile, in Spagna e in Francia.

Tappe

• Il Paddle arriva in Italia nel febbraio del 1991, con la nascita della Federazione Italiana Gioco Paddle (F.I.G.P.); poco dopo, a maggio dello stesso anno, venne realizzato un campo di esibizione in occasione della manifestazione “Sport Show” presso la Fiera di Bologna. Si sfidarono, in quell’occasione, alcune rappresentative internazionali di Spagna, Argentina e Italia e diversi titolari di impianti sportivi ebbero le nozioni su come costruire ed installare campi per il Paddle.
• Nell’estate del 1991 vi furono i primi tornei ufficiali valevoli per la classifica nazionale.
• Ad ottobre del 1991, a Barcellona, vi fu la partecipazione di una coppia di atleti italiani ai “Campionati Assoluti” di Spagna.
• Partecipazione dell’Italia al Mondiale in Spagna nel 1992 con piazzamento all’ottavo posto.
• Nel 1994, per la prima volta in Italia, presso uno dei più rinomati circoli di tennis della Riviera romagnola, lo Sporting Club Lido di Savio, venne inaugurato il primo campo di gioco con le pareti in cristallo smontabile; in tal modo furono rese possibili le riprese televisive da ogni angolazione .
• Nel 1994 l’Italia partecipò alle fasi finali del Mondiale di Paddle in Argentina classificandosi al nono posto.
• Nel 1996 si svolse il torneo per la Coppa delle Nazioni, che prevedeva una formula a 5 incontri simile alla Coppa Davis nel tennis, dove l’Italia venne inserita nel girone con Francia, Usa, Messico e Canada riportando una decisa sconfitta.
• Nel 1997 si svolse la prima edizione dell’European Paddle Tour con 4 tappe: Bologna, Graz (Austria), Waterloo (Belgio) e Beziers (Francia).
• Durante la stagione agonistica 2001 la Squadra Nazionale Italiana ha ottenuto il miglior risultato finora ad allora raggiunto, diventando vice campione d’Europa a Sabadell (Spagna) vincendo contro le squadre dell’Austria, del Belgio e della Francia.
• A Siviglia nell’anno 2007 l’Italia si classificò al 3° posto durante il Campionato Europeo.
• Nell’aprile del 2008 il Paddle è stato definitivamente riconosciuto dal C.O.N.I., attraverso l’inserimento del Settore Paddle nell’ambito della Federazione Italiana Tennis.

Il Paddle trova la sua massima espressione se praticato in doppio: gli aspetti strategici si mescolano con quelli tattico-tecnici; lo spirito di squadra allenta le tensioni in gara e consente di modulare il gioco secondo gli avversari. In genere la maggior parte delle gare ufficiali prevedono, in effetti, la partecipazione in doppio.
Tra gli sport di racchetta, il Paddle è quello che ha saputo porsi come un’ottima alternativa al suo fratello maggiore, il tennis, integrando anche spunti dallo Squash e dal Racquetball. È una disciplina in grado di adattarsi a tutte le esigenze e a tutti i livelli, a tutte le condizioni tecniche e fisiche; le regole sono quasi identiche al tennis, la racchetta (paddle racquet) è a piatto solido, forata, compatta e con dimensioni di 45-50 cm di lunghezza e le palline del tutto simili a quelle utilizzate per il tennis. La rete ha una lunghezza di m 10 ed un’altezza di m 0,88 al centro e di m 0,92 alle estremità .

Il campo (misure)
• Il campo è più piccolo del tennis e misura 20m x 10m.
• Lunghezza interna dal campo 20m
• Larghezza interna dal campo 10m
• Altezza delle pareti 3m
• Altezza della recinzione 4m
• Altezza interna netta della copertura 7m

I campi possono essere di due tipi:
smontabili e mobili: per le esibizioni
fissi: per tutte le altre manifestazioni

La pavimentazione può essere in cemento o in sintetico. Le pareti per i campi fissi sono in laterizio con spessore di 25 cm in media, intonacate e verniciate utilizzando un colore uniforme ma si possono utilizzare anche altri materiali, come il cristallo, temperati o multistrati, che essendo trasparenti consentono di assistere al gioco da tutti gli angoli esterni al campo. Le recinzioni devono rispettare le dimensioni minime previste nei regolamenti della F.I.G.P.; generalmente metalliche, possono essere zincate, verniciate e termo rivestite in plastica. L’illuminazione deve essere molto accurata per evitare problemi di abbagliamento ma anche per garantire la massima copertura; fondamentale sarà la scelta del numero e della disposizione delle lampade attorno al campo.

Il gioco
Il giocatore che si appresta a servire deve porsi diagonalmente rispetto a colui che riceve dall’altra parte nell’area di battuta. In caso di una partita di doppio il compagno di squadra che non deve servire si posizionerà al suo fianco ma un po’ più avanzato. Si comincia a battere da destra verso sinistra, precisamente dalla parte posteriore destra del proprio campo in direzione dell’area di battuta destra di chi riceve. Il servizio, diversamente dal tennis, avviene con un movimento della racchetta dal basso verso l’alto. Colui che riceve prima di poter colpire la palla deve farla rimbalzare una volta. Dopo il servizio colui che riceve può decidere a seconda della convenienza se far rimbalzare una volta (e non di più) la pallina o giocarla al volo con il colpo di “volée”; la stessa pallina può anche colpire le pareti del proprio campo per poi giungere nel campo avversario.

Il punteggio è identico al tennis: ciascun “gioco” prevede la conquista di una successione di punti che vanno dal 15-0 a 40-0. Quando una coppia vince il primo punto, il punteggio è 15; se vince il secondo punto, il punteggio è 30; se vince il terzo punto, il punteggio è 40 e con il quarto punto vinto si vince il gioco. Se si raggiunge il punteggio di 40-40 è “parità”; il punto seguente è chiamato “vantaggio” a favore del vincitore e, se la stessa coppia si aggiudica anche il punto seguente, si aggiudica anche il gioco; se invece lo perde, si ritorna in “parità” e così di seguito finché una delle due coppie non si sia aggiudicata due punti consecutivi dopo la “parità”. La coppia che per prima si aggiudica 6 giochi, con almeno due giochi di vantaggio, si aggiudica la partita; in caso di parità a 5 giochi, se ne debbono giocare altri due, fino a vincere per 7-5, ma se si ha parità a 6 giochi, si disputa il tie-break. Gli incontri si disputano al meglio delle tre partite (una coppia deve vincere due partite per aggiudicarsi l’incontro). In caso di una partita pari, se è stato concordato preventivamente, si può giocare la terza partita senza applicazione del tie-break nel caso di parità a sei giochi (partita ai vantaggi), aggiudicandosi la partita chi conquista due giochi di differenza.

Il punto si conquista quando:
• La palla tocca le pareti del campo avversario e rimbalza due volte sul pavimento;
• La palla rimbalza correttamente nel campo avversario e oltrepassando i limiti del campo colpisce qualche elemento o oggetto estraneo o rimbalza due volte prima di essere respinta;
• Un giocatore può colpire la palla facendo sì che questa rimbalzi nella metà del campo della controparte ed esca dal recinto di gioco laterale risultando imprendibile.

Il punto si perde quando:

• La palla rimbalza due volte nel campo prima di essere colpita;
• Un giocatore colpisce al volo la pallina che ancora non ha superato la rete.
• Un giocatore, colpendo la pallina per la respinta, la fa toccare sul proprio campo;
• La palla viene toccata dal giocatore e non dalla racchetta;
• Il giocatore tocca o colpisce la pallina più di una volta durante la propria risposta;
• Entrambi i giocatori di una coppia (nel doppio) colpiscono la palla simultaneamente o consecutivamente.

Si ringrazia per le illustrazioni fornite Gianfranco Nirdaci, Coordinatore del Comitato Nazionale per il Paddle della Federtennis (FIT).

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato