Menu Salute

LA CROMOPUNTURA

A cura di Anna Paola Tortora
con la consulenza del Prof. Osvaldo Sponzilli

La cromopuntura nasce dall’abbinamento delle teorie della cromoterapia con quelle dell’agopuntura; branca della cromoterapia, poco conosciuta e sicuramente meno praticata rispetto all’agopuntura, essa svolge la propria azione lavorando sui medesimi punti somatici sfruttati dalla medicina cinese. Ad essere differente è la modalità di sollecitazione dei punti che, se nel caso dell’agopuntura avviene mediante l’utilizzo di aghi, in cromopuntura ha luogo attraverso l’azione della lunghezza d’onda caratteristica di alcuni colori.

Pubblicità
I colori, infatti, altro non sono che lunghezze d’onda e ciò che noi vediamo con gli occhi, ovvero le tonalità e gradazioni colorate, sono la traduzione delle differenti lunghezze d’onda ad opera della facoltà percettiva propria del nostro occhio che le decodifica trasformando il codice che riceve in un messaggio, il colore appunto.
Alcuni colori (e quindi alcune lunghezze d’onda) secondo le teorie della cromoterapia hanno proprietà calmanti e sedative, altre invece hanno un’azione più stimolante ed eccitante. Mediante alcuni macchinari è possibile quindi isolare la lunghezza d’onda specifica dei differenti colori e indirizzarla su uno specifico punto del corpo, o più punti, attuando una stimolazione simile a quella che avviene con l’uso degli aghi in agopuntura. Esistono alcuni strumenti che consentono, una volta determinata la lunghezza d’onda, di cambiare anche la frequenza, ovvero il tipo di pulsazione, con cui essa colpisce e stimola il punto. A seconda del tipo di frequenza che si sceglie, cambia l’ambito di applicazione dello stesso colore.

I risultati migliori in cromopuntura sono ottenuti quando la stimolazione mediante le lunghezze d’onda dei colori avviene sui punti comunemente usati in auricolopuntura, una branca dell’agopuntura che si basa sulla stimolazione di alcuni punti situati sull’orecchio. La cromopuntura auricolare in alcuni casi è più efficace dell’auricolopuntura classica e la profondità raggiunta nella stimolazione attraverso i colori è maggiore. Durante un trattamento agopunturistico somatico, di norma e se esso è ben effettuato, il paziente non prova dolore; l’auricolopuntura al contrario suscita normalmente la sensazione del dolore, seppur sopportabile, nei punti dell’orecchio che corrispondono alla zona energetica del corpo affetta dalla patologia. Quando a stimolare i punti dell’orecchio sono i colori, il dolore percepito spesso è più intenso, come se l’azione delle lunghezze d’onda agisse ancora più in profondità degli aghi. Questa è una chiara dimostrazione del fatto che l’effetto delle lunghezze d’onda (opportunamente selezionate) proprie di ogni colore, possa talvolta essere maggiore dell’azione dell’agopuntura “classica” ed ecco perché si ritiene che il punto del corpo dove la cromopuntura trova maggiore applicazione sia proprio l’orecchio. Esso infatti è definito dalla medicina orientale come un piccolo cervello accanto al cervello vero e proprio. È basandosi sulle risposte dolorose al tocco degli aghi, o delle lunghezze d’onda nel caso della cromoterapia, che il medico agopuntore capisce come agire.
L’agopuntura auricolare, e così quindi anche la cromopuntura auricolare, hanno un effetto più rapido e immediato rispetto all’agopuntura somatica. Le riflessoterapie, infatti, hanno un’azione diretta sulla sostanza reticolare, una porzione del tronco encefalico posta alla base del cervello. L’orecchio si trova fisicamente molto vicino a questo punto del corpo, ecco perché l’azione della cromopuntura auricolare sarà molto più immediata rispetto alle varianti somatiche della tecnica.

Come agiscono i colori sui punti dell’agopuntura? Le differenti lunghezze d’onda emanate dai colori hanno la stessa azione degli aghi: esse in alcuni casi hanno una funzione tonificante, in altri invece sedativa, ed agiscono sull’energia del nostro corpo. La loro azione insomma è volta a ripristinare il corretto flusso energetico del meridiano al quale appartiene quel determinato punto agopunturistico per ristabilire l’equilibrio. I colori utilizzati sono il rosso, il giallo, l’arancione, il verde, l’azzurro, l’indaco e il viola. Rosso, giallo ed arancione possono essere utilizzati per ottenere un’azione tonificante ed eccitante, mentre l’azzurro viene impiegato generalmente per esercitare un’azione più sedativa. In cromopuntura l’equilibrio è rappresentato dal colore verde. Al suo interno infatti sono presenti giallo e il blu in uguale proporzione: il primo rappresenta il versante yang dell’attività, il blu invece il versante yin.
Proprio a ristabilire l’equilibrio perso mira l’azione della cromopuntura, così come quella dell’agopuntura. Quando questo manca, il corpo è sbilanciato e caratterizzato dalla presenza di pieni e vuoti energetici e questi si rendono responsabili della comparsa dei più svariati disturbi e patologie dell’organismo più o meno gravi.
Questo è il funzionamento della cromopuntura da un punto di vista classico. Andando però ad osservare l’azione della cromopuntura da un punto di vista più concreto e neurologico, ciò che si osserva è che i trattamenti di cui si parla e la stimolazione di determinati punti del corpo, provocano la liberazione da parte dell’organismo di alcuni neurotrasmettitori, elementi chimici prodotti dal sistema nervoso come le endorfine, la serotonina e simili. Sono loro che determinano lo stato di equilibrio o disequilibrio dell’organismo. Stimolando in tonificazione (per la produzione quindi) o in dispersione di energia (quando si è di fronte ad un eccesso energetico) determinati punti del corpo, non si fa altro che dare uno stimolo in plus o in minus ai neurotrasmettitori. A ben vedere insomma – a differenza della medicina classica ma anche di molte altre strategie terapeutiche che prevedono l’introduzione nell’organismo di sostanze, naturali o di sintesi – mediante l’azione delle riflessoterapie la soluzione ad una problematica patologica viene ricercata e trovata all’interno dell’organismo stesso. La cura è dentro il corpo, lo scopo del trattamento è solo stimolare l’organismo a produrre ciò di cui esso stesso necessita per guarire.

Pubblicità
La cromopuntura ha come base di funzionamento un meccanismo molto simile a quello dell’agopuntura ma in alcuni casi agisce meglio di quest’ultima o quanto meno risulta più indicata. Essa è meno invasiva e non prevede la penetrazione del corpo con un oggetto. Proprio per questa sua particolarità il trattamento di cromopuntura può essere effettuato anche da specialisti, non medici, come naturopati o fisioterapisti esperti. Dato il suo carattere poco invasivo la cromopuntura si rivela più indicata rispetto all’agopuntura come trattamento per i bambini.
Esattamente come in agopuntura, il grande limite della cromopuntura è rappresentato dall’intossicazione da farmaci di sintesi che caratterizza il corpo di ogni individuo, che cresce in misura maggiore più si va avanti con l’età.

Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
La Cromopuntura La Cromopuntura: Strumentazione e applicazioni terapeutiche

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato