Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Fiori di Bach / Fiori gravidanza

I FIORI DI BACH PER LA GRAVIDANZA E IL PARTO

A cura di Marta Chiappetta

La gravidanza è un evento che produce molti cambiamenti nella donna, investendo l’esistenza e segnando un passo fondamentale: la trasformazione dal ruolo di figli a quello di genitori. Gli aspetti emozionali camminano parallelamente ai cambiamenti fisiologici che si sviluppano nell’arco dei nove mesi di gestazione, un tempo necessario per il completamento del percorso di maturazione del corpo e della psiche che si preparano ad accogliere una nuova vita.
Durante tutta la gravidanza stati d’animo, anche molto diversi, e sintomi fisici si alternano. Il primo trimestre è un momento estremamente delicato, una fase di shock e di necessità di assestamento connotata da molteplici sensazioni e sentimenti. Le emozioni predominanti sono la paura, il timore del cambiamento della propria vita e le preoccupazioni riguardo alla salute del bambino e alla possibilità di interruzioni precoci della gravidanza. In questa fase alcuni sintomi fisici, la maggior parte dei quali provocati dai rapidi mutamenti ormonali che si verificano fin dall’inizio della gravidanza, sono molto evidenti: gonfiore, tensione al seno, fame continua, stanchezza, nausee e vomito, intolleranza verso determinati odori. L’emotività è molto scompensata perché ci si trova di fronte ad un passaggio fisiologico in cui tutte le energie vengono messe in gioco. In questo delicato meccanismo sono coinvolti anche vissuti e conflitti interiori, spesso non risolti, che emergono con forza.

Pubblicità
Il secondo trimestre è solitamente più sereno e caratterizzato da energia e consapevolezza del bambino che cresce nel grembo; la percezione del movimento fetale mette in profonda comunicazione madre e figlio generando un notevole mutamento psicologico, sia nella donna che nella coppia, poiché il bambino “interagisce” con l’esterno attraverso i movimenti. Inoltre, a livello fisico, c’è un forte miglioramento: le nausee passano o si affievoliscono, le donne si sentono meno stanche e più vitali; inoltre diminuisce il timore di un aborto spontaneo, molto meno frequente nel secondo trimestre.
In questa fase si trascinano spesso conflitti non risolti nel primo trimestre e questo può comportare il protrarsi della sintomatologia fisica. Durante questi tre mesi intermedi, il corpo cambia velocemente ma l’accettazione del cambiamento non avviene con la stessa immediatezza. La donna si percepisce diversa, “ingombrante” e goffa, spesso lotta con il peso e con la sua immagine. Il conflitto con il corpo è reso più evidente da una ripresa, in questa fase, dell’intimità sessuale, messa da parte nei primi tre mesi per il timore di nuocere al bambino.

Nel terzo trimestre, ovvero nella fase finale della gravidanza, la vicinanza con il travaglio e il parto genera paura, angoscia e preoccupazione. Inoltre la crescita del bambino provoca uno schiacciamento degli organi interni che vengono spinti verso l’alto. Tale compressione causa disturbi di natura digestiva come reflusso e acidità di stomaco, che migliorano monitorando l’alimentazione e mangiando poco e spesso. Anche la stipsi è un disturbo molto frequente insieme alla spossatezza fisica e al senso di fatica.

La scelta dei fiori di Bach per la gravidanza e il parto
La terapia con i fiori di Bach rappresenta un importante sostegno nella gestione di tutto l’universo emozionale che ruota intorno alla gravidanza e al parto. L’assunzione di farmaci chimici può comportare dei rischi per il feto, spesso anche gravi. I fiori di Bach, assunti sia come rimedio singolo che come miscela composta da più fiori, sono di grande aiuto nel riequilibrio della sfera psicosomatica, poiché agiscono a livello mentale, fisico ed emozionale. L’efficacia dei fiori è racchiusa nell’energia che deriva dalle sostanze d’origine, dai “messaggi energetici” veicolati dal fiore e trasmessi all’acqua e non dalla loro azione chimica. Per questo motivo la floriterapia di Bach può essere utilizzata con grande serenità poiché non comporta rischi né per la gestante, né per il bambino.
Le principali applicazioni dei fiori in gravidanza riguardano gli aspetti organici e sintomatologici come nausea, vomito, stanchezza, shock del parto, trauma conseguente ad un aborto, bassa fiducia in se stessi, paura del cambiamento di vita, del parto, del dolore, delle malattie, della propria responsabilità di genitori, preoccupazione per la salute del bambino, depressione e malinconia post-partum.
Pubblicità
L’assunzione dei fiori avviene per via sublinguale. I rimedi possono essere associati e preparati in una miscela da 10 ml di brandy, con 20 ml di acqua di sorgente (o mineralizzata con un residuo fisso inferiore a 50 mg/litro) e tre gocce del fiore singolo prelevate dalla stock bottle (quattro per il Rescue Remedy). È consigliabile miscelare fino ad un massimo di sei-sette fiori insieme. Il brandy può essere sostituito da aceto di mele per i bambini o le persone intolleranti. Della miscela si assumeranno quattro gocce per quattro volte al giorno, ma anche più volte, al bisogno.
Il fiore singolo può essere assunto versando quattro gocce della stock bottle in un bicchiere con tre o quattro dita d’acqua e bere lentamente, nell’arco di una o due ore.

Per tutto il percorso della gravidanza, prima, durante e dopo il parto, sono due i rimedi d’elezione: il Rescue Remedy e Walnut.

RESCUE REMEDY

È una miscela composta da cinque fiori: il rimedio viene normalmente utilizzato nelle situazioni d’emergenza, perciò la sua azione principale è quella di reintegrare e riequilibrare tutto il sistema emotivo. In gravidanza ha una straordinaria efficacia perché sia la gestazione che il parto vengono vissuti come una prova importante e complessa da affrontare. Il travaglio in particolare, è un momento molto delicato in cui è necessario mantenere le energie in equilibrio. Utilizzato in caso di situazioni di emergenza come svenimenti, crisi d’ansia o di panico e spaventi, si rivela fondamentale prima e durante il travaglio per aiutare a combattere la paura del parto, il panico, il dolore e la tensione nervosa e a mantenere il controllo della situazione e della forte emotività. La posologia consigliata è di quattro gocce da somministrare direttamente in bocca, ad intervalli regolari, anche a distanza di pochi minuti nella fase acuta.
Il Rescue è una miscela che contiene i fiori più indicati per il parto e nella fase che lo precede. L’azione del rimedio si esplica nell’arco di un minuto attivando meccanismi di autoguarigione e di distensione psicofisica. Star of Bethlehem, il fiore del trauma, è fondamentale perché il parto e la nascita sono dei veri e propri shock, sia per la mamma che per il bambino; Impatiens agisce sullo stress e sulla tensione che anticipa l’evento; Cherry Plum è indicato per la paura di perdere il controllo e di non riuscire a gestire il travaglio e i dolori; Rock Rose aiuta in caso di attacchi di panico e di paura intensa; Clematis è indicato per gli svenimenti che spesso possono verificarsi quando la soglia del dolore è molto elevata.
La gravidanza è uno stato in continuo cambiamento, un percorso di maturazione e crescita personale della donna e della coppia, che si instaura fin dal primo giorno. Il cambiamento si attua a tutti i livelli, sul piano fisico, emotivo, relazionale.

WALNUT: il cambiamento
Il rimedio viene solitamente prescritto per le difficoltà legate ai cambiamenti, sia biologici (gravidanza, pubertà, menopausa, dentizione) che di vita (trasferimenti, divorzi, distacco dal lavoro o dagli affetti). Walnut è un fiore protettivo, uno schermo contro le influenze esterne che aiuta a rafforzare la personalità, ad infondere coraggio nelle delicate fasi di passaggio. Il cambiamento, per tutta la durata della gravidanza, è vissuto quasi sempre con inquietudine o paura. Walnut, somministrato all’inizio della gravidanza, è utile anche durante per favorire l’accettazione del cambiamento fisico, più evidente dal secondo trimestre. Dopo il parto si associa spesso al Rescue Remedy per creare le condizioni migliori per accogliere la nascita del bambino e la fase post-partum.

MIMULUS: le paure
La gioia dell’attesa spesso coesiste con la paura, un sentimento apparentemente opposto ma in realtà fisiologico durante la gravidanza. Mimulus è il fiore delle paure note, concrete, perché ciò che la futura mamma teme è sempre molto definito: timore del parto, delle visite specialistiche, di non riuscire a portare a termine la gravidanza ecc. In questo quadro è molto frequente l’ansia legata alla grande quantità d’informazioni che derivano, oltre che dal contesto sociale e relazionale, anche dai mass-media che tendono a veicolare spesso contenuti che aumentano i timori e agiscono sull’umore già vulnerabile delle gestanti. Mimulus scioglie le paure e le ansie, aiuta a trovare la strada per uscire dai timori condizionanti. Il rimedio “stacca” il meccanismo dell’immaginazione di prospettive paurose rispetto a determinati eventi. La sua azione stimola il coraggio e la sicurezza di sé rendendo la persona consapevole della propria forza.

RED CHESTNUT: la preoccupazione per il bambino

Ogni futura mamma, durante la gravidanza e dopo, soffre di forti paure e preoccupazioni nei confronti del bambino. In queste circostanze è utile la somministrazione di Red Chestnut, altro fiore compreso nel gruppo dei fiori per la paura. Il rimedio è specifico per coloro che hanno delle preoccupazioni e apprensioni nei confronti degli altri e vivono in preda ad ansia da anticipazione per qualcosa di negativo che potrebbe colpire chi amano. Le gestanti si chiedono se il loro bambino sarà sano, se crescerà bene, se le analisi confermeranno o meno che è in buona salute. Molte madri tendono naturalmente ad uno stato di simbiosi con il bambino, dinamica che emerge con forza nella fase di svezzamento.
Red Chestnut aiuta ad ascoltare il proprio corpo e le sue risposte più che la paura di eventi che non si sono realizzati. Al di là della preoccupazione fisiologica della gestante, le personalità tipiche di questo fiore hanno la tendenza ad essere iperprotettive, emotive, possessive e pessimiste. Spesso sono soggetti che nell’infanzia erano eccessivamente attaccati ad uno dei genitori.

LARCH – ELM: l’insicurezza e il timore di non farcela
Questi due importanti rimedi vengono spesso somministrati insieme: Larch è il fiore dell’insicurezza, della paura di non essere all’altezza del nuovo ruolo. Il fiore viene prescritto quando la gestante ha paura di fallire, non si fida delle proprie capacità e ha un costante senso d’inferiorità che risiede nell’infanzia e nel rapporto genitoriale.
Elm si associa bene a Larch perché è il fiore della responsabilità. Elm in particolare, si utilizza per la fase successiva alla nascita, quando la neo mamma, pur essendo fiduciosa, porta con sé una profonda stanchezza e un timore di non essere all’altezza della situazione e delle aspettative esterne; inoltre si sente oppressa e teme di non reggere. La paura di non farcela è legata soprattutto al parto, quando il dolore sembra incontenibile.

OLIVE: la stanchezza e l’esaurimento delle energie

Nella floriterapia di Bach questo fiore viene definito “transitorio” perché non corrisponde a nessuna personalità in particolare e viene usato temporaneamente. Olive, il “ricostituente” dei fiori di Bach, è utile prima e dopo il parto. Durante la gravidanza è indicato per il continuo senso di spossatezza e stanchezza (anche derivato dall’insonnia) e per la fatica di portare il peso della pancia; nel travaglio, si somministra quando la donna si sente esausta e teme di non sopportare la fatica. La sfinitezza psichica, fisica, emotiva e fisiologica che si verifica dopo il parto, viene trattata con Olive. Il rimedio favorisce il recupero delle energie, rafforza e tonifica il sistema immunitario mettendo in contatto la personalità con le sue energie più profonde.

CRAB APPLE: la difficoltà ad accettare i cambiamenti del corpo
Durante l’attesa è molto comune il conflitto che la donna vive con il corpo in tutte le sue rapide trasformazioni. La pancia che cresce modifica profondamente l’immagine di sé e molte gestanti sperimentano il timore di ingrassare, provano disgusto per il proprio corpo e si sentono meno attraenti. Questa preoccupazione è rivolta anche al partner al quale temono di non piacere in questa nuova immagine corporea.
Crab Apple soffre molto per i difetti fisici e se ne vergogna. Ha bisogno che tutto sia ordinato, pulito e curato. L’uso di questo rimedio è fondamentale perché aiuta la donna ad accogliere il corpo che cambia, facendo svanire la sensazione di auto-disgusto. Crab apple, fiore depurativo per eccellenza, è molto utile anche dopo il parto per liberarsi dagli effetti secondari di anestetici e farmaci e in caso di paura dei luoghi del parto e degli atti chirurgici.

SCLERANTHUS: nausea, vomito, sbalzi d’umore
Altro rimedio d’elezione per la gravidanza, Scleranthus interviene per la nausea e il vomito che affliggono la gestante nel primo trimestre di gravidanza. Questi sintomi sono molto gravosi e condizionano le giornate, soprattutto quando il vomito è frequente. Il fiore si associa spesso al Rescue Remedy. Ma l’azione più profonda di questo rimedio emerge nel trattamento delle oscillazioni d’umore tipiche della gravidanza ed è utile per la tendenza all’indecisione e alla confusione nel prendere delle decisioni. Le domande e le incertezze si fanno strada fin dalla fase iniziale della gravidanza, quando la donna deve imparare a gestire la nuova condizione e a prendere le decisioni di fronte a numerose domande (luogo del parto, alimentazione, sessualità in gravidanza, utilizzo dei farmaci, gestione del travaglio ecc.). Scleranthus, il fiore dell’instabilità e dell’oscillazione delle decisioni e dell’umore, agisce con grande efficacia ripristinando la lucidità, la calma e l’equilibrio psico-fisico, direzionando i pensieri verso la scelta migliore.

MUSTARD, GENTIAN E SWEET CHESTNUT: malinconia e depressione post-partum

Durante la gravidanza la donna attraversa spesso momenti di malinconia, tristezza e mancanza di stimoli: in questi casi è utile somministrare Mustard, il fiore della malinconia senza una motivazione concreta, frequente dopo il parto quando avviene un riassetto ormonale. Gentian è utile se alla malinconia si associano scoraggiamento, pessimismo e sfiducia con forte senso di abbattimento. Il rimedio aiuta a recuperare la fiducia e l’ottimismo. Sweet Chestnut è un fiore chiave della depressione post-partum perché agisce sullo stato d’angoscia profondo caratterizzato dalla perdita della gioia di vivere, senso di solitudine e abbandono, tristezza e disperazione repressa. La sua azione è molto forte e stimola il potenziale di rinascita e trasformazione per aiutare il soggetto a liberarsi dal malessere.
Se lo stato di depressione si prolunga o peggiora, è indispensabile l’intervento medico.

CHICORY: la difficoltà a “lasciar andare”
Chicory è il fiore femminile per eccellenza che aiuta la gestante a mettersi in contatto con le emozioni profonde relative al parto. L’atto della nascita è una separazione a tutti gli effetti e la madre deve trovare un equilibrio tra il bisogno di proteggere il bambino e la serenità nel lasciarlo nascere, per dare spazio alla sua nuova vita. Molte donne vivono inconsciamente questo aspetto con grande conflitto. La personalità Chicory, infatti, teme la solitudine e la separazione ed è fortemente attaccata agli affetti e alle cose. Il rimedio rappresenta la madre amorevole, ma possessiva e soffocante.
Il fiore viene somministrato soprattutto quando il parto non si avvia e il travaglio è molto lungo, nonostante una gravidanza serena: la sua azione aiuta la mamma a “lasciar andare” il bambino per farlo venire al mondo.

Bibliografia
- Carbone R., Fiori di Bach. Capire l’essenza delle emozioni per vivere meglio, Youcanprint Self-Publishing, Lecce, 2015.
- Marchi A., Midwifery: arte ostetrica ritrovata, Edizoni Cantagalli, Siena, 2012.
- Nocentini F., Peruzzi M. L., Il libro completo dei fiori di Bach, Giunti Editore, Milano, 2007.
- Peretto R., Fiori di Bach per la mamma e il bambino, Xenia Edizioni, Milano, 2011.
- Silvi M., La salute con i fiori. Prontuario dei fiori di Bach, Edizioni Mediterranee, Roma, 2011.
- Trevisani C., Fiori di Bach per adulti e bambini, Urra, Milano, 2011.
- Vercellesi P., Gasparri G., I fiori di Bach per tutti, Ibis, Como, 2013.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Tumori del cavo orale in aumento: attenzione a igiene dentale e prevenzione

La salute del cavo orale è sempre più al centro dell’attenzione per numerose patologie. I numeri relativi al cancro oro-faringeo sono in aumento: quasi 6000 casi all’anno in Italia. Esiste un rapporto effettivo tra le infezioni orali più frequenti, in particolare...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Al mercato, allegria e benessere

Scritto il 17 April 2018 da Alberto&Alberto

Una passeggiata in un qualsiasi mercato rionale è una sana iniezione di allegria. E ci racconta lo spirito di una città e di coloro che la abitano.

Pillole di benessere

Contro l’ictus, misuriamo la pressione

Scritto il 30 March 2018 da Welly

Aprile è il mese di prevenzione dall’ictus; un’occasione per ricordare come il controllo periodico della pressione sia fondamentale a causa del ruolo rappresentato dall’ipertensione come fattore di rischio. 

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato