Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Fitoterapia / Fitoterapia leggi

FITOTERAPIA E LEGISLAZIONE

A cura di Anna Paola Tortora

La normativa che disciplina il settore dell’arte erboristica si basa su un testo legislativo risalente al 1931. Si tratta di un Regio Decreto che per primo ha cominciato a mettere ordine in un ambito fino ad allora privo di regole. Nonostante si tratti di un testo molto vecchio, le norme ivi riportate, alcune con i dovuti aggiornamenti del caso, sono ancora in vigore. Ciò non esclude comunque che negli anni sia stato prodotto un insieme di normative e direttive che hanno arricchito la disciplina che regola il settore.

A ben vedere, il fatto che il mondo dell’arte erboristica e dei prodotti di derivazione naturale, come gli integratori alimentari, sia sottoposto a legislazione, serve a preservare la salute di chi si rivolge ai prodotti naturali con lo scopo di ottenere dal loro impiego effetti benefici derivanti dalle sostanze curative contenute al loro interno. Altrettanto importante è che la raccolta delle piante, la loro diffusione, lavorazione e assunzione, siano anch'essi sottoposti a normativa. La disciplina si sofferma a dettare linee guida sul confezionamento dei prodotti a base di piante, sui soggetti deputati alla lavorazione di queste ultime, sui processi di estrazione dei principi attivi, sulle autorizzazioni necessarie alla produzione e per la vendita. Prima di tutto questo, però, la norma ha dovuto chiarire le definizioni, ciò di cui ci occupiamo più avanti. Precise, poi, le direttive in merito alle piante utilizzabili e vendibili all’interno delle erboristerie e quelle invece interdette al commercio al dettaglio che, in alcuni casi, possono però essere utilizzate come materia prima nella produzione di farmaci di sintesi e non di integratori alimentari.
Nonostante – come si vedrà in seguito – la legge attribuisca ai prodotti erboristici un’azione limitata a livello curativo, qualsiasi genere di pianta ha, sull’organismo di chi l’assume, un effetto; la sua influenza sicuramente sarà molto più delicata, ma esisterà. E va ricordato che nel medesimo modo in cui una pianta ha poteri curativi, essa può rivelarsi deleteria per l'organismo. Anche in base a questo assunto, l’arte erboristica non può essere praticata da tutti e la raccolta delle erbe dalle quali poi vengono estratte le droghe non è un’attività appannaggio di chiunque.

Il Regio Decreto del 1931 individuava già con precisione il ruolo del raccoglitore e chiariva anche i requisiti necessari per procedere al confezionamento e alla vendita di prodotti di origine naturale. All’interno del testo si regola anche la raccolta e il commercio delle piante officinali, specificando che chiunque volesse provvedere alla coglitura delle piante doveva chiedere e ottenere un’autorizzazione. Il diploma di erborista, invece, poteva essere acquisito solo previa frequentazione di un corso presso le apposite scuole di farmacia delle regie università e a tutt'oggi il titolo costituisce condizione imprescindibile per esercitare il mestiere di erborista. Questo titolo è stato sostituito recentemente con l’istituzione del corso di Laurea in Erboristica, attivo presso le facoltà di Farmacia delle Università italiane.
Nello specifico, quando si dice “erborista” si intende un professionista esperto autorizzato (previa la presenza in negozio del laboratorio deputato) a preparare prodotti estemporanei a base di piante come miscele di erbe (per tisane) e di tinture madri, non però all’estrazione dei principi attivi dalle piante la cui pratica è riservata a differenti strutture e laboratori specifici. La vendita di prodotti come gli integratori alimentari preconfezionati e predosati, nonostante avvenga anche all’interno delle erboristerie, può essere invece effettuata da tutti.

Per offrire un quadro completo è importante soffermarsi sulle definizioni e sulla loro evoluzione normativa. Una circolare dell’8 gennaio 1981 emessa dal Ministero della Salute inizia a dettare i confini di quella che in futuro verrà delineata come definizione del prodotto naturale. Nel testo viene specificato che nessun prodotto può essere messo in commercio se le piante che lo compongono non sono presenti nelle tabelle delle piante consentite (tabelle di competenza oggi della CEE). Nel testo della circolare è poi riportato che: “I prodotti a base di piante medicinali, spesso pubblicizzate come «miscela di erbe» o «tisane», ma presentati anche con diversa denominazione, forma e modalità d'impiego, non possono in nessun caso essere posti in commercio senza preventiva registrazione presso questo Ministero se (a mezzo delle etichette e dei fogli illustrativi delle relative confezioni, o con separati stampati o in qualsiasi altro modo) agli stessi vengano attribuiti effetti terapeutici.” Il testo traccia quindi un’importante differenza tra i prodotti galenici o di derivazione naturale soggetti a lavorazione con effetto terapeutico (vendibili solo nelle farmacie) e quelli invece ritenuti innocui (vendibili anche altrove): “L'area delle piante medicinali vendibili fuori di farmacia deve essere, invece, individuata nel gruppo delle piante suscettibili di impieghi diversi da quello terapeutico, largamente acquistata da tempo nell'uso domestico, nell'alimentazione, nella correzione organolettica dei cibi, ecc., talora in grado di operare qualche intervento favorente le funzioni fisiologiche dell'organismo e ritenute, comunque, innocue.

Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
Fitoterapia e legislazione Fitoterapia e legislazione: integratori e botanicals

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Curarsi con le erbe: un aiuto per il colon irritabile

Il colon irritabile è un disturbo che colpisce il 7% della popolazione, con un’incidenza tre volte superiore nelle donne, spesso viene individuato tardivamente, dopo anni di dolori e terapie errate che non curano l’origine del problema. Dalle erbe arriva un valido supporto per...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Altrimenti ci divertiamo

Scritto il 16 January 2018 da Alberto&Alberto

I film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill hanno rallegrato per decenni il pubblico di tutto il mondo. Un fenomeno nato in Italia e che sopravvive, con le riproposte televisive, ai mutamenti delle mode e dei gusti degli spettatori.

Pillole di benessere

I giorni dell’influenza

Scritto il 12 January 2018 da Welly

Ha già colpito 2 milioni di italiani ma il picco dell’influenza avverrà in questi giorni di metà gennaio. In presenza di febbre alta, gli esperti sconsigliano l’uso degli antibiotici e suggeriscono invece i vaccini e gli antipiretici. Da assumersi per via orale.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato