Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Il sonno / Disturbi del sonno

DISTURBI DEL SONNO


Possono colpire tutti, a tutte le età: quelli relativi al sonno sono fra i disturbi più frequenti e diffusi, e la sintomatologia relativa all'avere difficoltà di addormentamento, non riuscire a riposare bene o a sufficienza, è fra le più comuni nella popolazione. E fra le più riconoscibili: si manifesta sia nell'aspetto, con le classiche occhiaie, le borse sotto agli occhi, le palpebre appesantite, sia nel comportamento, che viene modificato da ansia, irritabilità, uno stato generale di nervosismo e una sensazione costante di stanchezza. Se a volte individuare la causa di questi disturbi è piuttosto semplice (dalle cause esogene, come il rumore, ad esempio dovuto a un partner che russa, a quelle endogene, come gli incubi; fino all'età avanzata, che spesso influisce sulla qualità del sonno), in altri casi l'intervento di uno specialista si rende necessario.
Se il sonno non viene disturbato da cause di origine psichica o alterazioni del bioritmo, prima di ricorrere ai farmaci è sensato provare soluzioni più semplici che aiutino a rilassare il corpo, come un bagno caldo o un massaggio.

Nella maggior parte dei casi comunque i disturbi del sonno possono essere catalogati in tre categorie: parainsonnie, russamento e apnea, insonnia.

PARAINSONNIE

Bruxismo e sonnambulismo sono le due più comuni parainsonnie. Con questo termine si indicano disturbi e comportamenti che si verificano durante il sonno e ne alterano la qualità.

Bruxismo
Il bruxismo è l'atto del muovere e digrignare i denti mentre si dorme; non è quindi consciamente controllabile. Il continuo movimento notturno della bocca si rivela, a livello fisico, con possibili danni alla dentatura, che col tempo risulta usurata; al risveglio inoltre si registrano dolori ai muscoli interessati e all'articolazione temporo-mandibolare, indolenzimento dell'area, talvolta mal di testa. Questo disturbo è causato da ansia e stress e non esiste una cura farmacologica specifica; la salute dei denti può essere salvaguardata tramite un bite confezionato dal dentista, in materiale gommoso o retinoso, che protegge la dentatura dal notevole carico di masticazione che si verifica durante il sonno.

Sonnambulismo
Il sonnambulismo, cioè la deambulazione durante il sonno, è un disturbo frequente che colpisce prevalentemente i bambini, poiché si manifesta soprattutto in fase di sonno profondo nel primo stadio; ma è riscontrabile anche negli adulti, soprattutto nei soggetti che attraversano periodi di particolare ansia o stress, in caso di abuso di alcool, poiché influisce sul normale ritmo sonno-veglia, e in chi ha orari irregolari, ad esempio dovuti a turni di lavoro che non permettono un equilibrio nel riposo.
Questo disturbo può essere causato anche da patologie specifiche, come emicrania e attacco epilettico. In caso di morbo di Alzheimer o demenza senile, non si tratta di tipico sonnambulismo, poiché il soggetto in effetti è sveglio, e confusione e disorientamento sono dovuti alla patologia di cui soffre.
I soggetti affetti da sonnambulismo dovrebbero cercare di andare a dormire in orari prestabiliti, evitando quindi turni di lavoro irregolari, non sovraffaticarsi, rilassarsi e non accumulare tensione; in questo caso l'attività fisica costante è utile poiché consente di bruciare tensione ed energia in eccesso e in generale migliora la qualità del sonno. Una causa frequente del disturbo è l'ansia, che va affrontata con uno specialista. In generale, il sonnambulismo colpisce prevalentemente i maschi, in genere si manifesta entro i primi dieci anni, e sembra che ricorra a livello parentale e familiare.
Il sonnambulo non è minimamente cosciente di ciò che fa, tant'è che al risveglio spesso non presenta alcun ricordo, ma è perfettamente in grado di svolgere attività semplici come vestirsi e camminare, riuscendo ad evitare ostacoli e in genere non compiendo attività pericolose; il tutto è dovuto alla confusione del meccanismo sonno-veglia. Un episodio di sonnambulismo può durare da qualche minuto a un'ora; chi vive con un sonnambulo non deve cercare di bloccarlo, ma semmai di rassicurarlo e riaccompagnarlo a letto; se risulta difficile, non bisogna costringerlo ma continuare a passeggiare con lui, finché non si riesce a riportarlo a letto.

Russamento
Sono molte le cause che determinano il russare, un fenomeno che influisce non solo sulla qualità del sonno di chi russa, ma anche su quella di chi gli dorme accanto. La causa di tutto è un'ostruzione delle alte vie respiratorie: quando si dorme molti tessuti muscolari si rilassano, tra cui quelli della gola. Il rilassamento della parete muscolare interna superiore determina un conseguente rilasciamento dei tessuti del palato molle nella parte posteriore della gola; questi tessuti vibreranno a ogni passaggio dell'aria, emettendo così il tipico rumore del russare. Le cause sono molteplici: il normale funzionamento dei muscoli può essere condizionato negativamente sia dall'età avanzata, che comporta un generale rilassamento della tonicità, sia dall'obesità, poiché anche il grasso in eccesso influisce negativamente sui muscoli. Le vie respiratorie possono essere ostruite in via transitoria, comportando quindi un problema non permanente, da allergie, raffreddori, polipi nasali, ingrossamento di adenoidi o tonsille. A tutto questo vanno aggiunti come possibili cause fumo, etilismo, consumo di sonniferi, abitudine a dormire in posizione supina. Non sempre chi russa se ne accorge, si sveglia e compromette la qualità del suo sonno; quando succede, le conseguenze sono stanchezza, irritabilità e sonnolenza.

Pubblicità
Apnea notturna
L'apnea ostruttiva è un fenomeno molto più grave del normale russare perché, pur durando solo pochi istanti, può ripetersi anche fino a mille volte a notte, comportando il continuo risveglio del soggetto che ne soffre, poiché determina una sorta di soffocamento. In sostanza, può succedere che le vie aeree si blocchino per qualche secondo perché i tessuti del palato molle, non si limitano a vibrare in modo molto rumoroso come nel russamento, ma vengono proprio risucchiati durante l'ispirazione, creando un'ostruzione e una sensazione di soffocamento che sveglia il soggetto; il sonno di chi soffre di questo disturbo viene così interrotto bruscamente dalla mancanza d'aria, e la persona si sveglia ansimando. Nei casi più gravi di apnea ostruttiva la vita del soggetto è fortemente compromessa: risulta difficoltoso lo svolgimento di normali mansioni quotidiane o lavorative, la guida è sconsigliata a causa della stanchezza e dello stress, poiché guidare in queste condizioni può avere conseguenze anche gravi; può essere penalizzata anche la vita sessuale, e in generale l'umore è estremamente instabile. Conseguenze possono verificarsi anche a livello intellettuale, poiché la fase di sonno REM è ridotta e quella di sonno profondo è insufficiente, come è inadeguato l'apporto di ossigeno al cervello. Fortunatamente la maggior parte dei casi di apnea si verificano in fase di sonno leggero, quando la reazione del cervello alla mancata ossigenazione è immediata e il soggetto si sveglia subito; in fase REM la reazione è più lenta e l'inadeguata ossigenazione dura di più. Ci sono poi soggetti per cui questo disturbo può provocare conseguenze gravi, come chi soffre d'asma o altre patologie dell'apparato respiratorio, ma anche i cardiopatici e gli ipertesi, poiché un'apnea improvvisa con soffocamento può causare anche crisi cardiache.
Per il russamento, compresa la sua forma più grave, l'apnea notturna, non ci sono farmaci, ma regole di vita da seguire: fare esercizio fisico, limitare fumo e alcool, mantenere sotto controllo il peso, evitare sonniferi e lassativi, non dormire in posizione supina ma su un fianco: la posizione supina può comportare che la lingua scivoli verso la gola bloccando il flusso dell'aria. Esistono poi dei presidi efficaci, come i cerotti e le pinze nasali, che migliorano l'ossigenazione. Nei casi più gravi di apnea, ci si può sottoporre a un intervento chirurgico: il palato molle viene cauterizzato, diventa più rigido e non si rilassa più durante il sonno.

Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
Disturbi del sonno Insonnia e consigli

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie rare e il Rapporto MonitoRARE

Le malattie rare colpiscono in Italia un numero di persone stimato tra lo 0,75% e l'1,1% della popolazione, ovvero tra i 450.000 e i 670.000 pazienti che scontano più di altri la contrazione delle risorse disponibili delle politiche sanitarie. E' uno dei dati che si leggono nel il 2°...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

In viaggio per allegria/4 - Ibiza

Scritto il 30 agosto 2016 da Alberto&Alberto

La quarta ed ultima tappa di un viaggio alla ricerca dell'allegria è l'isola di Ibiza, generalmente associata alle discoteche e alle notti rumorose ed insonni ma dove invece è possibile trascorrere un soggiorno di assoluto relax, tra sole, mare e un pizzico di revival hippy.

Pillole di benessere

Stop ai dolci fino ai 2 anni

Scritto il 26 agosto 2016 da Welly

Le nuove linee guida dell’American Heart Association sono tassative: niente prodotti a base di zucchero fino ai due anni di età se si vuole prevenire l’obesità e i rischi ad essa connessi.

Benessere.com per Terremoto Amatrice Accumoli
Offerta del mese
Sedia ergonomica naturale - Color ecrù
Offerta del mese

La sedia ergonomica professionale ideale chi svolge un lavoro sedentario: comoda e discreta, aiuta a mantenere la posizione corretta della spina dorsale, l'inclinazione è regolabile. La seduta è di alta qualità con imbottitura INDEFORMABILE e tessuto di ricopertura molto resistente. Le imbottiture sono sagomate per offrire un supporto confortevole

Altezza:63 cm
Larghezza:45 cm
Profondità:50 cm

Vedi prodotto

Novità
Linea Radiance - Maschera Illuminante
Novit del mese

Trattamento esfoliante delicato, con Acido Mandelico, Bacillus Ferment, Arnica e Complessi Vegetali ridona luminosità e turgore al viso mentre garantisce l'eliminazone delicata ma decisa delle cellule morte e delle impurità residue. Purifica la pelle, levigandola, riducendo la profondità delle rughe e amplificando l'assorbimento dei trattamenti cutanei di bellezza. I Polifenoli dell'Uva contenuti nella Vite Rossa fortificando i capillari poteggendo elastina e collagene, rendendo l'epidermide più tonica ed elastica.
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2016 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.