Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Fitoterapia / Fitoterapia esantem.

FITOTERAPIA E MALATTIE ESANTEMATICHE

A cura di Anna Paola Tortora con la consulenza della Dott.ssa Paola Beria

Le malattie esantematiche interessano generalmente i bambini ma possono comparire anche in età adulta. La fitoterapia a loro applicata può intervenire solo a sostegno delle terapie classiche, mitigando gli effetti della patologia, come il prurito, la febbre e l'infezione e fornendo un sostegno all'organismo. Ciò anche perché malattie come morbillo, varicella, scarlattina e rosolia non contemplano una vera e propria cura, ma consentono di affrontarne i singoli sintomi mentre la malattia compie il suo corso naturale. È possibile, quindi, aiutare il bambino nei suoi disagi agendo generalmente su due fronti: rinforzando le difese immunitarie per favorire la risposta dell'organismo e una guarigione più rapida e cercando di intervenire sull'infiammazione, senza dimenticare l'aspetto psicologico.

Pubblicità
La Fitoterapia nelle malattie esantematiche
Nella cura dei disturbi collegati alle malattie esantematiche, soprattutto nel bambino, i preparati erboristici più indicati sono i gemmoderivati, perché privi di effetti collaterali. Accanto a questi prodotti, possono essere impiegate delle tisane o degli infusi, preparazioni che possono essere assunte sia per via orale ma anche in modo topico, applicate per mezzo di impacchi direttamente sulla pelle, per sedare i fastidi legati alle eruzioni cutanee tipiche delle malattie esantematiche.
Ottimo impiego trovano anche gli oli essenziali, prodotti erboristici particolari la cui assunzione per bocca è quasi sempre sconsigliata perché potenzialmente pericolosa, con l’eccezione dell'olio essenziale di menta per gli adulti (in piccolissime quantità, come una goccia in un cucchiaino di miele per sedare la nausea). Essi devono essere quindi usati per fare dei massaggi sulla pelle o messi all'interno di un diffusore per ambienti o ancora, in piccole quantità, su un fazzoletto da odorare, liberando così le loro proprietà organolettiche.

L'aspetto psicologico della malattia

Anche un trattamento a base di fiori di Bach può rivelarsi utile per alleviare i disagi delle malattie esantematiche, agendo principalmente sulla psiche del bambino. Il malessere incide negativamente sull'umore, ciò che non aiuta la reattività del corpo e per contrastarlo si può utilizzare il gemmoderivato di tilia tomentosa (tiglio). Per agevolare il riposo, favorire il sonno e distendere le tensioni nervose, sono consigliate anche piante come la passiflora, il biancospino e la melissa. Le prime due agiscono sulla sfera nervosa e sulla psiche, la terza invece ha un'azione rilassante della muscolatura. Queste piante possono essere assunte sotto forma di tisana.

L'alcol
Molti prodotti erboristici, come i gemmoderivati, sono ricavati dall'estrazione del principio attivo della pianta in alcol. Il macerato glicerico ad esempio (gemmoderivato) è una soluzione alcolica. Nel caso dei bambini, bisognerà diluire poche gocce di gemmoderivato in mezzo bicchiere d'acqua, pratica che generalmente è in grado di azzerare la gradazione alcolica. Un sistema ancora più sicuro è quello di impiegare, come vettore, l'acqua tiepida; in questo modo l'alcol evaporerà e non ne resterà alcuna traccia. All'interno della soluzione non è presente alcol puro, ma anche acqua e glicerina e perciò somministrare questi preparati ai più piccoli può essere considerato assolutamente sicuro.

Le dosi
Nel bambino tutti i preparati fitoterapici vengono dosati in base al peso e all'età. Generalmente per i gemmoderivati la regola di base è utilizzare una goccia (totale) per chilo. Se si assume un solo macerato glicerico, se ne può prendere una goccia, se la terapia prevede due gemmoderivati, allora si divide a metà, e così via. In generale secondo l’occasione e secondo il numero di gemmoderivati somministrati contemporaneamente, la posologia può cambiare. Per questo è sempre buona norma rivolgersi a un erborista o un naturopata esperti prima di intraprendere le terapie, specialmente quelle più complesse.

Pubblicità
LE MALATTIE ESANTEMATICHE


Il morbillo
Il morbillo si manifesta con eruzioni cutanee che portano prurito e una febbre molto alta. Uno dei gemmoderivati più indicati in questo caso è il ribes nigrum (ribes nero), un antinfiammatorio naturale molto potente che agisce al livello del cortico-surrene. Il ribes nigrum è considerato un "cortison like", possedendo un'azione simile al cortisone cioè andando a stimolare la produzione endogena dell'ormone. Esso ha anche proprietà antidolorifiche e antiallergiche.
Un altro gemmoderivato indicato è l'alnus glutinosa (l'ontano nero): le gemme della pianta agiscono principalmente sulle vie respiratorie e in generale su qualsiasi tipo di tessuto infiammato. Per questa ragione il preparato si rivela utile quando il bambino presenta una febbre molto alta. L'alnus agisce anche sulla reattività del corpo. La somministrazione di questo gemmoderivato è sconsigliata nella donna in fase di allattamento.
Il cedrus libani (cedro del Libano), sempre sotto forma di macerato glicerico da assumere per bocca, è utile invece per combattere il prurito, quando questo diventa molto forte e difficile da sopportare. In alternativa, o in associazione, possono essere confezionati alcuni decotti o infusi, da usare per effettuare degli impacchi sulla pelle con panno. Si possono usare, ad esempio, la calendula o la camomilla, entrambe note per le loro doti lenitive e calmanti. La menta è indicata per sedare i pruriti: può essere usata sia come infuso o come olio essenziale, in quest’ultimo caso in modo molto parsimonioso.
Sempre in presenza di morbillo, si può produrre una crema a base di calendula (con del burro di cacao e tintura madre della pianta), all'interno della quale diluire una goccia di olio essenziale di menta. Questo preparato può essere molto utile per lenire i bruciori e calmare i pruriti. Essendo, però, l'olio essenziale uno strumento molto potente, è consigliato non impiegarlo in bambini troppo piccoli. È anche possibile utilizzare una combinazione di olii essenziali, da impiegare per effettuare dei massaggi direttamente sulla pelle oppure da mettere nel diffusore per ambienti: unire 2 gocce di olio essenziale di origano alla stessa quantità di oli essenziali di timo, pino, di issopo, eucalipto e mirto.

La Varicella

Anche la varicella, come il morbillo, si manifesta con sintomi quali febbre alta e comparsa di bollicine piene di liquido infetto che, se si rompono prima che le lesioni giungano a completa rimarginazione, possono lasciare sulla pelle delle cicatrici antiestetiche. Per questa ragione è indispensabile trattare la pelle delicatamente; qualsiasi strategia volta a limitare il prurito deve essere poco invasiva e non ledere le già fragili lesioni.
Per questo scopo possono essere utili tutti i preparati già citati nel caso del morbillo (calendula, camomilla e menta ma un altro prodotto molto utile è un gel contro i pruriti che si ottiene miscelando: estratto idroglicolico di calendula (10 g), estratto idroglicolico di lavanda (10 g) e Gel neutro (20 g). Questa preparazione deve essere applicata sulla pelle (facendo sempre molta attenzione a non rompere le bolle), mattina e sera. 
Per facilitare la guarigione delle lesioni è indicato il gemmoderivato juglans regia (noce) che possiede qualità antisettiche e rigeneranti della cute e viene impiegato per la sua azione antibatterica e fortemente cicatrizzante. Simili proprietà sono possedute anche dalla calendula. Con la pianta è possibile confezionare un preparato, unendo l'olio essenziale della pianta a una crema neutra. In alternativa si può usare l'oleolito di calendula, ottenibile facilmente anche a casa mettendo in infusione in olio vegetale per 21 giorni i fiori della pianta. Ottimo per favorire la cicatrizzazione e per limitare i segni sulla pelle è l'olio di rosa moscheta.
Per combattere la febbre può essere indicato invece il macerato glicerico di betula pubescens (betulla), un ottimo depurativo che aiuta il corpo a drenare, quindi a eliminare le tossine, e che allo stesso tempo possiede una forte azione rimineralizzante. Azione antinfiammatoria e antisettica ha invece il gemmoderivato di pioppo nero (populu nigra)

La Scarlattina

Tra tutte le malattie esantematiche la scarlattina è l'unica di origine batterica e non virale. In questo caso quindi la terapia più indicata è quella antibiotica mentre le piante possono essere impiegate a sostegno, per limitare gli effetti collaterali delle medicine e lenire i sintomi della malattia.
Anche nel caso della scarlattina il bambino presenta febbre e lesioni cutanee. Non è raro che questi sintomi si accompagnino anche a vomito, mal di gola, brividi e mal di testa. L'eritema che caratterizza la patologia parte dalle ascelle, si allarga al corpo, attraverso inguine e collo. Il viso tende ad arrossarsi molto, ad eccezione dell'area intorno alla bocca.
Contro il mal di gola è possibile effettuare dei gargarismi con un decotto a base di foglie di rovo (25 g) e noce (75 g) che può essere confezionato facendo bollire nell'acqua per 3 minuti le foglie delle piante, ricche di tannini. Le gemme della noce invece possiedono proprietà antinfiammatorie e antidermopatiche; il macerato glicerico della pianta può essere impiegato per curare affezioni cutanee in generale, ma anche otiti croniche. Può essere usato in sinergia con il ribes nigrum. Altra pianta impiegata nella scarlattina è, anche in questo caso, il gemmoderivato di betulla, per le sue proprietà immunostimolanti, drenanti e rimineralizzanti. Le gemme della droga possiedono inoltre anche doti antistaminiche (contro il prurito) e aiutano le difese immunitarie del paziente, tonificando l'organismo. Proprietà antibatteriche sono possedute invece dall'achillea: per questo è consigliato lasciare in infusione per 20 minuti 50 g di sommità fiorite della pianta in un litro di acqua bollente, per confezionare un infuso da bere nella dose di 4 tazze al giorno.
Anche la scarlattina può portare pruriti e le lesioni che la patologia provoca sul corpo sono importanti: per lenirle e per sopprimere il fastidio, è possibile bollire 50 g di foglie di eucalipto in un litro d'acqua per 3 minuti e usare il decotto nella vasca da bagno.

La Rosolia
La Rosolia è un’altra malattia esantematica di forma virale e può colpire in forma più o meno lieve. Nei casi più gravi la febbre può durare fino a 30 giorni. La rosolia è particolarmente pericolosa per il feto se la mamma contrae la patologia nei primi mesi di gravidanza.
Contro lo stress derivante dalla malattia, è consigliato un riequilibrio dell'aspetto neurovegetativo, che può essere favorito dall'utilizzo del gemmoderivato tilia tomentosa (tiglio) oppure dall'infuso di fiori di camomilla.
È possibile preparare poi un infuso, da bere durante la giornata, a base di borragine, altea, spirea e crespino. La borragine è una pianta dalle proprietà antinfiammatorie usata per combattere problemi a carico della pelle (come gli eczemi), la spirea invece contiene acido salicilico; essa viene utilizzata per combattere i sintomi del raffreddore (come il famoso farmaco che da essa prende il nome), dolori articolari e mal di testa, con molte meno controindicazioni per lo stomaco. La spirea possiede anche proprietà febbrifughe, come anche il crespino che in più presenta doti depurative e diuretiche, mentre l'altea è indicata nel trattamento delle infiammazioni. Unire 20 g di sommità di borragine, 20 g di radice di altea, 30 g di sommità di spirea e 50 g di scorza di crespino. Prendere 25 g di questa miscela e lasciarli in infusione in 500 ml di acqua bollente per 20 minuti.
Proprietà antivirali sono possedute dal timo, ottimo per combattere bronchiti, tosse e influenza. Unire 20 g di parte aerea a 20 g di pianta intera di timo serpillo, aggiungere 40 g di radice di poligala e 70 g di radice di bardana; far bollire 30 g di questo composto in 500 ml di acqua per 10 minuti, filtrare e aggiungere miele per confezionare uno sciroppo da assumere più volte nell'arco della giornata.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Il massaggio ayurvedico per la gravidanza

La maternità è un momento molto delicato ed importante nella vita di una donna, che comporta non solo stress fisico per i cambiamenti del proprio corpo, ma anche mentale. Per aiutare le future mamme nella tradizione ayurvedica indiana esistono tecniche di massaggio specifiche, volte a...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Scende la pioggia ma che fa…

Scritto il 14 November 2017 da Alberto&Alberto

Proviamo a trasformare le avversità in opportunità di buonumore. Ad esempio: se usciamo di casa e piove, pensiamo ad una canzone allegra sul tema. Perché "le gocce cadono/ma che fa/se ci bagniamo un po'!"

Pillole di benessere

Sulla “pipì a letto”, c’è da sapere che…

Scritto il 17 November 2017 da Welly

La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, con una conferenza stampa al Senato, ha voluto attirare l’attenzione su un disturbo che viene generalmente sottovalutato ma che può avere pesanti ricadute, soprattutto sul profilo psicologico. Cosa c’è da sapere sulla “enuresi”.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2017 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.