Menu Psicologia

 L'IPOCONDRIA 1/2

A cura di Fausta Orlando con la consulenza di Prof. Don Ezio Risatti, Psicoterapeuta esistenzialista, Preside di SSF Rebaudengo, associata all'Università Pontificia Salesiana, ateneo privato a Torino.

Vivere tutta la vita da ammalati per morire in buona salute. Questo potrebbe essere il motto di un buon ipocondriaco. Già nel 1673 Jean-Baptiste Poquelin (meglio conosciuto con lo pseudonimo di Molière) ha affrontato l'argomento ne “Il malato immaginario”, una farsa in cui il protagonista Argante vuole che la figlia sposi un medico per avere in casa chi lo cura tutte le volte che ne ha bisogno. Se ci avviciniamo ai nostri tempi troviamo Woody Allen come esempio ben riconosciuto di ipocondria; a parte le battute al riguardo che ha disseminato nei suoi film dopo la separazione da Mia Farrow, aveva dichiarato come tra loro non potesse durare, visto che lui si misurava la temperatura almeno sei volte al giorno, mentre lei aveva allevato 8 figli (quattro suoi e gli altri adottati all'epoca) senza possedere un termometro.
Un approccio interessante lo si ottiene attraverso la Filosofia. Com'è che una malattia interessa in modo particolare la Filosofia? Perché l'ipocondriaco è realmente un malato per il semplice fatto che pensa realmente di essere malato. È il caso in cui la fantasia crea la realtà. La realtà esiste realmente solo perché è creduta esistente. La malattia esiste per il solo motivo che si crede che esista. Un argomento molto interessante, appunto, per un filosofo.

Pubblicità
Oggi l'Ipocondria è considerata un disturbo psichico per cui non può essere più oggetto di ironia o di critica. Secondo il DSM-IV-TR (American Psychiatric Association (2000). DSM-IV-TR Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fourth Edition, Text Revision. Edizione Italiana: Masson, Milano), viene diagnosticata quando “la preoccupazione è legata alla paura di avere, oppure alla convinzione di avere, una malattia grave, basate sulla erronea interpretazione di sintomi somatici da parte del soggetto. La preoccupazione persiste nonostante la valutazione e la rassicurazione medica appropriate. La preoccupazione causa disagio clinicamente significativo oppure menomazione nel funzionamento sociale, lavorativo, o in altre aree importanti. La durata dell’alterazione è di almeno 6 mesi”.
L'ipocondria è quindi un disturbo psichico per cui una persona si sente più malata di quello che è realmente, si sente sempre bisognosa di nuove cure mediche. Per lei ogni minima sensazione fisica è segno sicuro di una grave malattia da curare. Se poi sente parlare di una malattia nuova, o che lei comunque non conosceva già, subito sente il bisogno impellente di controllare se non ne sia già affetta.

L'ipocondriaco sente il bisogno di controllare continuamente lo stato di salute del suo corpo con analisi mediche accurate, approfondite, verificate. Anche qui, se sente parlare di nuove tecniche indagatorie, gli scoppia dentro il bisogno irrefrenabile di fare anche quei controlli.
Poi ci sono i farmaci. Dal momento che si sente malato, l'ipocondriaco deve prendere medicine per guarire e si mette alla ricerca dei farmaci che potrebbero fare al caso suo, con particolare attenzione a quelli più recenti e/o più costosi, considerati criteri infallibili di maggior efficacia.

Le conseguenze negative per la vita dell'ipocondriaco sono molteplici e pesanti. Egli vive in uno stato di continua tensione psichica, uno stato snervante di preoccupazione nel controllare continuamente se sente nel suo corpo qualche sensazione nuova. Qualunque sensazione nuova è poi considerata sintomo di una malattia più o meno grave.
Pubblicità
L'ipocondriaco assilla i familiari e gli amici con le sue preoccupazioni e la continua richiesta di attenzioni, non solo di ascolto, ma anche di riguardi particolari nei suoi confronti, nell'evitare lavori non adatti al suo stato di salute, nel mangiare solo questo e quello... Stressa i medici da cui si sente trascurato e deluso. Le loro rassicurazioni non lo tranquillizzano, le cure prescritte non gli bastano... Di conseguenza spesso cambia medico, ricominciando da capo il percorso.
Abusa delle medicine in diversi modi. A volte si fa curare da più di un medico, uno all'insaputa dell'altro, e poi somma le medicine con rischi di incompatibilità, di sovrapposizioni. A volte ricorre al “fai da te” nei farmaci o nelle dosi. Alla fine sono più probabili i problemi di avvelenamento da medicine che i vantaggi tratti dalle cure.

Lo scopo dell'ipocondriaco non è guarire (cosa impossibile per definizione stessa della malattia), ma quello di salvarsi, difendersi, controllare e ridurre il danno, resistere a tutti i costi. Il malato non riconosce l'anomalia dei suoi comportamenti, li ritiene proporzionati ai suoi problemi. Non riconosce la sproporzione tra l'investimento fatto per la sua salute e i vantaggi concreti di salute che ottiene: secondo lui sarebbe già morto se non avesse fatto tutto quello che ha fatto. Non riconosce la causa vera di tutti i suoi problemi.

Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
L'ipocondria L'ipocondria: La cura

Video consigli di psicologia

I nostri esperti rispondono, in una rubrica settimanale, pubblicata ogni lunedi', alle domande poste dai nostri utenti. Gli argomenti trattati sono i rapporti di coppia, le ansie, i problemi di autostima, ed altri da voi proposti.
Scriveteci!
Ultimo video consiglio pubblicato

Meteoropatia: cos'è e come affrontarla

Cambio di stagione, passaggio dall’ora solare a quella legale, sbalzi termici e climatici: sono condizioni che in alcuni soggetti possono creare un vero e proprio disagio. La meteoropatia, infatti, è un complesso di disturbi sia a livello psicologico che fisico, associato ai...

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Dislessia: dalle neuroscienze nuovi studi per la diagnosi e la riabilitazione

Oggi la dislessia è un disturbo sempre più indagato e seguito a livello pedagogico, tanto che la maggior sensibilità da parte degli insegnanti può portare ad un eccesso di diagnosi, che di conseguenza può portare a errori nella scelta delle terapie, identificando...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato