Menu Fitness e Sport
Sei in:   benessere.com / Fitness e Sport / Articoli vari / Nuovi sport / Palla Tamburello

LA PALLA TAMBURELLO

A cura di Andrea Carlucci

La Palla Tamburello è uno sport di squadra sferistico che prende il nome dall’attrezzo dalla forma circolare che si impugna con una mano e che serve per colpire la palla. Seppure poco conosciuto, è comunque diffuso in tutto il mondo e in Europa è presente in diverse nazioni tra cui Francia e in Italia. In Italia è disciplinato dalla F.I.P.T. (Federazione Italiana Palla Tamburello) che organizza i campionati di serie A, B, C, D di categoria, giovanili, amatori, veterani, la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana a livello maschile e femminile.

Il gioco viene praticato da squadre composte da 5 giocatori in campo e altri 4 a disposizione in panchina, per un totale di 9 atleti. Ciascun giocatore in campo ha un ruolo definito: due terzini, un battitore, un centrocampista o “cavalletto” o “mezzo volo”, un rimettitore o “spalla”. Lo scopo è quello di colpire e inviare la palla nell’altra parte del campo, col tamburello al volo o dopo un rimbalzo, inducendo all’errore gli avversari.

Storia
La Palla Tamburello ha origini molto antiche, con i Romani che già praticavano un’attività molto simile. I diretti antenati del Tamburello moderno si rintracciano poi in epoca rinascimentale, con giochi quali quello del bracciale, della palla corda e di una forma ancora rudimentale di tamburello. A partire dalla metà dell’800, la Palla Tamburello si diffonde come gioco popolare soprattutto in certe aree geografiche d’Italia (Piemonte, Trentino, Veneto, Lombardia, Toscana). Inizialmente il gioco veniva praticato con un tamburello rudimentale, fabbricato con pelle di cavallo conciata o di asino;. giocato nelle piazze dei paesi e delle città è diventato progressivamente uno svago molto diffuso tra i giovani per poi trasformarsi in vera e propria disciplina sportiva.

Aspetti regolamentari
Il campo. La Palla Tamburello può essere giocata ovunque, sulla sabbia come sul cemento o sul prato. Il campo regolamentare deve misurare metri 80 x 20, mentre per le categorie femminili e alcune giovanili sono ammesse misure minori. Il campo è diviso per metà da una linea detta cordino; a 35– 40 m di distanza dal cordino è situata la linea di battuta, dietro la quale deve stare il battitore per lanciare la palla, che può essere ribattuta a volo o dopo il primo rimbalzo.
La palla. È in gomma semipiena, con un diametro di 6 cm e un peso di 88 g a media pressione per le categorie che partono dagli allievi, mentre nelle categorie maggiori viene utilizzata una palla depressurizzata più grande (8 cm) chiamata palloncino: può essere colpita esclusivamente con il tamburello a forma circolare e l’avambraccio che l’impugna; il tamburello ovale o tamburina o mandola si usa solo per il servizio di battuta e si può utilizzare per colpire la palla di rimessa per una volta sola. Dopo un ciclo composto di 3 giochi (anche detto trampolino) le squadre cambiano campo; dopo aver sorteggiato la palla le squadre prendono posizione.

Pubblicità
Tamburello. Inizialmente l’attrezzo con cui si colpiva la palla era interamente in legno e il gioco del tamburello era chiamato palla a scanno. Successivamente il tamburello, costituito da un cerchio di legno con 28 o 26 cm di diametro, aveva tesa una pelle d’animale conciata, normalmente d’asino o di maiale. Attualmente si usano diversi materiali, tra i quali la plastica e la lega gommata nonché la tela per il piatto dell’attrezzo. La tela è tirata in maniera diversa a seconda del ruolo e delle esigenze di ogni giocatore.
Gioco. Ogni allenatore dispone di due cartellini da mostrare all’arbitro, uno di colore blu per richiedere la sostituzione di un atleta titolare e un altro di colore verde per richiedere il minuto di pausa gioco (3 minuti disponibili per squadra). Le partite possono durare anche diverse ore. Il punteggio si calcola in giochi e un gioco ha la seguente successione: 0-15-30-40-vittoria; la partita consiste in 13 giochi.
Punti. Una squadra si aggiudica un punto quando:
• Si commette errore di battuta o la palla esce dopo la battuta.
• La squadra che riceve fa rimbalzare più di una volta sul proprio terreno di gioco la palla prima di inviarla nel campo avversario.
• Si spedisce la palla fuori dalle linee laterali e di fondo del campo avversarie.
• Un giocatore nel rinviare la palla agli avversari colpisce la palla con altra parte del corpo diversa dal tamburello o dal braccio corrispondente al suo prolungamento naturale.
• La squadra che riceve effettua un passaggio ad un proprio giocatore prima di inviarla nel campo avversario
• Un giocatore della stessa squadra di chi è impegnato nella respinta tocca con un piede la linea di metà campo.

La Palla Tamburello prevede diverse forme di gioco:
Il Tamburello Indoor: praticato in ambienti come palestre, palazzetti dello sport. Viene utilizzata una palla da tennis depressurizzata, quindi meno veloce.
Il Teambeach: si gioca sulla sabbia e si colpisce la palla solo e sempre al volo.
Il Tamburello a muro: vede la presenza di un muro di appoggio di diversi metri di altezza.
Il Funny team beach: giocato in doppio all’interno di un campo di sabbia molto simile a quello usato per il beach-tennis. Introdotto nel 2015.

Si ringrazia per il materiale fotografico Enzo Cartapati Presidente del Comitato Lombardo della Federazione Italiana Palla Tamburello, www.federtamburello.it

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato