Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Fitoterapia / Fitoterapia pelle

LA FITOTERAPIA NELLE CURA DELLE PATOLOGIE DELLA PELLE

A cura di Anna Paola Tortora,
con la consulenza del Dott. Carlo Di Stanislao,
specialista in Dermatologia, Venereologia,
Allergologia ed Immunologia Clinica,
Università dell'Aquila
I rimedi naturali e i preparati fitoterapici trovano un ampio ambito d’applicazione nella cura di alcune patologie della pelle. È possibile, infatti, in molti casi sostituire creme e preparati dermatologici con composti ottenuti grazie all’ausilio delle piante, prodotti che possono essere utilizzati sia in forma topica ma anche per via orale. Esistono ovviamente patologie della pelle più gravi che non possono essere trattate con preparati a base di piante e altre che invece possono trovare molto giovamento da un approccio terapeutico fitoterapico ma solo se colte in tempo. Di fronte a malattie di una certa gravità e situazioni degenerate in forme acute, la fitoterapia non può essere considerata come unica via ma deve essere affiancata dall’utilizzo di farmaci di sintesi.

Oltre l’80% dei prodotti che si applicano sulla pelle è preparato con l’ausilio di composti che provengono dal mondo vegetale. Se esiste una branca della medicina dove l’utilizzo di piante medicinali nella cura delle più svariate patologie è universalmente riconosciuta, infatti, questa è proprio la dermatologia, sia da un punto di vista puramente medico che cosmetologico.

Una delle patologie che trova maggior giovamento dalla cura mediante preparati fitoterapici è l’acne, disturbo antiestetico e imbarazzante per chi ne è affetto, provocato da un disordine ormonale tipico dell’età dello sviluppo. Esso, se non portato a degenerazione e affrontato con una cura specifica prima che l’acne degeneri in forme acute, può trovare grandi miglioramenti grazie all’applicazione di lozioni preparate con l’ausilio delle piante e tisane depuranti.
Pubblicità

Le piante, in generale, hanno il potere di agire a livello ormonale ma, per quanto riguarda l’acne, esse agiscono sulle ultime tre fasi del processo acneico ovvero l’aumento della produzione di sebo, la cheratinizzazione eccessiva del follicolo pilifero e la sovrapposizione infettiva da parte dello stafilococco: questo significa che i movimenti ormonali rimangono invariati ma la produzione in eccesso di sebo e le conseguenze antiestetiche dell’acne sulla pelle possono essere corrette dalle piante medicinali. In particolare la viola tricolor e la bardana, utilizzate sia mediante trattamento topico ma anche per via orale nei casi più gravi, si rivelano particolarmente indicate. Se l’acne è di natura comedonica e presente in zone limitate del viso e della schiena, è da preferire la terapia topica, se invece la patologia interessa aree più estese, si presenta in stadio acuto ed è una condizione che dura da molto tempo, si rivela più efficace e necessaria una terapia orale.
Tisane di viola e bardana possono essere molto utili: si uniscono 5 grammi di ogni pianta che devono poi essere lasciati in infusione in una tazza ampia da latte piena di acqua bollente. Metà della tisana ottenuta deve essere bevuta, l’altra metà viene usata per fare impacchi da applicare con dell’ovatta sulle zone interessate. Il procedimento deve essere ripetuto due volte al giorno (mattina e sera). Tutta la vitamina B è utile nella cura dell’acne (tranne la vitamina B12 che invece aumenta la secrezione grassa della pelle); anche i fermenti lattici assunti per bocca aiutano a ridurre la gravità dell’infezione. La cura dell’acne è un processo lungo, la terapia infatti deve essere portata avanti per almeno un anno; la cura deve essere interrotta ad intervalli di tre mesi per trenta giorni poiché, soprattutto i farmaci d’origine vegetale dopo un lungo periodo di assunzione vanno incontro ad un periodo di stabilizzazione durante il quale la droga tende a non funzionare più: durante il mese di interruzione è consigliato portare avanti una terapia drenante dell’organismo sia per via interna che esterna.
Quando si parla di acne, fondamentale è la pulizia della pelle: esistono addirittura forme di acne derivanti da intossicazione da cosmetici. Struccare accuratamente il viso e pulirlo dalle impurità è fondamentale per la salute della pelle. Le impurità che si depositano nei pori della pelle sono liposolubili, vale a dire che si sciolgono a contatto con altre sostanze grasse, è quindi inutile e controproducente utilizzare saponi aggressivi e che seccano la pelle. Per una buona detersione del volto sono consigliati latti a base di avena, di vitamina E, olio di germe di grano e di olio d’oliva.
È possibile creare in casa un prodotto struccante e detergente che sostituisca quelli in commercio: in una tazza da te inserire 3 cucchiaini di argilla verde secca ai quali aggiungere due cucchiaini di polvere d’avena e due tazzine da caffè di latte intero e un ultimo cucchiaino di olio d’oliva: tenere in posa 10 minuti e sciacquare la pelle che risulterà pulita e idratata.

Per eliminare le cicatrici dal volto non esiste una soluzione efficace quanto il peeling chimico e le infiltrazioni di acido ialuronico. In ogni modo in tutti i casi in cui le cicatrici sono piccole e recenti, è possibile trovare giovamento applicando sul volto preparati a base di piante emollienti. Esse infatti sono ricche di mucillagini che stimolano i fibroblasti ridando elasticità alla pelle. Achillea, malva e calendula sono alcune di queste: in tre cucchiaini di argilla verde secca mescolare due cucchiaini della pianta in polvere scelta; aggiungere poi dell’acqua tiepida fino a formare un composto semisolido e applicarla localmente finché non si asciuga, quindi rimuovere.

Creme a base borragine a livello locale sono fondamentali per idratare correttamente la pelle: mettere 5 foglie di borragine a macerare in olio d’oliva per 24 ore, dopo aver filtrato il prodotto ottenuto, esso deve essere applicato localmente.
La protezione della pelle è fondamentale come lo è schermare l’epidermide dall’azione demolitiva dei raggi solari. Nonostante la fitoterapia sia particolarmente efficace nel trattamento delle problematiche che interessano la pelle, è impossibile produrre una crema protettiva totalmente naturale, è quindi necessario proteggere la pelle con le creme attualmente in commercio. I prodotti a base di piante si rivelano però particolarmente efficaci nella cura di eritemi solari causati da una cattiva esposizione al sole: essi si rivelano efficaci per preparare sia tisane che creme e quindi prodotti da usare sia in forma topica che in forma orale. Particolarmente indicate sono la liquirizia, il tè verde e la camomilla, che hanno un’azione antinfiammatoria molto potente. In particolare il tè verde, preparato sotto forma di tisana e utilizzato localmente per fare degli impacchi con l’ausilio di garze, è il più potente lenitivo delle scottature solari. Anche la passiflora e il bianco spino hanno un’azione lenitiva: per preparare creme a base di erbe è sufficiente prendere 100 grammi di burro di cacao o burro di karité (più facile da assorbire), versare all’interno 5 grammi di polvere di camomilla o di liquirizia; dopo aver mescolato con il cucchiaio formando una crema omogenea, applicare sulla pelle scottata. Sconsigliato l’uso di oli essenziali che fanno aumentare l’abbronzatura perché i rischi sono enormi. Oltre alla pelle del corpo devono essere protetti gli occhi, non esenti dal rischio melanoma. Essi devono essere schermati con delle lenti professionali e adeguate: il tumore all’occhio è infatti in forte aumento.

Molti sono i problemi del cuoio capelluto che possono essere affrontati mediante rimedi fitoterapici. Contro la calvizie è molto difficile intervenire poiché in campo entrano fattori genetici contro i quali è difficile fare qualcosa. Esistono però delle piante ricche di auxine tricogene che sono in grado di stimolare il capello e di esercitare un’azione lenitiva e sfiammante sul cuoio capelluto. La più conosciuta è la peonia rossa (o peonia cinese): lozioni preparate con la pianta riescono a combattere totalmente l’alopecia areata a chiazze, la dermatite seborroica e le cadute dei capelli. La pseudo tigna, una patologia durante la quale il cuoio capelluto si presenta squamato e secco, si affronta invece con l’ausilio di piante ricche di mucillagini (ad azione idratante e lenitiva quindi) come malva e calendula, in grado di eliminare l’infiammazione. Non è raro che disturbi come la pseudo tigna siano causati dai prodotti che si usano per lavare i capelli, spesso troppo aggressivi. È possibile però creare in casa propria un detergente per capelli rispettoso e non lesivo del cuoio capelluto e dei capelli lasciando macerare mezza forma di sapone di Marsiglia all’interno di una soluzione composta da due cucchiai di olio d’oliva e due di aceto per un paio di giorni.

Anche le verruche di piccola e media dimensione possono essere curate con le piante: La chelidonia ad esempio, pianta molto diffusa e che cresce spontanea, può aiutare a seccare fino ad estirpare completamente le verruche. Spezzando la pianta dopo averla raccolta è sufficiente applicare sulla verruca la linfa che fuoriesce dall’erba: questo infatti a contatto con la verruca sprigiona una reazione locale che nel 2/3 dei casi estirpa anche le verruche più grandi. La chelidonia è infatti uno degli elementi principali dei maggiori prodotti in commercio antiverruca.
Pubblicità

L’eczema, un’infiammazione persistente della pelle che secerne liquidi – a volte di natura allergica, altre di natura irritativa – può essere affrontato con la fitoterapia. Liquirizia a livello topico e per bocca macerato glicerico di ribes nigrum, ungemmoderivato che ha un’azione simile a quella del cortisone andando a stimolare la produzione di cortisone naturale da parte del surrene senza però trascinare con sé tutti gli effetti collaterali del potente antinfiammatorio. La tintura madre di issopoè indicata per combattere il prurito derivante dall’eczema: 15 gocce tre volte al giorno dopo i pasti (la dose per i bambini deve essere ridotta a 1/3 di quella che viene somministrata agli adulti). Differente è il trattamento del prurito derivante da patologie come varicella e morbillo che può essere ridotto grazie al macerato glicerico di cedro del libano (anche questo un gemmoderivato) che aiuta ad eliminare il fastidio: esso, infatti, ha lo stesso effetto di un antistaminico ma non mette sonnolenza.

Con le piante è possibile infine creare dei preparati anti radicali liberi (maggiori responsabili dell’invecchiamento della pelle): uno di questi è quello prodotto grazie alla buccia dell’uva rossa, sia applicato a livello topico che per bocca. È molto difficile preparare in casa una crema di questo tipo, il consiglio quindi è quello di acquistare preparati già pronti a base di buccia di uva rossa. In ogni modo la crema si prepara con 20 bucce di uva cardinale (quella dai chicchi grandi) da mescolare in 20 grammi di lanolina e 20 di vasellina; il preparato va lasciato riposare in frigorifero tra i 2 e i 6 gradi per 12 ore prima di essere applicato. Purtroppo è un composto che va incontro ad ossidazione e va rigorosamente ripreparato ogni giorno altrimenti può dar luogo a forti irritazioni della pelle. Il tè bianco, noto in Cina da oltre cinquemila anni, preparato con le foglioline giovani del tè colte in alta montagna, ha un’azione anti-età e diuretica, quindi drenante, allo stesso tempo.

Infine, sempre rimanendo in tema di bellezza della pelle, la centella asiatica assunta per bocca è d’aiuto contro la cellulite. Attenzione particolare deve essere fatta nell’assunzione di fucus, contenente iodio, perché può alterare il funzionamento della tiroide. L’edera – da acquistare in preparati già pronti perché applicata con un dosaggio errato può rivelarsi tossica – è uno dei rimedi topici migliori contro la ritenzione idrica.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Il dolore in emofilia: le nuove strategie

L’emofilia è una patologia genetica rara e cronica che coinvolge, in Italia, oltre 5000 persone. Più del 50% di esse, convivono con il dolore cronico, con grave impatto sulla qualità della vita. Il dolore è legato ai sanguinamenti, alle infusioni (tra i pazienti...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

A teatro con allegria

Scritto il 17 luglio 2018 da Alberto&Alberto

La commedia ha origini antiche e legate a riti ludici; pur trasformata attraverso i secoli, il suo intento resta quello di suscitare allegria e divertimento in un benefico contesto di condivisione.

Pillole di benessere

Malattie rare, assistenza in crescita

Scritto il 20 luglio 2018 da Welly

Il IV Rapporto sulla condizione delle persone con Malattia Rara in Italia, presentato alla Camera dei Deputati, fa il punto sull’epidemiologia, sull’accesso alla diagnosi, alle terapie, all’assistenza oltre che sull’organizzazione socio-sanitaria, giuridica ed economica. Con buone notizie.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato