Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Fitoterapia / Fitoter. iperidrosi

LA FITOTERAPIA PER L’IPERIDROSI 1/2

A cura di Anna Paola Tortora
con la consulenza del Dott. Paolo Ospici

Attraverso la produzione di sudore il corpo gestisce la propria temperatura. A regolare la secrezione di liquidi è il sistema nervoso vegetativo che media attraverso determinati stimoli la produzione di sudore. Gli individui che soffrono di iperidrosi (circa l’1% della popolazione), generalmente producono una quantità di sudore maggiore e questo squilibrio è determinato da un malfunzionamento del sistema nervoso simpatico.

C’è chi manifesta questa problematica indistintamente su tutta la superficie corporea o chi soffre di eccessiva sudorazione solo in alcuni punti: mani, piedi, ascelle, fronte o busto ad esempio. L’iperidrosi può diventare un problema invalidante dal punto di vista psicologico e interdire l’attività sociale degli individui che ne sono affetti. Il disagio per l’eccessiva produzione di sudore e le sue conseguenze (come tracce di bagnato sui vestiti o l’odore acre che spesso ne deriva) possono portare il soggetto iperidrotico a isolarsi.
Sono varie le soluzioni che la medicina tradizionale propone per limitare o risolvere il problema: ionoforesi, iniezioni di botulino, farmaci o prodotti antitraspiranti, fino ad arrivare alla chirurgia. In parte il disagio può essere affrontato anche mediante l’aiuto della natura e il ricorso alle piante, in alcuni casi, può rappresentare una strategia vincente, nella limitazione della produzione di sudore ma anche come rimedio nel caso di cattivo odore.

Pubblicità
Fitoterapia ed eccessiva sudorazione
L'iperidrosi può essere originata da disturbi a carico di vari organi, della tiroide, da disfunzioni ormonali, obesità, menopausa ma può avere anche cause psicologiche; nervosismo e ansia tendono ad aggravare la problematica che può diventare anche strettamente legata allo stato d’animo della persona.
Spesso l’iper-sudorazione delle mani è legata ad un fattore ansioso mentre l’eccessiva sudorazione dei piedi può essere collegata ad un cattivo drenaggio linfatico e quindi un ristagno dei liquidi negli arti inferiori. Nel primo caso è possibile intervenire con piante che agiscano sulla sfera emotiva. Nel secondo invece, piante come la centella o le bacche di cipresso possono rivelarsi molto utili. Queste droghe possono essere assunte sotto forma di tisana o tintura madre, per via orale, ma anche essere impiegate per trattamenti localizzati. In commercio sempre per favorire il drenaggio linfatico è possibile trovare pomate a base di cipresso.

L’arte erboristica per combattere un problema come l’iperidrosi, può avvalersi dell’aiuto di alcune droghe molto note nella tradizione popolare e che possiedono la proprietà di limitare la sudorazione. Esse si rivelano utili sia nei casi in cui il problema interessa solo una parte specifica del corpo, sia quando questo è un disagio diffuso. Il riferimento è alla salvia e al timo, due droghe con comprovata proprietà antitraspirante che ben si prestano quindi allo scopo. Queste possono essere usate sia per via locale che con un’azione sistemica: pediluvi o maniluvi sono adatti per limitare la sudorazione di mani e piedi, trattamenti da assumere per via orale sono più indicati, invece, nel caso di iper-sudorazione non localizzata.

Per la gestione della termoregolazione, un prodotto naturale, non specificatamente erboristico, ma efficace, è l’oligoelemento zinco, un regolatore dell’asse ipotalamico. È una sostanza innocua e può essere assunta da chiunque.

Osservando più a fondo la questione è possibile approfondire il discorso coinvolgendo l’intero organismo, per cercare di comprendere meglio le cause alla base del problema. Non è raro che il disturbo dell'iperidrosi sia collegato al malfunzionamento di un organo. L’organismo è una macchina che per funzionare deve essere alimentata e che, allo stesso tempo, produce scarti. Questi ultimi vengono eliminati dal corpo attraverso varie vie. Può succedere, però, che uno degli organi deputati sia sovraccarico e non riesca ad adempiere da solo a questa importante funzione. Ecco che la pelle entra in gioco come emuntore secondario quando le altre vie delegate all’espulsione delle tossine (come i reni, il fegato o l’intestino) sono sature.
Per combattere l'iper-sudorazione, quindi, oltre ad adottare strategie specifiche volte alla limitazione dell’eccessiva sudorazione, è fondamentale comprendere quale sia il problema alla base del disturbo e risolverlo.
A giocare un ruolo fondamentale, secondo i dettami della medicina di tradizione ippocratico-galenica, è la costituzione dell’individuo. Spesso il soggetto che suda molto è quello che dalla medicina antica veniva definito come flemmatico, una persona che tende a trattenere acqua nei tessuti. Secondo questa interpretazione si rivelano indicate quelle che un tempo venivano definite droghe flemmagoghe, piante che “asciugano l’eccesso di acqua”.

Pubblicità
La radice di enula campana e la radice dell’iris fiorentino (giaggiolo), sono piante che lavorano dunque sul terreno, ottimi flemagoghi che possono essere assunti sotto forma di prodotto pronto (tinture madri) o per confezionare dei decotti. Questi rimedi possono rivelarsi molto efficaci ma anche dar luogo ad alcuni effetti collaterali, come la stipsi, inconvenienti ai quali è possibile porre rimedio in poco tempo interrompendo l’assunzione del prodotto. Cannella, zenzero e malva hanno la tendenza a contrastare la natura flemmatica e sono piante con un’azione più delicata rispetto alle precedenti. La malva in particolare è un regolatore dell’umidità: le mucillagini contenute al suo interno assorbono acqua lì dove ce ne è troppa e rilasciano liquidi quando trovano un ambiente che ne è povero. Ancora più potente è l’azione dell’agar-agar, una pianta utilizzata spesso come addensante perché a contatto con l’acqua tende a creare una sostanza gelatinosa. Le mucillagini contenute al suo interno sono difficilmente assimilabili dall’organismo e svolgono quindi un’azione più potente a livello intestinale come regolatore dell’umidità. L’agar-agar è anche una droga sequestrante dei metalli pesanti. Sempre per combattere l’eccessiva ritenzione di acqua all’interno del corpo possono essere assunte piante con azione diuretica come betulla, ononide, pilosella, mais e ciliegio.
E ancora, i disturbi legati alla sudorazione possono dipendere anche da disfunzioni tiroidee. La ghiandola è uno dei mediatori dei meccanismi della termoregolazione ed essendo sotto il controllo dell’ipotalamo, è strettamente collegata con le funzioni neurologiche che regolano la temperatura del corpo. Anche nei casi in cui l’iperidrosi è originata da problemi alla tiroide, l’oligoelemento di zinco si rivela un rimedio naturale molto efficace.
L’alimentazione gioca un ruolo importante. Se l’eccessiva sudorazione è determinata da un eccesso di liquidi, è buona norma evitare di mangiare cibi che tendono ad aumentare ancora di più la quantità di acqua nell’organismo. Soprattutto nel periodo estivo, il peggiore per chi soffre di iperidrosi, è bene limitare l’assunzione di verdure e frutta, senza ovviamente dimenticarsi di idratare il corpo a dovere per combattere il caldo. Chi tende a sudare molto, dovrebbe avere un’alimentazione ricca di piante aromatiche e assumere la giusta quantità di sale.

Altro fattore scatenante dell’iperidrosi sono i disordini ormonali tipici dell’età adolescenziale ma anche di un periodo critico come quello della menopausa. Una pianta in grado di ridurre le vampate tipiche di quest’ultima e quindi la sudorazione, particolarmente adatta quando la donna manifesta contemporaneamente ansia, nervosismo e insonnia, è la cardiaca (Leonurus Cardiaca).
Inutile dire che nel caso in cui la causa dell'iper-sudorazione sia l’obesità, per risolvere il problema ed evitare di incorrere in tutte le altre complicanze cliniche derivanti da questa condizione, l’unica soluzione è la sensibile perdita di peso.
Tutti i rimedi di cui si è parlato, sono trattamenti che devono essere seguiti per periodi prolungati prima di poter dare i risultati sperati.
Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
La fitoterapia per l'iperidrosi: fitoterapia e sudore La fitoterapia per l'iperidrosi: fitoterapia e cattivo odore

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Curarsi con le erbe: un aiuto per il colon irritabile

Il colon irritabile è un disturbo che colpisce il 7% della popolazione, con un’incidenza tre volte superiore nelle donne, spesso viene individuato tardivamente, dopo anni di dolori e terapie errate che non curano l’origine del problema. Dalle erbe arriva un valido supporto per...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Altrimenti ci divertiamo

Scritto il 16 gennaio 2018 da Alberto&Alberto

I film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill hanno rallegrato per decenni il pubblico di tutto il mondo. Un fenomeno nato in Italia e che sopravvive, con le riproposte televisive, ai mutamenti delle mode e dei gusti degli spettatori.

Pillole di benessere

Dieta mediterranea e longevità

Scritto il 19 gennaio 2018 da Welly

Gli italiani sono tra le popolazioni più longeve del mondo e ciò è probabilmente dovuto ad una alimentazione che comprende quella stessa quantità di macronutrienti che due recenti studi associano ad una minore mortalità.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato