Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Vari / Bevande energizz.

LE BEVANDE ENERGIZZANTI: ATTENZIONE AI RISCHI

A cura di Maura Peripoli

I giovani le adorano e quasi non riescono a farne a meno, i loro nomi sono davvero singolari e “indicativi”: Samurai, Atomic, Dinamite No Fear, Estreme, fino alla più conosciuta Red Bull. Sono le bevande energizzanti (energy drinks), messe sotto accusa da qualche tempo negli Stati Uniti per le conseguenze e i disturbi anche gravi che possono provocare se consumate in quantità eccessiva.
Il mix degli ingredienti delle bevande energetiche contenute in lattine caratterizzate da grafica e colori di forte impatto visivo, è quasi sempre sconosciuto alla maggior parte dei giovani consumatori. Ciò che conta è fondamentalmente il messaggio con il quale viene reclamizzato il prodotto, slogan la cui forza è in grado di colpire l’utenza di riferimento: “simply the best for you“, “enjoy yourself“, “change your life”, sono messaggi che sposano perfettamente la ricerca del particolare con la ricerca crescente di stimoli nella vita quotidiana e il raggiungimento delle migliori prestazioni possibili.

L’accertamento di disturbi di importante entità legati al consumo delle bevande energetiche richiede una sensibilizzazione rispetto alla conoscenza dei contenuti delle bevande stesse e dei sintomi che possono provocare.
Tra questi, certamente reversibili, vi sono la difficoltà a stare in piedi per i malesseri che provoca la posizione eretta (intolleranza ortostatica), episodi di perdita di coscienza transitoria, con e senza segni premonitori come nausea, vertigini, visione offuscata. In particolare, per quanto riguarda l'intolleranza ortostatica il fenomeno viene accertato misurando la pressione e le pulsazioni dopo 10 minuti di ortostatismo che provoca un lieve calo della pressione e un aumento delle pulsazioni cardiache, anche se il paziente in quei casi, è decisamente sofferente e fa molta fatica a stare fermo in piedi.
Gli esperti del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Bologna, hanno indagato sull’origine di tali disturbi: se si sospende la somministrazione della bevanda, i sintomi regrediscono spontaneamente e i test autonomici ripetuti a distanza di un mese, risultano negativi. Gli studiosi sono quindi giunti alla conclusione che l’abuso di questa bibita (relativa al consumo di 4 o 5 lattine al giorno) rappresenta la causa accertata dei malesseri.
Ma quali sono le sostanze che sono messe sotto accusa? Tutte quelle eccitanti presenti in ciascuna bevanda: una lattina “standard” da 250 ml contiene infatti 80 mg di caffeina, 1000 mg di taurina e altri ingredienti compreso il glucuronolattone, la niacina, le vitamine B6 e B12, saccarosio e glucosio. In particolare la taurina e la caffeina sono riconosciute come sostanze attive direttamente o indirettamente sul sistema nervoso cardiovascolare sia negli animali che nell’uomo.

La composizione delle bevande
Le bevande energetiche, generalmente costose rispetto alle bevande tradizionali, contengono il più delle volte oltre all’acqua e allo zucchero o ai dolcificanti, sostanze minerali e aromatiche, vitamine, aromatizzanti ma anche sostanze che, in realtà, non hanno nulla a che vedere con le bevande rinfrescanti. La maggior parte delle bevande energetiche contiene fino a 320 mg di caffeina al litro (ca. 80 gr per lattina). Sebbene ci sia l’opinione diffusa che le bevande energetiche contengano una quantità eccessiva di caffeina, bisogna considerare che il caffè ad esempio contiene, a secondo del tipo di produzione, da 350 a 1100 mg/l di caffeina, il tè nero da 150 a 350 mg/l, mentre nelle bevande di tipo “cola” il valore si abbassa ed è contenuto tra 90 e 200 mg/l. Bisogna dunque guardare alle quantità di bevande assunte: se un adulto assume 50–100 mg di caffeina può trarne una sensazione stimolante, ma quando si superano i 500 mg si possono verificare sintomi quali l’aumento del battito cardiaco e la difficoltà a prendere sonno. Nel caso di bevande energetiche i sintomi “seri” insorgono dopo aver consumato almeno 5 o 6 lattine e i giovani hanno una soglia di rischio più bassa ma sintomi più consistenti.
L’aminoacido taurina è, da un punto di vista quantitativo, l’ingrediente principale delle bevande energetiche: infatti una lattina ne contiene circa 400 mg. Tuttavia non è dimostrato scientificamente se la taurina svolga una funzione eccitante e nel caso di queste bevande, è possibile che questa sostanza svolga “ soltanto” una funzione aromatizzante. Il guaranà viene estratto da una pianta presente nelle foreste dell’Amazzonia e nelle lattine delle bevande energetiche ce n’è una quantità pari a 2000 mg, che rafforza l’effetto eccitante (fino al 6%). Attenzione anche ai coloranti usati nella composizione delle bevande quali E104, colorante giallo alla chinolina, o E122, azorubine, i quali, per le persone allergiche, possono risultare altamente dannosi. Il succo d’arancia o di limone o il vino rosso, spesso aggiunti agli ingredienti spiegano il tasso alcolico (fino a 2 – 3%) presente nelle lattine e il loro uso spesso viene giustificato con un effetto benefico sul metabolismo che gli specialisti, però, non hanno ancora accertato. Nel frattempo, i produttori, non comprendendo bene quali siano effettivamente gli ingredienti che compongono la bevanda, si limitano a scrivere nelle etichette frasi quali “sconsigliate ai bambini, agli anziani e chi soffre di reazioni allergiche da caffeina”.

Gli studi americani
Una ricerca effettuata presso l’università di Buffalo e pubblicata sul Journal of American College Health, spiega come le sostanze contenute nelle bibite energetiche, in particolar modo la caffeina e la taurina nella maggior parte dei casi, abbiano un effetto “particolare” sulla percezione del pericolo e sulla paura. Ciò può risultare estremamente pericoloso quando al consumo della bevanda energetica si abbina anche il consumo di alcol: si ottiene infatti un mix micidiale che provoca la difficoltà del consumatore ad accorgersi di avere oltrepassato dei limiti e che fa registrare un numero sempre maggiore di accessi al pronto soccorso, con forti nausee e tachicardia, quando non sopraggiungono problemi peggiori, quali l’assoluta assenza di paure che può portare il consumatore a prendere dei rischi per la salute e la sicurezza personale proprio a causa dello “stato” di totale disinibizione, proprio come accade quando si consuma molto alcol.
Secondo un'altra ricerca svolta tra gli studenti di 10 università nel North Carolina, i ragazzi che mischiano alcolici e energy drink si ubriacano il doppio di quelli che bevono solo alcol. La caffeina ritarderebbe infatti la sensazione di aver già toccato il limite, ma prima o poi si manifestano sintomi come nausee e tachicardie. La risposta delle aziende americane, riunite nell’American Beverage Association, è che sulle lattine venga indicato che si tratta di prodotti per adulti e quindi per persone consapevoli e responsabili. È sintomatico però che sul mercato statunitense sia stato lanciato un energy drink con un nome singolare: “Cocaina”. L’effetto della bevanda pare sia simile a quello provocato dalla omonima droga ma dal momento che nella bevanda non è presente la sostanza stupefacente, essa risulta assolutamente “legale” anche se contiene circa il 350% in più di caffeina e 750 milligrammi di taurina rispetto alle bevande energetiche più famose, oltre ad una sostanza segreta che crea un intorbidimento della gola, simile a quello che provoca l'assunzione della cocaina vera e propria.


Tipologie delle principali bibite energetiche: composizione e sintomi correlati

Bevanda n 1:

Si tratta della bevanda maggiormente accusata di provocare i sintomi soprariportati e per la quale gli studiosi americani ammoniscono i giovani perché, se consumata in quantità eccessiva, può portare a comportamenti incontrollati e sfrenati con notevoli rischi sia per la salute che per la sicurezza personale. Informazioni nutrizionali (valori per 100 ml):
valore energetico 230 kj/ 54 kcal
proteine < 0,1 g
carboidrati 13 g
Grassi < 0,1 g

Bevanda n. 2:

Mix di carboidrati e sali minerali per fornire energia e reidratare durante l'attività sportiva: l'unico sport drink con 4 vitamine da bere durante l'attività sportiva. Informazioni nutrizionali (valori per 100 ml):
valore energetico 141 kj/ 33 kcal
proteine < 0,1 g
carboidrati 7,9 g
grassi < 0,1 g
niacina 2,7 mg
vitamina E 1,5 mg
acido pantotenico 0,9 mg
vitamina B6 0,3 mg
sodio 52 mg
cloruri 9,1 mg
potassio 5,2 mg
magnesio 2 mg

Bevanda n. 3:

Bevanda ad elevato apporto di vitamine e sali minerali per migliorare l’efficienza muscolare senza aggiunta di anidride carbonica; 4 calorie per bottiglia. Da bere prima, durante e dopo l'attività fisica per mantenere il giusto equilibrio salino. Informazioni nutrizionali (valori per 100 ml):
valore energetico 3,3 kj/ 0,8 kcal
proteine < 0,1 g
carboidrati < 0,1 g
grassi < 0,1 g
niacina 2,7 mg
vitamina B6 0,3 mg
biotina 0,023 mg
acido pantotenico 0,9 mg
calcio 18 mg
magnesio 11 mg

Bevanda n. 4:

Bevanda a base di taurina, caffeina ed estratto di guaranà con elevata quantità di caffeina (32mg/100ml). Informazioni nutrizionali (valori per 100 ml):
valore energetico 74 kj/17 kcal
proteine 0,2 g
carboidrati 3,7 g
grassi < 0,1 g
caffeina 32 mg
taurina 200 mg
estratto di guaranà 20 mg

Bevanda n. 5:

Bevanda rigenerante dalle altissime proprietà ricostituenti. Agisce principalmente sulla muscolatura, ed è quindi suggerito il consumo al termine di competizioni impegnative. Il suo elevatissimo contenuto di PeptoPro agisce da ricostituente immediatamente dopo l'assunzione e a due ore dall'ingestione si potrà riscontrare un enorme beneficio, mentre dopo quattro ore, la forza fisica sarà quasi totalmente ristabilita, anche dopo sforzi di intensità estrema.
Informazioni nutrizionali (valori per 100 ml):
valore energetico 423 kj/ 101 kcal
proteine 10 g
carboidrati 15 g
grassi < 1 g

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato