Menu Fitness e Sport
In evidenza:
MODULI INTERATTIVI

Indice generale:
Argomenti

IL KINESIS

A cura di Rocco Di Simone

Il Kinesis è un nuovo sistema d’allenamento inventato e sviluppato da Technogym®, leader mondiale nel settore del fitness e del benessere. Prevede l’utilizzo di stazioni di lavoro appositamente studiate, che cercano di riprodurre movimenti il più possibile naturali e vicini a quelli a corpo libero. Per questo motivo, sono particolarmente adatte per realizzare un lavoro aggiuntivo ad alcuni protocolli d’allenamento a carico naturale o di tipo olistico come Stretching, Yoga, Pilates e Tai Chi.
Le stazioni Kinesis sono in grado di migliorare in maniera sostanziale la forza, l’elasticità, la resistenza e l’equilibrio. Allenarsi con il metodo Kinesis, significa far bene a tutto il corpo. Gli esercizi svolti potenziano, senza appesantire, tutti i fasci muscolari e creano una struttura forte ma al tempo stesso elastica e resistente.

Gli obiettivi dell’allenamento Kinesis possono essere molteplici. Si può scegliere di allenarsi sulle diverse stazioni di lavoro, semplicemente per recuperare la forma fisica e raggiungere uno stato di benessere generale ottimale. Oppure, si può utilizzare questo sistema allenante al fine di prepararsi dal punto di vista atletico per praticare meglio le diverse discipline sportive.
L’approccio dell’allenamento Kinesis è dolce ma ciò non significa naturalmente blando. Una ginnastica dolce mira, infatti, a migliorare le caratteristiche fisiche senza sconvolgere gli schemi motori naturali. Il primo obiettivo di un qualsiasi sistema allenante dovrebbe essere quello di migliorare la forma fisica in maniera non traumatica. Alcune discipline, hanno un approccio troppo duro e per questo rischiano molto spesso di creare traumi o infortuni. Kinesis richiama in tutti gli esercizi degli schemi motori naturali, vale a dire poco traumatici. La resistenza offerta durante l'esercizio può essere variata spostando il selettore sul pacco pesi sapientemente integrato nella struttura. La scelta della resistenza è mono laterale, è per questo che le macchine Kinesis sono anche adatte al lavoro riabilitativo a seguito di infortunio o trauma. È possibile lavorare su entrambi gli arti, utilizzando però una resistenza diversa su ognuno, in modo tale da recuperare eventuali scompensi di forza dovuti ad inattività forzata o infortunio.

Pubblicità
Le stazioni Kinesis si dividono essenzialmente in due grosse categorie: quelle destinate all’home fitness e quelle rivolte all’allenamento in palestra.

Versione Home Fitness
Ne esistono due tipi, L’Heritage, dotato di spalliera in legno e Vision che è particolarmente elegante grazie alla serie di specchi di cui è dotata.
Queste stazioni domestiche permettono di allenare tutto il corpo con una varietà molto ampia di esercizi, almeno 200 in poco più di un metro quadrato di ingombro. Scegliendo la versione Heritage si avrà la possibilità di realizzare una serie praticamente illimitata di esercizi di stretching e mobilità articolare che renderanno l’allenamento sempre nuovo e interessante. Un programma tipo potrebbe iniziare con 10 minuti di mobilità articolare alla spalliera, proseguire con 40 minuti di esercizi Kinesis diversificando il lavoro in base alle diverse aree corporee e terminare con 5/10 minuti di stretching avvalendosi anche dell’ausilio della spalliera. Se si predilige l’allenamento tranquillo, cadenzato solo dai propri ritmi biologici senza nessuna imposizione dettata ad esempio da orari dei centri fitness e si ha una buona determinazione personale, il Kinesis casalingo rappresenta una scelta eccellente. La stazione scelta permetterà al soggetto di allenarsi quando meglio crede, negli orari più congeniali in base alle esigenze personali, effettuando un allenamento di qualità. Questa scelta sarà ottima anche nel caso in cui si desideri integrare il lavoro di attività olistiche come Yoga o Pilates.

Versione da Palestra
Le stazioni Kinesis destinate ai centri fitness sono sicuramente più complete e permettono di svolgere un lavoro più vario con una differenza sostanziale rispetto al lavoro casalingo. Si può scegliere un allenamento singolo per un programma specifico studiato esclusivamente sulle esigenze personali oppure scegliere di allenarsi con una classe, quindi insieme ad altre persone. L’allenamento di gruppo è più motivante grazie anche alla musica e al ritmo creato dall’insieme di persone che condividono obiettivi comuni. L’allenamento singolo risulta più adatto a persone che hanno obiettivi particolari come rimettersi in forma a seguito di infortunio o trauma o prepararsi fisicamente per svolgere uno sport specifico. Il metodo Kinesis permette inoltre di allenarsi a circuito eseguendo esercizi diversi su stazioni diverse che insieme riescono ad allenare tutti i fasci muscolari del corpo. La particolarità dell’allenamento a circuito è che accorcia i tempi di recupero. Oltre che vantaggioso sotto il profilo fisiologico (soprattutto se si vuole perdere qualche chilo) risulta anche vantaggioso sotto il punto di vista pratico perché riduce sostanzialmente la durata del programma. Spesso infatti, il passaggio da una stazione alla successiva non prevede recuperi se non quelli strettamente necessari per preparare l’esercizio successivo. Le stazioni del circuito sono poste di seguito una all’altra. Si inizia con una, si esegue un dato movimento, si cambia stazione e si passa all'esercizio successivo. Solitamente le stazioni che compongono un circuito sono almeno 3 o 4. Oltre agli esercizi sulle stazioni Kinesis, è possibile inserire nel circuito anche posizioni Yoga o di Pilates, creando in tal modo una miscela allenante davvero valida. Questo metodo risulta efficace anche per la gestione dei tempi di allenamento. Lo stesso circuito, può essere svolto contemporaneamente da più persone, basta sfalsare l’ordine di partenza di ogni soggetto.

Gli esercizi svolti tramite l’allenamento Kinesis sono prevalentemente a basso carico articolare, quindi coinvolgono per lo più molti gruppi muscolari. Gli esercizi multi articolari hanno innumerevoli vantaggi rispetto a quelli mono articolari. Lavorano l’articolazione in più direzioni e per questo motivo riescono a coinvolgere nel movimento più gruppi muscolari e permettono di allenare l’intero corpo in maniera più rapida senza sezionare troppo il corpo umano. La struttura muscolo-scheletrica non può essere considerata una serie di sezioni articolari che devono lavorare in maniera separata. L’approccio più redditizio e meno rischioso dal punto di vista articolare è quello di considerare il corpo umano come un insieme di aree corporee di dimensioni abbastanza ampie: gambe, dorso, petto. In questo modo si riuscirà a svolgere un lavoro completo per tutto il corpo con pochi movimenti, con un allenamento più rapido ed allo stesso tempo più fruttuoso. Molti esercizi svolti sulle postazioni Kinesis sono in stazione eretta, ciò che consente di ridurre la compressione sulla colonna vertebrale e coinvolgere, durante l’esercizio, tutta la zona addominale e lombare. I muscoli che compongono quest’area del corpo sono importantissimi perché aiutano a mantenere la giusta postura e a prevenire fastidiosi traumi alla zona lombo-sacrale. La vita sedentaria, insieme ad un lavoro statico, costringono spesso a mantenere posizioni innaturali per lunghi periodi. Questo, a lungo andare, provoca indolenzimento soprattutto della bassa schiena, causando fastidiosi dolori che sovente limitano nei movimenti più comuni. L’allenamento Kinesis è in grado di aiutare a prevenire queste problematiche. Grazie all’ampia gamma di esercizi dedicati alla postura vertebrale, il Kinesis aiuta a ristabilire i giusti equilibri muscolari potenziando, senza appesantire, i fasci muscolari interessati. A volte, i dolori alla colonna vertebrale, oltre che da posture scorrette possono essere causati da un disequilibrio di forza tra i muscoli che bilanciano la struttura ossea. Esercitare un dato gruppo muscolare significa essenzialmente creare ipertrofia muscolare, il muscolo aumenta la sezione ma diventa più corto. La colonna vertebrale si mantiene in equilibrio grazie ad una serie di fasci muscolari che tirano da un lato e compensano dall’altro. Per fare un esempio, avere i muscoli pettorali troppo sviluppati rispetto a quelli della schiena, potrebbe favorire principi di cifosi poiché le spalle tenderebbero ad andare in avanti (intra-rotazione) modificando conseguentemente la posizione del tratto dorsale della spina dorsale. Per ristabilire le giuste simmetrie, sarebbe utile allungare la muscolatura del petto e potenziare quella della schiena (gran dorsale, trapezio e deltoide posteriore).

Il lavoro con le macchine Kinesis è essenzialmente un lavoro svolto con i cavi anziché con manubri e bilancieri. Quando ci si allena con i pesi liberi (manubri e bilancieri) si incorre nell’inconveniente di non avere un carico costante durante l’intero arco di movimento. La tensione risulta minima nella parte iniziale del movimento (massima estensione muscolare) massima nella fase centrale del movimento e minima nella parte finale del movimento (massima contrazione muscolare). Questo tipo di allenamento, ottimo per certi versi (sviluppo della forza soprattutto esplosiva) , risulta a volte traumatico a livello articolare. Per minimizzare i rischi alle giunture sarebbe utile riuscire a riprodurre un movimento con tensione il più possibile costante durante l’intero arco di movimento (isotonico). L’utilizzo dei cavi può aiutare a raggiungere questo obiettivo. Si tratta essenzialmente di un soprappeso a cui risulta legato un cavo tirato dall’utilizzatore che scorre attraverso una serie di carrucole. In base al numero e alla posizione delle carrucole si può avere una divisione più o meno grande del carico percepito. Questo tipo di lavoro si avvicina molto al movimento isotonico.
Trovare un tipo di movimento a tensione costante è praticamente impossibile. Ricercare delle metodologie di allenamento che si avvicinano alla tensione muscolare costante è possibile. Il lavoro sulle aree Kinesis va in questa direzione. Kinesis non è propriamente adatto al lavoro di forza esplosiva o di ipertrofia estrema classica del bodybuilding. Al contrario è utile se si ricerca un lavoro di potenziamento generale che miri ad irrobustire entro limiti naturali il corpo, mantenendo linee e proporzioni naturali con grande attenzione da elasticità e mobilità. Rispetto alle macchine guidate, Kinesis è in grado di adattarsi perfettamente alla struttura fisica di qualsiasi utilizzatore senza limiti legati soprattutto all’altezza. La restrizione maggiore delle macchine da palestra guidate è proprio quello di essere state progettate e costruite su un soggetto tipo, soprattutto per quanto concerne la statura. Individui troppo alti (oltre i 180 cm) o troppo bassi (sotto i 170 cm) difficilmente troveranno la giusta posizione di allenamento sulle classiche stazioni da lavoro con sovraccarico. Con Kinesis, questo non accade. Le posizioni di lavoro non sono rigide. Questo, in termini biomeccanici si traduce essenzialmente in un allenamento ottimale a livello muscolare e poco traumatico sotto il profilo articolare.

Vantaggi del Kinesis
• Allenamento naturale;
• Allenamento a basso carico articolare;
• Ottimo per rimettersi in forma;
• Ottimo per riabilitare il corpo a seguito di infortunio o trauma;
• Indicato nel lavoro integrativo per discipline come Yoga, Pilates, Tai Chi;
• Si adatta facilmente alle diverse strutture corporee;
• È comodo e facile da utilizzare;
• I movimenti eseguiti richiamano degli schemi motori naturali;
• Permette una varietà praticamente illimitata di movimenti;
• È indicato per l’allenamento di uomini, donne e anche ragazzi;
• A livello di home fitness, grazie alla varietà di movimenti, l’allenamento rimane sempre stimolante e interessante contrariamente a quello che accade con la maggior parte delle stazioni di allenamento domestico;
• Permette un eccellente lavoro a circuito.

Pubblicità
Kinesis Class
Kinesis, oltre alla vasta gamma di stazioni di lavoro (sia domestiche che da palestra), offre una serie di importanti accessori che aiutano a migliorare l’equilibrio e la propriocezione e possono essere usati anche per esercizi specifici di Pilates o Yoga. Alcuni di questi sono:
• Kinesis Bench, la panca per l’allenamento;
• Wellness Ball, la palla per eseguire svariati esercizi in equilibrio precario;
• Foam Mat, il materassino morbido;
• Foam Roller, il cilindro morbido per eseguire vari esercizi a corpo libero;
• Stretching Mat, il materassino per lo stretching;
• Wobble Board, la tavoletta oscillante;
• Rocker Board, la tavoletta a dondolo.

Wobble board

Rocker board

Si ringrazia per il materiale fotografico e quello didattico l’ufficio stampa della Technogym® Spa (www.technogym.com)

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

DG skating: esercizio muscolare, equilibrio e divertimento a ritmo di musica

DG Skating è un programma di allenamento che utilizza un innovativo skateboard, mirato al raggiungimento di due obiettivi fondamentali: dimagrire e tonificare, attraverso esercizi che coinvolgono tutta la muscolatura. Ogni allenamento viene modulato a seconda del grado di preparazione fisica...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Altrimenti ci divertiamo

Scritto il 16 gennaio 2018 da Alberto&Alberto

I film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill hanno rallegrato per decenni il pubblico di tutto il mondo. Un fenomeno nato in Italia e che sopravvive, con le riproposte televisive, ai mutamenti delle mode e dei gusti degli spettatori.

Pillole di benessere

Dieta mediterranea e longevità

Scritto il 19 gennaio 2018 da Welly

Gli italiani sono tra le popolazioni più longeve del mondo e ciò è probabilmente dovuto ad una alimentazione che comprende quella stessa quantità di macronutrienti che due recenti studi associano ad una minore mortalità.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato