Menu Fitness e Sport

IL POLSO

Sia un trauma diretto, ovvero una caduta che coinvolga l'articolazione del polso, sia un trauma indiretto, ovvero una leva provocata dall'impugnatura del bastoncino con l'ausilio del laccio, sono in grado di provocare lesioni a carico sia dello scheletro che delle strutture capsulo legamentose. Per quanto riguarda lo scheletro, sono più a rischio di frattura la parte distale del radio e dell'ulna, lo scafoide e le falangi.

Per la parte capsulo legamentosa, ogni articolazione della complessa anatomia della mano può essere coinvolta anche se le più frequenti sono le distorsioni a carico della radio-carpica e la distorsione della metacarpo falangea del primo dito con interessamento dei legamenti collaterali. Le fratture del radio-ulna, solitamente molto dolorose, accompagnate da edema della regione interessata e talora da una marcata deformità, necessitano di una corretta diagnosi medica seguita nella maggior parte dei casi da ingessatura; quando la frattura non sia riducibile, ovvero ricomponibile mediante manipolazione da parte del medico che poi confezionerà il gesso, si procederà a riduzione e stabilizzazione del focolaio di frattura per via chirurgica onde ristabilire i corretti rapporti anatomici.

Assai più frequenti delle fratture sono i traumi distorsivi, che colpiscono la regione articolare composta dal radio e dalle ossa scafoide e semilunare , e quelli che colpiscono la regione metacarpo falangea del primo dito. Quest'ultima lesione, detta anche "pollice dello sciatore", viene prodotta urtando con la punta del pollice la neve durante una caduta

Pubblicità
Ciò può causare la rottura, parziale o totale, del legamento collaterale ulnare, componente indispensabile alla stabilità articolare nel movimento di "pinza" tra pollice ed indice. Tale movimento, peculiare della razza umana, consente movimenti fini e precisi tramite i quali è possibile ogni attività di precisione (fig. 2).

Il trattamento nel caso delle lesioni parziali del legamento consiste nella confezione di un gesso da mantenere per 4 settimane, seguito da adeguata fisiochinesiterapia qualora l'articolazione fosse stabile ed indolente; in caso contrario si provvederà a confezionare un tutore da mantenere ancora per qualche tempo (fig. 3 ). In caso di lacerazione completa o grave instabilità dell'articolazione si praticherà sutura chirurgica della lesione legamentosa, seguita da immobilizzazione in gesso per un periodo di 4 settimane. Con un meccanismo analogo possono verificarsi le rotture dell'espansione terminale del tendine estensore all' interfalangea distale delle ultime dita (dal secondo al quinto).

L'effetto della lesione consiste in una tumefazione dolente a livello della base dell'ultima falange con dolore all'estensione del dito; se la lesione è totale l'ultima falange rimane in atteggiamento di flessione e risulta impossibile l'estensione. La terapia, in base al danno subito, spazia dalla semplice immobilizzazione alla sutura chirurgica seguita da immobilizzazione.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Siete sportivi? Attenzione a infortuni e dolori cronici: ecco disciplina per disciplina i più diffusi

Non solo chi pratica sport a livello agonistico è soggetto a infortuni e usura della struttura muscolo-scheletrica, anche chi è appassionato di sport e si dedica ad allenamenti intensi e ripetuti, può incorrere nel pericolo di traumi o di dolori che con il tempo diventano...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Emozioni ed allegria sul Lago d'Iseo

Scritto il 28 giugno 2016 da Alberto&Alberto

Con la sua opera 'folle' sulla carta e invece estremamente concreta, "The Floating Piers", l'artista bulgaro Christo ha centrato il concetto di arte come esperienza sensoriale, emozionante ed allegra. Opera unica e non ripetibile: sarà sul Lago d'Iseo fino al 3 luglio e poi scomparirà per sempre. (Photo: Copyright by Wolfgang Volz)

Pillole di benessere

Birra e zanzare, un binomio pericoloso

Scritto il 01 luglio 2016 da Welly

Chi beve birra in quantità eccessiva, rischia più di altri di avere a che fare con le fastidiose punturine delle zanzare che come sempre tornano a colpire con la stagione estiva.

Offerta del mese
Termo Cuscino MYSA
Offerta del mese

 Un innovativo Termo-Cuscino che abbina i benefici della Agopressione a quelli della Termoterapia e delle proprieta' naturali della Pula di Farro Biologica, col massimo effetto analgesico e de-contratturante delle tensioni proprio la' dove piu' si accumulano, ovvero nell’area di Cervicale, Nuca e Spalle, e per regalarti momenti di incredibile relax! L’unico a sfruttare l’azione combinata di: termo-terapia (raccomandata a livello Medico per: Cervicale, Lombalgia, Artrosi, Torcicollo, Indolenzimento agli arti, Reumatismi, Sciatica, Sinusite) e quelli della Agopressione ( Insonnia, Problemi di circolazione, Muscoli tesi).

E' un Dispositivo Medico Riconosciuto dal Ministero Della Salute.

Vedi prodotto

Novità
Sedia ergonomica naturale - Color ecrù
Novit del mese

La sedia ergonomica professionale ideale chi svolge un lavoro sedentario: comoda e discreta, aiuta a mantenere la posizione corretta della spina dorsale, l'inclinazione è regolabile. La seduta è di alta qualità con imbottitura INDEFORMABILE e tessuto di ricopertura molto resistente. Le imbottiture sono sagomate per offrire un supporto confortevole

Altezza:63 cm
Larghezza:45 cm
Profondità:50 cm



Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2016 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.