Menu Fitness e Sport

LE GARE DI MEZZOFONDO E FONDO

A cura del Prof. Mario Testi
Testo del Prof.
Edo Patregnani
Docente di Atletica Leggera
presso la Facoltà di Scienze Motorie
dell’Università di Bologna
Docente di Atletica Leggera
presso la Facoltà di Scienze Motorie
dell’Università di Bologna

Il tipo di corsa nelle gare medie e lunghe segue i principi tecnici e dinamici della corsa atletica generale, con modificazioni d'intervento muscolare che variano a seconda delle distanze da coprire. Infatti, va adeguata l'intensità della spinta dei piedi alla maggior durata della corsa. Più lunga è la distanza meno potente risulterà la spinta. Tutto ciò comporterà una parabola più radente del piede che sosterrà un'azione un po' più lunga d'appoggio al suolo.

800 m

Dopo una partenza regolarmente scaglionata, gli atleti corrono la prima curva in corsia e, all'inizio del rettilineo, si portano all'interno percorrendo due giri completi di pista.  In questa gara non si può prescindere da due fondamentali qualità per emergere:

  • velocità
  • resistenza

Per la fisiologia è la classica prova a intervento energetico "misto", poiché l'utilizzo dei meccanismi aerobici, anaerobici alattacidi e lattacidi hanno pressoché la medesima importanza ai fini della prestazione.

Records
Uomini: D. Rudisha (Kenya): 1'.40". 91 nel 2012.
Donne: J. Kratochvilova (Cec.): 1'. 53". 28 nel 1983.

Pubblicità
   

1500 m

La gara, insieme agli 800 m, appartiene al cosiddetto mezzofondo "veloce" e rappresenta la versione metrica del famoso "miglio" britannico (m. 1609,34). Gli atleti, allineati uno di fianco all'altro, partono alla fine della prima curva e, dopo 300 metri, percorrono altri tre giri di pista. A causa dei gruppi solitamente numerosi, le partenze (e non solo) comportano spesso spinte e gomitate per guadagnare le posizioni migliori alla corda. Ciò consente di non allungare il percorso e, ovviamente, evitare un'inutile spesa d'energia. In una gara così lunga e piuttosto veloce, l'acquisizione di una tecnica di corsa funzionale ed economica nelle spinte risulta fondamentale per eccellere. La gara ideale dovrebbe svolgersi con un passo uniforme per tutto il percorso, ma per i motivi tattici o per le caratteristiche fisiche degli atleti, sono inseriti, specie nel finale, brusche variazioni di ritmo. In questa gara, mediamente, 2/3 dell'energia proviene dal meccanismo aerobico, la restante da quello anaerobico prevalentemente lattacido.

Records
Uomini: H. El Guerrouj (Mar.): 3'. 26". 00 nel 1998.
Donne: Qu Yuxia (Cina): 3', 50". 46 nel 1993.

m. 3000 "siepi"

La gara è classificata, fisiologicamente, come ad impegno "intermedio", tra mezzofondo veloce e quello prolungato. Inoltre, ha caratteristiche proprie, quasi un "incrocio" tra una gara di mezzofondo ed una di ostacoli poiché il percorso prevede il superamento di 28 "barriere" (alte cm. 91,7 e larghe 3,96 metri), unito allo scavalcamento, per sette volte, di una "riviera" formata da una barriera posta sul bordo di una buca, a fondo obliquo, piena d'acqua. L'azione di corsa tra le barriere deve avere caratteristiche classiche: fluidità, decontrazione, economicità. Il superamento dell'ostacolo, rigidamente posto sulla pista, richiama l'azione di passaggio dell'ostacolista classico, con azione non rallentata ed indifferente di prima gamba. Il passaggio della riviera, invece, ha caratteristiche proprie. L'atleta appoggia un piede sulla trave, e dopo un'efficace spinta, atterra con l'altra gamba quasi fuori la fossa.

Record
Uomini: S. Saaeed Shaheen (Qatar): 7'. 53". 63 nel 2004.
Donne: G. Galkina (Russia): 8'. 58''. 81 nel 2008

m 5000 e m 10.000

Le due gare corrispondono alle "vecchie" classiche gare inglesi delle 3 e 6 miglia. Rappresentano distanze che richiedono piena efficienza tecnica, muscolare ed energetica, manifestata sicurezza psicologica e personalità per imporre il ritmo di gara e le accelerazioni opportune in qualsiasi momento. L'analisi della spesa energetica occorrente fa emergere una comune piattaforma di preparazione per le due distanze. Infatti, gli specialisti riescono a primeggiare in entrambe le gare. In queste distanze, come bilancio energetico finale, è indicato un intervento del meccanismo "aerobico"vicino al 90% nella gara più corta e fino ad oltre il 95% in quella più lunga. Assume un certo ruolo anche il meccanismo energetico "lattacido", anche se la durata delle gare consente ad una certa quantità di lattato ematico di essere smaltita dall'organismo in corso di gara.

Records m. 5.000
Uomini: K. Bekele (Eti.): 12'.37".35 nel 2004.
Donne: T. Dibaba (Eti.): 14'.11".15 nel 2008.

Records m. 10.000
Uomini: K. Bekele (Eti.): 26'.17".53 nel 1998.
Donne: Wang Junxia (Cina): 29'.31".78 nel 1993.

La Maratona

Rappresenta la corsa più lunga e faticosa dell'atletica leggera. Fu già inserita nell'edizione inaugurale delle Olimpiadi moderne nel 1896. La distanza del percorso, agli inizi, non era standardizzata ma era compresa tra 40 e 42 chilometri. Gli attuali 42,195 Km. furono ufficializzati e disciplinati dalla I.A.A.F. nei Giochi di Parigi del 1924. L'abilità di correre velocemente per oltre due ore dipende dalla capacità d'impostare un'andatura regolare e redditizia, attraverso una tecnica di corsa radente, morbida ed elastica, in modo da economizzare al massimo l'azione dei circa 24.000 passi occorrenti a tagliare il traguardo. Il lungo percorso richiede, inoltre, una resistenza psichica di concentrazione sulle proprie reazioni interne, per dosare le energie anche in risposta ai cambiamenti di ritmo imposti dagli avversari. L'energia utilizzata in questa gara di "lunga lena" è fornita dalla combustione aerobica di una miscela ottimale di zuccheri e grassi che consenta il mantenimento della velocità del passo impostata nei primi chilometri, sino alla fine dei 42 chilometri e 195 metri.

Records
Uomini: H. Gebrselassie (Eti.): 2h. 03'. 59'' nel 2008.
Donne: P. Radcliffe (GB): 2h. 15'. 25" nel 2003.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Simone Moro e Tamara Lunger: l'alpinismo come sfida estrema ai propri limiti

Missione: quasi impossibile. Eppure Simone Moro, che ha condotto spedizioni in zone impervie e remote della Terra e detiene il record di ascensioni nella stagione invernale su quattro delle vette oltre gli ottomila metri, è riuscito a stupire ancora con la sua ultima impresa in Siberia. A...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato