Menu Psicologia

L'AMAXOFOBIA: LA PAURA DI GUIDARE 1/2

A cura della Dott.ssa Monica Monaco

L’aumento del numero di persone che si muovono abitualmente in auto ha portato la guida tra le attività che tante persone svolgono quotidianamente. Conseguentemente guidare è diventato, al contempo, un’attività maggiormente impegnativa rispetto al passato dal momento che le strade sono diventate sempre più affollate. Spesso, stare al volante si è trasformato in un fattore di stress in grado di sostenere disturbi d’ansia diventando una situazione temuta che, per un crescente numero di persone, è in grado di generare una vera e propria fobia conosciuta come “amaxofobia”. Tale termine deriva dal termine greco antico “amaxos” che significa “carro” e designa il comportamento di rifiuto a condurre qualsiasi mezzo di trasporto.

Nella mente dell’automobilista
Il comportamento alla guida è accompagnato e influenzato da numerosi processi psicologici. Alcune funzioni psichiche prevalentemente intellettive (es. memoria, attenzione e percezione, processi decisionali) determinano e mediano il riconoscimento e l’elaborazione di informazioni multisensoriali e motorie al fine di consentire la presa di una serie di decisioni mentre si conduce un automobile. Esistono inoltre alcune dimensioni psicologiche (es. emozioni, bisogni, atteggiamenti e stili di pensiero) che sono influenzate dalla personalità del guidatore e che si manifestano al volante rendendo peculiare il modo di guidare.
La costante attivazione delle caratteristiche individuali contribuisce inoltre a far investire l’auto di significati simbolici, portando a collegare i propri contenuti psichici e stati interiori al comportamento di guida. In questo modo si opera una trasformazione del “contesto strada” in un microcosmo in cui vengono facilmente agiti e riproposti esperienze interiori ed eventuali conflitti non risolti, lasciando che l’auto divenga una “scatola proiettiva”, un vero e proprio prolungamento del Sé attraverso cui manifestare desideri e paure latenti, oppure aspetti di sé distintivi o repressi.

Pubblicità
È all’interno di questo funzionamento psicologico alla guida che può nascere e consolidarsi la fobia specifica della guida dell’auto.

Paure nella paura
La paura di guidare rappresenta una fobia ben definita, ovvero una paura esagerata e irrazionale nei confronti di una determinata situazione, quella di guida, che da altri non è percepita come un reale pericolo né come una situazione di estremo fastidio o sofferenza.

Il timore di guidare si può manifestare a diversi livelli, spesso distinti solo dal punto di vista teorico, dal momento che le diverse espressioni dell’amaxofobia spesso coesistono. Nello specifico:
a livello emotivo è possibile che si manifesti la cosiddetta “ansia anticipatoria” con preoccupazione solo all’idea di dover guidare;
a livello del pensiero possono presentarsi “fantasie negative” prima di salire in auto o all’idea di mettere in moto e guidare;
a livello fisiologico si possono avvertire diverse reazioni di disagio psichico e di agitazione emotiva costituite da senso di confusione, tensione nei muscoli, nodo alla gola, sudorazione, tachicardia, aumento del ritmo respiratorio, ecc…fino all’attivazione di un vero e proprio attacco di panico con paura di svenire o di morire;
a livello comportamentale si possono manifestare reazioni di evitamento con la messa in atto di strategie alternative per evitare il problema (es. uso di mezzi pubblici o andare a piedi).

Dietro la stessa generica paura di mettersi al volante si possono individuare numerose situazioni specifiche che suscitano un differente livello di attivazione fobica in persone diverse.
Nell’amaxofobia vengono frequentemente circoscritte delle situazioni precise e simboliche in cui si teme maggiormente di guidare, ad esempio spesso si teme di:
• guidare da soli (senza nessuno accanto);
• guidare in posti desolati (senza nessuno intorno);
• guidare in autostrada o scorrimenti veloci;
• guidare in posti bui o gallerie;
• attraversare ponti o guidare lungo strutture instabili;
• guidare nel traffico o rimanere bloccati in esso;
• allontanarsi da casa.

Pubblicità
Qualche volta non vengono individuate delle situazioni specifiche che mettono in allarme, bensì eventi che si teme che si verifichino mentre si è alla guida, ad esempio si ha paura di:
• sentirsi male;
• perdersi e trovarsi disorientati;
• guidare male (es. non saper posteggiare o passare tra due macchine strette);
• perdere il controllo dell’auto e farsi male o far male a qualcuno;
• trovarsi di fronte a condizioni metereologiche molto difficili (es. frane, tempeste, ecc.);
• essere colti da un raptus suicida o omicida;
• trovarsi in altre condizioni temute (es. posti chiusi per i claustrofobici, posti aperti per gli agorafobici).

Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
L'Amaxofobia: la paura di guidare L'Amaxofobia: percorsi terapeutici

Video consigli di psicologia

I nostri esperti rispondono, in una rubrica settimanale, pubblicata ogni lunedi', alle domande poste dai nostri utenti. Gli argomenti trattati sono i rapporti di coppia, le ansie, i problemi di autostima, ed altri da voi proposti.
Scriveteci!
Ultimo video consiglio pubblicato

Fake news: perché ci condizionano?

L'informazione online è ampia e variegata. Sempre più gli utenti che navigano alla ricerca di risposte, soprattutto in ambito medico, hanno a che fare con siti che raccolgono notizie e responsi di ogni genere. La difficoltà, in questo mare di informazioni, è selezionare...

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Dislessia: dalle neuroscienze nuovi studi per la diagnosi e la riabilitazione

Oggi la dislessia è un disturbo sempre più indagato e seguito a livello pedagogico, tanto che la maggior sensibilità da parte degli insegnanti può portare ad un eccesso di diagnosi, che di conseguenza può portare a errori nella scelta delle terapie, identificando...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Al mercato, allegria e benessere

Scritto il 17 April 2018 da Alberto&Alberto

Una passeggiata in un qualsiasi mercato rionale è una sana iniezione di allegria. E ci racconta lo spirito di una città e di coloro che la abitano.

Pillole di benessere

Contro l’ictus, misuriamo la pressione

Scritto il 30 March 2018 da Welly

Aprile è il mese di prevenzione dall’ictus; un’occasione per ricordare come il controllo periodico della pressione sia fondamentale a causa del ruolo rappresentato dall’ipertensione come fattore di rischio. 

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato