Menu Psicologia
Sei in:   benessere.com / Psicologia / Comunicazione / Introduzione

INTRODUZIONE ALLA COMUNICAZIONE

Non possiamo farne a meno ...coscientemente o non, comunichiamo con gli altri interagendo.

Viviamo attraverso il nostro comportamento e ci esprimiamo attraverso il rapporto con gli altri: siamo talmente in interazione che una qualsiasi modificazione di ciascuno di noi comporta una modificazione di tutti gli altri.

Le nostre azioni, le nostre reazioni, le attitudini e quindi i nostri comportamenti sviluppano delle relazioni e così …. comunichiamo in mille modi e maniere: parlando , stando in silenzio , indicando , sgranando gli occhi , portandoci le mani sul viso o chinando la testa .

Uno stesso messaggio o una stessa "reazione" possono assumere significati diversi se espressi in un certo ambiente o in un altro, in un contesto socio-culturale piuttosto che in un altro.

Inoltre, si provi a pensare come cambiano visibilmente i comportamenti "individuali" quando si è in un gruppo: a volte la folla si scatena con una violenza tale che esula dalla somma delle "aggressività" individuali.

... ma quanto si è consapevoli di questi processi?

Un'attenta riflessione potrebbe aiutare ad avere una migliore comunicazione, a migliorare i rapporti interpersonali, a dare un impulso positivo alle relazioni? Applicare consapevolmente le tecniche di comunicazione potrebbe voler dire ' valorizzazione' della condizione umana o solo 'rinuncia' alla spontaneità, talvolta così accattivante ? Quanto tutto ciò ha a che fare con i concetti di onestà, verità, manipolazione, persuasione? Ed infine: esiste una scienza, una psicologia della comunicazione che ci possa fornire degli strumenti per migliorare questi processi?

Conviene partire dai primi studi sistematici al riguardo svolti da un gruppo di ricercatori per il Mental Research Institute di Palo Alto in California (USA) tra gli anni '50 e '60.

Il gruppo, guidato da Don Jackson e sotto la guida di Gregory Bateson era stato ingaggiato per degli studi sulla schizzofrenia, ma sviluppò anche delle interessanti teorie sulla comunicazione che ora vengono universalmente riconosciute come i caposaldi di questa nuova disciplina. In particolare Jackson , Watzlawick , Janet Bavelas scrissero "Pragmatica della comunicazione umana " nel 1967, in cui delinearono i percorsi della comunicazione.

Il gruppo di Palo Alto

Don Jackson
Era considerato uno dei maggiori psichiatri d'America negli anni '60, fino alla sua morte, nel 1968, all'età di 48 anni. E' noto, oltre che per la sua attività di terapista e docente, anche per il suo ruolo dominante nello sviluppo di nuove teorie e studi sul comportamento umano.
Sito ufficiale



Gregory Bateson (1904 - 80)
Antropologo, Sociologo, Cibernetico, conosciuto come Gregory, è stato uno dei più importanti studiosi dell’organizzazione sociale di questo secolo. Opponendosi strenuamente a quegli scienziati che cercavano di "ridurre" ogni cosa alla pura realtà osservabile, si fece carico di reintrodurre il concetto di "Mente" all’interno di equazioni scientifiche. Contribuì ad elaborare la scienza cibernetica e fu l’ispiratore di parecchi modelli e approcci nel campo della psicoterapia.
Per saperne di più



Paul Watzlawick
Nacque a Villach in Austria nel 1921. Svolse studi di filologia e filosofia a Venezia, dove si laurea con una tesi sulla filosofia del linguaggio e la logica e frequentò il corso di psicoterapia al C.G. Jung Institut di Zurigo, dove ottenne il diploma di psicanalista nel 1954. Fu ricercatore presso il Mental Research Institute di Palo Alto e professore alla Stanford University.



Janet Beavin Bavelas
Ha approfondito la comprensione della comunicazione nel dialogo faccia-a-faccia, focalizzandosi sul rapporto a due dimensioni che non appare nel linguaggio scritto: il linguaggio verbale e quello non verbale e l'influenza degli aspetti sociali e semantici.

Il libro applica l'approccio sistemico al terreno delle relazioni umane e ai turbamenti psichici. Ma cosa si intende per "sistema". La più comune definizione è:

insieme di elementi talmente in interazione che una qualsiasi modificazione di uno di essi comporta una modificazione di tutti gli altri

Pubblicità
Il concetto, di derivazione cibernetica, viene applicato alle relazioni umane, dove gli elementi del sistema sono "gli individui in interazione". L'interazione è il meccanismo centrale in un procedimento sistemico e implica l'idea di mutua relazione, di azione reciproca.I sistemi umani sono sistemi aperti che comunicano in modo costante con il loro ambiente. Se si vuole coglierne la "dinamica di gruppo" bisogna situarsi al livello della totalità e non a livello degli individui. Solo una visione totale (sistemica) dei processi di interazione può portare a comprendere i comportamenti individuali.

Un altro principio importante evidenziato in questa opera è quello di "retroazione " (feedback) che conduce al superamento della concezione lineare di casualità nelle relazione umane.

Un tipico esempio è quello del bambino che non vuole mangiare, non perchè ha un cattivo carattere e vuol fare disperare sua madre, ma perché entrambi operano in una logica di sfida reciproca in cui l'insistenza di un comportamento non fa che alimentare il comportamento dell'altro.

La retroazione (feedback) può essere positiva, tendendo ad accentuare il fenomeno , o negativa, tendendo ad attenuarlo. Quando un sistema reagisce ad ogni perturbazione con una sere di meccanismi regolatori che lo riportano nel suo stadio iniziale, si parla di omeostasi.

Il libro introduce poi una serie di assiomi, o postulati, della comunicazione:

  • E' impossibile non comunicare Questo perché ogni comportamento è comunicazione ed è impossibile non avere dei comportamenti (immobilità o mutismo sono anch'essi dei comportamenti) che comunque si riflettono sugli altri. La "meta comunicazione "avviene quando due o più persone in interazione si scambiano informazioni sul loro modo di comunicare. Essa può essere esplicita (' ti ho rimproverato perché ero adirato con te' ) o implicita (guardando fisso negli occhi mentre si parla si metacomunica l'importanza del messaggio)
  • La punteggiatura può determinare il senso della comunicazione Il taglio dato ad una sequenza di fatti può divergere spesso da un interlocutore ad un altro ed essere causa di incomprensioni anche profonde. Ciascuno potrebbe considerare ad esempio il proprio atteggiamento come risposta al comportamento dell'altro: questo 'diverso taglio della situazione' porta ad accuse reciproche che guastano la relazione e quindi danneggiano la comunicazione. Anche i 'punti di vista diversi' possono rovinare delle relazioni: conviene non insistere nella ricerca del giusto o falso, ma prendere coscienza del processo non presupponendo la malafede.
  • Gli essere umani comunicano sia in modo "digitale" che "analogico" Questo concetto, apparentemente applicabile solo ad apparecchiature come i computer, sta a significare che l'organismo umano utilizza sistemi di comunicazione precisi (come il sistema neurologico che utilizza stimoli di tipo elettrico) e sistemi, quali i messaggeri chimici del nostro organismo (gli ormoni), che trasmettono sensazioni ed emozioni su base "analogica"(della relazione)
  • Ogni interazione è simmetrica o complementare Nel modello simmetrico l'accento verrà posto sugli sforzi impiegati per mantenere l'uguaglianza (reciprocità), nel modello complementare la relazione è fondata sul riconoscimento della differenza e quindi dei ruoli e di compiti connessi.

Infine, studiando la schizofrenia, il gruppo di Palo Alto ha dedotto che la sua genesi è nel sistema di vincoli in cui il futuro malato si è evoluto nell'infanzia. In particolare un sistema relazionale di doppio vincolo (double bind) può causare una serie di problematiche fino alla patologia . Il doppio vincolo si realizza quando:1 - Due o più persone sono implicate in una relazione intensa che per uno di loro ha un alto valore in termini di sopravvivenza fisica o psichica2 - In questo contesto il messaggio di comunicazione contiene:

  • un'ingiunzione negativa primaria
  • un'ingiunzione secondaria che contraddice la prima
  • un'ingiunzione negativa terziaria che vieta alla vittima di sfuggire alla situazione

Conclusioni

Questi studi, che propongono lo studio delle relazioni umane alla luce della teoria dei sistemi, hanno subito interessanti sviluppi e notevoli applicazioni pratiche. Sono stati approfonditi i vari aspetti della comunicazione, a partire dall'affinamento della capacità di ascolto allo studio dei segnali non verbali La comunicazione quindi, come studio dei processi che permettono ai "flussi di messaggi" di passare da un individuo all'altro in modo che da una parte ne sia rispettato il contenuto e dall'altra ci sia un contributo al miglioramento della relazione, è diventata una vera e propria branca della psicologia.

Video consigli di psicologia

I nostri esperti rispondono, in una rubrica settimanale, pubblicata ogni lunedi', alle domande poste dai nostri utenti. Gli argomenti trattati sono i rapporti di coppia, le ansie, i problemi di autostima, ed altri da voi proposti.
Scriveteci!
Ultimo video consiglio pubblicato

Meteoropatia: cos'è e come affrontarla

Cambio di stagione, passaggio dall’ora solare a quella legale, sbalzi termici e climatici: sono condizioni che in alcuni soggetti possono creare un vero e proprio disagio. La meteoropatia, infatti, è un complesso di disturbi sia a livello psicologico che fisico, associato ai...

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Dislessia: dalle neuroscienze nuovi studi per la diagnosi e la riabilitazione

Oggi la dislessia è un disturbo sempre più indagato e seguito a livello pedagogico, tanto che la maggior sensibilità da parte degli insegnanti può portare ad un eccesso di diagnosi, che di conseguenza può portare a errori nella scelta delle terapie, identificando...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato