Menu Fitness e Sport
In evidenza:
MODULI INTERATTIVI

Indice generale:
Argomenti

LA CAPOEIRA

A cura di Rocco Di Simone

La Capoeira (si pronuncia Capuéra) è una forma di lotta brasiliana di origine africana, caratterizzata dall’uso della musica e da movimenti fluidi e armonici che spesso la accomunano più ad una forma di danza che di lotta. Le sue origini risalgono ai primi del 1600, praticata dai membri di alcune tribù africane che furono catturati e deportati in Brasile per lavorare in schiavitù al posto degli autoctoni brasiliani, quando i colonizzatori portoghesi si trovarono a corto di manovalanza. Nei primi anni del 1600, molte tribù di schiavi riuscirono in seguito a liberarsi approfittando delle spinte colonizzatrici olandesi nei confronti dei territori assoggettati ai portoghesi. A questo punto si organizzarono in villaggi ed iniziarono a praticare quest’antichissima forma di lotta che prevede l’uso di calci, pugni e testate: si ritiene che la natura armoniosa dei movimenti e la musica siano state adottate dagli africani per dissimulare la lotta agli occhi dei loro aguzzini.
A partire dai primi anni del 1800, la lotta Capoeira fu vietata ai popoli africani insieme ad altre forme culturali e di aggregazione. Con la fine della schiavitù, fu associata alle forme più comuni di delinquenza di strada. Nel 1930, quindi, il dittatore brasiliano Getulio Vargas la rivalutò e furono aperte le prime scuole per il suo insegnamento. Nel 1974, la Capoeira fu riconosciuta ufficialmente come sport nazionale brasiliano e ben presto iniziò a diffondersi anche in altri paesi. In Italia, la comparsa di questo sport risale a qualche anno prima, cioè al 1957, quando Mestre (maestro) Canea aprì la prima scuola Capoeira a Roma. Da allora il suo sviluppo è stato inarrestabile: nel tempo, la pratica si è evoluta e sviluppata in diversi stili in base alla provenienza geografica e i maestri che la insegnavano. Alcuni di questi sono: la Capoeira Regional di Mestre Bimba, la Capoeira Primitiva, quella Angola, la Estilizada e quella Contemporanea.
Oggi è difficile ritrovare uno stile puro della Capoeira eccezion fatta per la Regional che, a differenza delle altre, ha delle regole e dei meccanismi di lotta netti e precisi che la distinguono in modo inequivocabile. La Capoeira Regional si è sviluppata a partire dal 1930 quando Mestre Bimba aprì la sua scuola a Bahia con il nome di “Centro de Cultura Fisica e Regional Baiana” (da cui la denominazione di Regional). Gli allievi ammessi presso la struttura dovevano soddisfare dei requisiti ben precisi: avevano libero accesso i lavoratori neri e di bassa estrazione sociale e gli studenti prevalentemente bianchi.
Lo stile che caratterizza la Regional si rifà alle forme più antiche di arti marziali, al fine di restituire alla Capoeira un’identità di lotta spesso persa negli anni a favore dell’aspetto più folcloristico e di spettacolo. Il jogo (il gioco, la lotta) è caratterizzato da sequenze rapide e precise supportate dall’incalzare del ritmo musicale creato a contorno (ritmo di samba). Negli anni vennero introdotti nuovi strumenti con l’intento di migliorare la musicalità della lotta ed infondere maggior vigore ai capoeiristi. Lo strumento simbolo della Capoeira è il berimbau, costituito da un arco di legno tenuto in tensione da una corda di metallo percossa da una bacchetta. L’arco è fissato ad una zucca cava che funge da cassa di risonanza. Si distinguono tre tipi di berimbau a seconda della grandezza e del tono musicale: viola (il più piccolo), medio (il medio) e gunga (quello di dimensioni maggiori). Il berimbau fornisce il ritmo della lotta e comanda nel contempo tutti gli altri strumenti utilizzati come le percussioni.

berimbau

La particolarità della Capoeira è che nella maggior parte dei casi non c’è contatto fisico tra i due lottatori-danzatori. I movimenti sono sincronizzati ed acrobatici e richiedono per questo grande agilità, forza fisica e coordinazione. In contrapposizione allo stile Regional, negli anni a cavallo del 1930, è nata a Bahia la Capoeira Angola, ad opera degli altri maestri riunitisi per contrastare il dilagare dello stile di Mestre Bimba. La Capoeira Angola non prevedeva nessun tipo di graduazione per riconoscere i diversi livelli di abilità degli allievi. L’unica distinzione veniva fatta per il Mestre. Nell’accademia Regional, al contrario, ogni allievo aveva un fazzoletto di colore diverso che identificava l’abilità e l’esperienza nella lotta. Oggi, in diversi centri dove si insegna lo stile Regional si utilizza il cordel o cordao, una corda di colore diverso a seconda del grado di abilità dell’allievo, l’equivalente della cintura colorata usata nel karate o in altre arti marziali. I colori però differiscono da scuola a scuola e per questo è pressoché impossibile giudicare un praticante solo in base al colore della corda utilizzata. L’assegnazione del cordao avviene durante una cerimonia di iniziazione chiamata batizado (battesimo). La lotta o confronto (jogo) si svolge solitamente in un cerchio di persone (roda) che si stringono attorno ai due lottatori. Il ritmo è scandito a suon di samba attraverso l’uso di percussioni e berimbau.

Pubblicità

Oggi, la Capoeira rappresenta un eccezionale mezzo di difesa e di attacco che permette di mantenersi in ottima forma fisica grazie al gran lavoro muscolare e articolare compiuto durante i movimenti. Tutte le sequenze risultano altamente spettacolari ed efficaci sotto il profilo della flessibilità e della coordinazione muscolo-scheletrica. La cosa che colpisce maggiormente quando si assiste ad una esibizione di lotta Capoeira è la rapidità e la potenza con la quale i lottatori riescono a sferrare colpi attraverso le gambe: i calci sono talmente rapidi che le gambe sembrano quasi separarsi dal corpo. Oltre alle gambe, viene comunque utilizzato tutto il corpo attraverso pugni ed addirittura testate. È per questo che la Capoeira è un ottimo mezzo per allenare praticamente tutto il corpo in tutte le sue componenti: forza, elasticità, equilibrio, coordinazione e potenza.
Praticare la Capoeira è faticoso ma allo stesso tempo redditizio e divertente. Nel passato a praticarla erano solo gli schiavi maschi, oggigiorno invece questo sport è molto amato anche dal pubblico femminile soprattutto per la grande capacità che ha di mantenere estremamente tonici e magri i muscoli di cosce, glutei e fianchi. Durante le sequenze di lotta è fondamentale mantenere un continuo controllo del baricentro per tenere un buon equilibrio generale del corpo. Questo si ottiene essenzialmente tenendo continuamente in tensione i muscoli di glutei, addome, fianchi e bassa schiena. Per questo motivo, la Capoeira risulta particolarmente indicata per mantenere un giro vita sottile, forte e snodato. Questo sport permette al lottatore di utilizzare essenzialmente ogni muscolo del corpo e per questo risulta particolarmente redditizio sotto il profilo calorico.

Come si svolge un incontro di Capoeira
Il gruppo di persone si riunisce in cerchio a formare la roda. Il gruppo musicale inizia ad esibirsi dopo che il berimbau solista fornisce la battuta iniziale. A questo punto il cantante solista inizia a cantare seguito, subito dopo, dagli altri membri del gruppo che gli rispondono in coro. Una volta avviato il ritmo musicale, i capoeiristi fanno il loro ingresso presentandosi davanti al gruppo musicale in accosciata. Dopo alcuni muniti di rispettosa quiete, il berimbau solista segna l’inizio del jogo. A questo punto, i lottatori si baciano in segno di rispetto ed iniziano la lotta, prima in maniera più dolce e successivamente in maniera più vigorosa, il tutto sotto lo stretto controllo ritmico del berimbau. Durante il jogo, un eventuale arresto del ritmo si traduce in un cambio di giocatori.

Caratteristica della lotta Capoeira
• È un allenamento completo che stimola in maniera efficace tutti i distretti muscolari;
• Allena il corpo in tutte le componenti fondamentali: forza, potenza, resistenza, flessibilità ed equilibrio;
• È molto efficace per mantenere una ottima forma fisica sia sotto il profilo estetico sia sotto quello funzionale;
• Unisce allo sport del combattimento la musica e la danza;
• Fornisce al praticante un notevole controllo del corpo ed una elevata concentrazione;
• Rispetto alle arti marziali classiche (karate, judo), oltre all’aspetto del combattimento, cura anche la componente di aggregazione attraverso l’utilizzo della musica e del gruppo;
• È praticato sia dagli uomini sia dalle donne;
• Non è uno sport che possono praticare tutti, sia perché richiede delle buone doti di coordinazione, equilibrio e forza, sia perché richiede in ogni caso dei tempi di apprendimento abbastanza lunghi. Coloro che sono intenzionati ad iniziare la Capoeira devono essere disposti ad investire un periodo medio lungo nell’apprendimento di questa disciplina ed essere pronti al sacrificio fisico e mentale che questo sport richiede. Di contro, i benefici e le soddisfazioni che la Capoeira garantisce sono difficilmente eguagliabili da altri discipline

Pubblicità

Breve vocabolario della Capoeira
Baqueta: bacchetta solitamente in fibra di canna da zucchero utilizzata per percuotere la corda del berimbau.
Berimbau: strumento principale utilizzato per scandire il ritmo del jogo. Costituito da un arco di legno tenuto in tensione da una corda di metallo percossa da una bacchetta. L’arco è fissato ad una zucca cava che funge da cassa di risonanza.
Batizado: cerimonia ufficiale durante la quale il giovane principiante entra a far parte del mondo della Capoeira. In tale occasione, per i gruppi che ne fanno uso può essere consegnata all’allievo il cordao colorato che definisce il grado di abilità nella lotta.
Cordao: è la corda di diversi colori utilizzata per definire il livello di abilità raggiunto dal capoeirista.
Jogo: Letteralmente gioco, è il combattimento in cui i lottatori si scambiano reciproci movimenti di attacco e difesa a ritmo di berimbau.
Mestre: maestro di Capoeira. Colui che è abilitato all’insegnamento all’interno delle accademie.
Roda: è il luogo in cui avviene il combattimento di Capoeira. È formato dalle persone che assistono al combattimento che si dispongono a cerchio intorno ai capoeiristi.

Tutto il materiale fotografico è stato gentilmente concesso da Mestre Osvaldo Da Silva www.soluna.it

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

A teatro con allegria

Scritto il 17 luglio 2018 da Alberto&Alberto

La commedia ha origini antiche e legate a riti ludici; pur trasformata attraverso i secoli, il suo intento resta quello di suscitare allegria e divertimento in un benefico contesto di condivisione.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 13 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato