Menu Psicologia
Sei in:   benessere.com / Psicologia / Psicosomatica / Psic e app. endocr. / Psic e app. endocr. 03

I DISTURBI PSICOSOMATICI A CARICO DELL’APPARATO ENDOCRINO 3/3
Psiche e Diabete Mellito

IL DIABETE MELLITO
Il diabete è una malattia cronica del metabolismo in cui il pancreas smette di produrre o produce quantità insufficienti di insulina, ormone peptidico che regola i livelli di zucchero nel sangue. Esistono diverse forme di diabete: quella più diffusa è il diabete mellito, caratterizzato da uno stato cronico di iperglicemia, ovvero un aumento della quantità degli zuccheri nel sangue. Il diabete mellito si manifesta in due forme differenti: il diabete di tipo 1 (insulino-dipendente) e il diabete di tipo 2 (non insulino-dipendente). Il tipo 1 colpisce i bambini e gli adolescenti (diabete giovanile) mentre il tipo 2 (più comune) compare nei soggetti adulti.
Il diabete di tipo 1 viene classificato tra le malattie autoimmuni, caratterizzate da un “attacco” del sistema immunitario contro l’organismo stesso. In questa tipologia di diabete, la produzione di insulina da parte del pancreas viene bloccata o ridotta perché il sistema immunitario, non riconoscendo le cellule beta (che secernono l’insulina) come appartenenti all’organismo, le distrugge. La conseguenza di questo meccanismo è la comparsa di valori anomali della glicemia (quantità di zuccheri nel sangue). La condizione determinata dal diabete di tipo 1 non si può curare; per questo motivo chi ne soffre dovrà assumere per tutta la vita specifiche dosi di insulina ogni giorno. Le cause del diabete di tipo 1 sono, ad oggi, ancora ignote, anche se si ipotizza un’origine legata a fattori ambientali o genetici. I sintomi di questa forma sono fame e sete eccessive, stimolo frequente ad urinare, dimagrimento ingiustificato.
Il diabete di tipo 2 costituisce il 90% dei casi di diabete. Si sviluppa dai 30 anni in su e compare principalmente nei pazienti obesi o in sovrappeso. In questa tipologia, l’iperglicemia si presenta per un deficit nella secrezione dell’insulina, oppure quando quest’ultima non agisce in modo sufficiente, fenomeno che viene definito insulino-resistenza. Le due condizioni possono coesistere o presentarsi separatamente. Le cause del diabete di tipo 2 sono essenzialmente genetiche, ma ad esse si affiancano fattori predisponenti come l’obesità, la vita sedentaria, lo stress e alcune patologie.
I sintomi principali del tipo 2 sono meno evidenti rispetto a quelli del tipo 1 e comprendono stanchezza, frequente bisogno di urinare (anche nelle ore notturne), sete, perdita di peso, lentezza nella guarigione delle ferite. Spesso l’unico segno clinico è la glicemia alta non accompagnata da altre sintomatologie, per questo la diagnosi avviene quando la malattia è già in fase avanzata e può comportare delle complicanze importanti (insufficienza renale, disturbi nervosi e vascolari agli arti inferiori, problemi alla vista).

Interpretazione psicosomatica del diabete mellito
Per comprendere il simbolismo psicosomatico nascosto nella patologia diabetica, è utile prendere in considerazione un’analogia evidenziata in alcuni studi tra il processo biochimico del diabete e quello del digiuno. Le cellule del diabetico, non potendo utilizzare il glucosio, si servono di altri nutrienti del corpo per rispondere ai bisogni degli organi; la stessa cosa avviene nella fase di digiuno, quando tutti gli elementi nutritivi si mobilitano, compresi i grassi. In questa prospettiva, il soggetto che soffre di diabete si comporta come se fosse a digiuno. L’elemento mancante che non riesce ad essere metabolizzato è il glucosio, la più raffinata forma di energia e nutrimento primario contenuto nel latte materno. L’imprinting (apprendimento rapido e irreversibile) che il bambino riceve durante l’allattamento, quando lo zucchero sale nel sangue, è la presenza della madre; cibo e relazione d’amore sono dunque, inscindibili. Questa connessione profonda porta all’interpretazione del conflitto psichico del diabetico, che ha nel suo vissuto una figura di riferimento primaria (la madre) poco nutriente, “poco zuccherina” e non sufficientemente affettiva. Questo “terreno psicosomatico” è comune ad entrambe le tipologie di diabete.
Nel diabete di tipo 1, il bambino (o il giovane adolescente) ha un rapporto di forte dipendenza con la madre; quest’ultima, nei confronti del figlio, è fortemente ambivalente: da un lato è in simbiosi con lui, dall’altro ha giudizi impietosi e un grosso carico di aspettative. L’amore “magico” che si crea quando tutto fluisce, diventa frustrante quando il figlio non si attiene a determinate “richieste” materne. Il diabetico cerca di evitare a tutti i costi il malcontento della madre, perché il conflitto significherebbe rivivere la sensazione fredda e “ipoglicemica” che tanto teme e che gli genera angoscia profonda.
Questo schema psichico influenza tutta la vita del giovane diabetico che è costretto ad umanizzare i rapporti, anche quelli professionali, per cercare di scongiurare la freddezza e il conflitto. Nella fase adolescenziale, quando si mettono in atto le prime, vere, scelte autonome, il corpo e l’inconscio, attraverso la malattia diabetica, creano una madre interiore che li nutre, simboleggiata dall’iperglicemia. In questo modo il diabetico non correrà il rischio di restare senza affetto. A livello inconscio, il diabete assume una doppia funzione: nel sangue restano livelli alti di zucchero-amore che, tuttavia, non può essere utilizzato per nutrire cellule e tessuti. Il meccanismo garantisce la permanenza della dipendenza con la madre, ma non lascia al soggetto l’energia sufficiente per affermarsi e svincolarsi.
Nel diabete di tipo 2, la fase dell’adolescenza è stata superata e con essa si è sviluppata una forma minima di autonomia che ha permesso al soggetto di diventare adulto e di mantenere un buon equilibrio. Può accedere, però, che in seguito ad un evento traumatico, come un distacco affettivo o sentimentale, il matrimonio di un figlio o la perdita del lavoro, si riattivi la paura ancestrale del vuoto; il bisogno di dipendenza dalla madre, simboleggiato dall’aumento della glicemia, si ripropone. Se non viene curata adeguatamente, questa forma di diabete peggiora attaccando gli organi fondamentali che rappresentano l’indipendenza di una persona: gli occhi, i reni, gli arti inferiori. La patologia è, in entrambi i casi, lo specchio di un tentativo di sentire dentro una dolcezza materna appagante, necessaria per affrontare la vita.
I soggetti più a rischio di diabete hanno avuto una madre carente sul piano del nutrimento affettivo o una separazione precoce da lei; oppure, hanno vissuto dei maltrattamenti da parte dei familiari o trascorso un’infanzia difficile nella precarietà e nell’insicurezza.

Bibliografia
- AA.VV., Dizionario dei sintomi, Boroli Editore, Novara, 2002.
- AA.VV., Dizionario di psicosomatica, Edizioni Riza, Milano, 2007.
- Anderson K.N., a cura di, Dizionario medico enciclopedico, Piccin Nuova Libraria, Padova, 1999.
- Edizione speciale per il Corriere della Sera, Salute. Dizionario medico, Rcs Quotidiani, Milano, 2003.
- Panigatti R., I sintomi parlano, TEA, Milano, 2003.

Pagina precedente Pagina precedente Sei qui
Inizio articolo Pagina 2/3 Pagina 3/3
I disturbi psicosomatici a carico dell’apparato endocrino: psiche e ipotiroidismo I disturbi psicosomatici a carico dell’apparato endocrino: psiche e ipertiroidismo I disturbi psicosomatici a carico dell’apparato endocrino: psiche e diabete mellito

Video consigli di psicologia

I nostri esperti rispondono, in una rubrica settimanale, pubblicata ogni lunedi', alle domande poste dai nostri utenti. Gli argomenti trattati sono i rapporti di coppia, le ansie, i problemi di autostima, ed altri da voi proposti.
Scriveteci!
Ultimo video consiglio pubblicato

Meteoropatia: cos'è e come affrontarla

Cambio di stagione, passaggio dall’ora solare a quella legale, sbalzi termici e climatici: sono condizioni che in alcuni soggetti possono creare un vero e proprio disagio. La meteoropatia, infatti, è un complesso di disturbi sia a livello psicologico che fisico, associato ai...

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Dislessia: dalle neuroscienze nuovi studi per la diagnosi e la riabilitazione

Oggi la dislessia è un disturbo sempre più indagato e seguito a livello pedagogico, tanto che la maggior sensibilità da parte degli insegnanti può portare ad un eccesso di diagnosi, che di conseguenza può portare a errori nella scelta delle terapie, identificando...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato