Menu Fitness e Sport

LO YESKI

A cura di Rocco Di Simone

La novità delle piste da sci delle ultime stagioni arriva dalla Germania. Si tratta di un attrezzo di nuova concezione che è una via di mezzo tra lo sci, la tavola da snowboard e lo slittino. Si tratta essenzialmente di un mono sci di lunghezza variabile (tra i 90 e i 150 cm) ancorato ad un sellino su cui l’atleta può adagiarsi per la discesa. Il suo nome è Yeski e, oltre ad essere innovativo ed estremamente divertente, promette anche di allenare in modo adeguato addominali, braccia e gambe.

Lo Yeski è abbastanza robusto da sorreggere anche i fisici più possenti. Il peso dell’attrezzo è di circa 5 kg. Il modello costruttivo su cui si basa lo Yeski risale a qualche anno fa. Conosciuto anche con altri nomi come skibock, sci-Geibel, Gemel o Bockl, all’inizio veniva assemblato artigianalmente. Si recuperava uno sci in disuso a cui veniva ancorato un sellino, possibilmente munito di maniglie per garantire una maggiore stabilità. Lo Yeski si basa sullo stesso principio, anche se le modalità costruttive sono completamente diverse. Lo sci usato per lo Yeski non è certo un attrezzo in disuso ma un carving di ultimissima generazione. Il sellino di legno di faggio è ancorato allo sci tramite un montante in alluminio. Alla sella è collegato un passamano in alluminio indispensabile per manovrare l’attrezzo. Tutto il processo costruttivo è finalizzato ad avere un mezzo da discesa molto robusto ma allo stesso tempo leggero e maneggevole. Una volta saliti in vetta, basta sedersi sul sellino e iniziare a scivolare giù fino a fondo valle. Le mani devono essere saldamente ancorate alle maniglie per controllare l’attrezzo durante la discesa. Si inizia a scendere rimanendo in posizione seduta (con il busto a 90° rispetto alle gambe). Per cambiare direzione, si possono usare le gambe ed il peso del corpo. Una volta raggiunta una discreta confidenza con l’attrezzo, è possibile avventurarsi in discese ad elevata velocità. Spostando il busto indietro, si migliora infatti l’indice di aerodinamicità dello strumento ma attenzione: questa manovra si può fare solo se la pista è sgombra da sciatori e priva di ostacoli e sicuramente per un tempo limitato.

Per avere la massima padronanza dello Yeski è necessario mantenere la posizione seduta sia per la stabilità, sia per la possibilità di gestire i cambi di direzione aiutandosi con i piedi. Nella discesa, il fisico è fortemente sollecitato e tutta la muscolatura viene messa a dura prova. Per mantenere stabilità, equilibrio e gestire al meglio le manovre, bisogna attivare prima di tutto la muscolatura del baricentro (addominali, obliqui e lombari). Le gambe sono sollecitate soprattutto quando si vuole cambiare direzione. Le braccia ed in generale tutti i muscoli del busto sono in esercizio in ogni momento della discesa; sono necessari per mantenere il corpo saldamente attraccato al sellino. Insomma, lo Yeski è un attrezzo che consente di allenare gran parte della muscolatura del corpo. Sotto il profilo muscolare è molto completo perché stimola in pratica tutti i distretti muscolari. Sotto il profilo articolare non è particolarmente rischioso. Se si seguono tutte le indicazioni di sicurezza, è possibile scendere sullo Yeski senza particolari rischi per l’apparato muscolo-scheletrico. La prudenza in questi casi è fondamentale soprattutto durante i primi utilizzi. Per evitare comunque qualsiasi problema è importante sia riscaldarsi prima della discesa sia fare un minimo di preparazione atletica in palestra qualche mese prima che la stagione invernale abbia inizio.
L’attività fisica all’aperto richiede un grado di riscaldamento maggiore rispetto a quella indoor. Soprattutto quelle sulla neve, hanno bisogno di almeno 15-20 minuti di riscaldamento prima di iniziare l’attività specifica. La temperatura bassa e le avverse condizioni meteo, rendono la fase preparatoria pre discesa assolutamente necessaria. Il riscaldamento andrebbe eseguito a valle, prima di montare sullo Yeski. Bastano pochi gesti essenziali per evitare che una giornata di sport e svago sulla neve, si trasformi in una serie di insidie e possibili incidenti per se stessi e per gli altri sciatori. Iniziare la discesa sullo Yeski solo quando i muscoli ed i legamenti sono pronti aumenta i riflessi dell’atleta. Contrariamente, scendere in cattive condizioni psico-fisiche mette a rischio non solo la propria salute ma anche quella degli altri sciatori. Appena arrivati a fondo valle, prima di indossare le calzature per la discesa, è il caso di eseguire dei semplici saltelli o corsa sul posto per circa 5-10 minuti. A questo punto, si possono eseguire dei movimenti di mobilità articolare sia per la parte superiore sia per quella inferiore del corpo, accompagnati da leggeri esercizi di stretching. Circonduzione delle braccia, sollevamento delle braccia sopra la testa, apertura e chiusura contemporanea di braccia e gambe, sono solo alcuni dei possibili movimenti da eseguire per riscaldare muscoli ed articolazioni. Insieme a questi esercizi, è possibile eseguire dei facili allungamenti della colonna vertebrale ed in generale delle zone del corpo maggiormente sollecitate durante la sciata, quadricipiti, gemelli, dorso e collo. Adesso, il corpo è pronto per affrontare una dura giornata di sport sulla neve. Oltre alla fase preparatoria appena prima della discesa, non bisogna dimenticare che lo Yeski non è solo un divertimento ma una vera e propria attività fisica. Per questo, non si può arrivare sulle piste dopo un anno di completa inattività fisica. Il sistema migliore per prevenire questo pericolo è di dedicare qualche mese alla preparazione atletica, frequentando per qualche mese un centro sportivo o attrezzarsi autonomamente a casa propria. Bastano 2-3 mesi (da settembre a novembre) per preparare adeguatamente il corpo all’appuntamento invernale sulla neve.

Un programma che si rispetti, dovrebbe migliorare le seguenti componenti fisiche:
• Aerobica (capacità dell’organismo di sopportare un’attività fisica protratta nel tempo);
• Forza (irrobustire muscoli, legamenti e articolazioni)
• Propriocezione ed equilibrio, migliorando in modo sostanziale la capacità dell’organismo di rapportarsi con l’ambiente circostante (caratteristiche fondamentali soprattutto quando è necessario cambiare direzione a bordo dello Yeski o evitare degli ostacoli improvvisi)

Programma tipo di preparazione allo Yeski


EsercizioSet x RipRecNote
Cyclette8 min.
Riscaldamento

Squat con Bilanciere con cosce fino alla linea parallela2 x 15120 secBuona tecnica di esecuzione e incrementi graduali

Affondi con Manubri2 x 1690 secA gambe alternate con particolare enfasi sui muscoli posteriori della coscia

Panca piana con Bilanciere2 x 8120 secPetto, Spalle e Tricipiti

Trazioni alla sbarra impugnatura inversa2 x 6120 zecDorsali e Bicipiti

Scrollate con Manubri2 x1290 secTrapezi

Iperestensioni2 x1260 secLombari ed Erettori Spinali

Addominali alla sbarra2 x 1060 secAddominali


Esercizi sulla tavoletta oscillante3 x 1 min90 secPropriocezione ed Equilibrio

Simulatore di sciata15 min
Lavoro Aerobico preparatorio al lavoro sulla neve

Stretching5 min
Esercizi per i maggiori distretti muscolari


Il programma può essere eseguito con frequenza bisettimanale con 2/3 giorno di recupero tra una seduta e l’altra.

Benefici e Consigli:
• È estremamente divertente;
• Allena in maniera adeguata tutti i muscoli del corpo: baricentro, busto e gambe;
• I rischi per l’appartato muscolo-scheletrico sono minimi, a patto che si seguano i principi generali per la sicurezza;
• Eseguire sempre un breve riscaldamento prima della discesa;
• Dedicare almeno due mesi l’anno alla preparazione atletica;
• Usare un abbigliamento comodo che consenta movimenti liberi (tipo pantaloni da snowboard, scarponcini da neve e maschera da sci);
• Adottare sempre la posizione seduta per maggior sicurezza e controllo del mezzo;
• Scendere con il busto disteso solo per un tempo limitato e solo dopo aver accertato che la pista sia sgombra da sciatori e ostacoli;
• Mantenere sempre le mani saldamente ancorate al passamano, la padronanza dell’attrezzo è fondamentale per evitare incidenti.

Il materiale fotografico è stato gentilmente messo a disposizione da Mr. Justus Ammann, titolare del sito internet www.yeski.de

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato