Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Vari / Idrocolonterapia

IDROCOLONTERAPIA

A cura di Francesca Soccorsi

idrocolonterapiaLa mucosa dell’apparato digerente è di fondamentale importanza per il sistema immunitario: circa il 70% delle funzioni immunitarie avviene nell’intestino. Quando le feci stazionano troppo a lungo nel colon, questo sistema può ‘andare in tilt’ perché è maggiore l’assorbimento di sostanze di rifiuto da parte dell’organismo, con conseguente sovraccarico di tossine. Il transito rallentato, che può dipendere da stress, vita sedentaria, alimentazione povera di fibre, cure antibiotiche, determina l’incompleto svuotamento dell’intestino, che diventa terreno di coltura per microrganismi putrefattivi, tra cui funghi, muffe e batteri. Questi irritano la mucosa, sovraccaricano il fegato e i reni e, a lungo andare, intossicano l’organismo, provocando fenomeni come alitosi, cefalea, affaticamento, dispepsia, eruzioni cutanee, disbiosi (ovvero alterazione della flora batterica).
L’idrocolonterapia si rivela utile proprio nei casi di disturbi funzionali del colon e nella riabilitazione della capacità peristaltica intestinale, oltre che come tecnica preparatoria pre-operatoria e per indagini radiologiche endoscopiche.

Un po’ di storia
Il lavaggio dell’intestino è una tecnica terapeutica antichissima, descritta già in un documento egizio del 1500 a.C. e negli scritti di Ippocrate (V-IV secolo a.C.) e di Galeno (II secolo d.C.). Indicato anche nei testi tradizionali indiani come metodo di pulizia necessario per praticare l’Hatha Yoga, serviva per purificare il corpo prima del cammino ascetico. Ma è nell’800 che la procedura diventa simile a quella in uso attualmente, per merito di due studiosi d’igiene statunitensi, James W. Wiltsie e Joseph E.G. Waddington. Oggi l’idrocolonterapia è una metodica molto diffusa che viene utilizzata per facilitare la mobilitazione delle materie fecali annidate nelle villosità intestinali: solo l’irrigazione prolungata e ripetuta, infatti, può permettere il loro ammorbidimento in profondità e la conseguente eliminazione delle stesse, che spesso risultano focolai di infiammazioni.

In cosa consiste
L’idrocolonterapia è una tecnica ben tollerata e priva di effetti collaterali che consiste nel lavaggio del tratto dell’intestino che dall’ampolla rettale risale al cieco. Questa pratica è lo sviluppo più recente e tecnologicamente avanzato degli antiquati clisteri e ha sostituito le tradizionali irrigazioni con un vero e proprio ciclo di lavaggi profondi. I lavaggi ricostituiscono la flora batterica benefica e ripristinano condizioni di normalità ambientale all’interno dell’intestino, disintossicando l’organismo. Le tossine, infatti, attraverso il circolo sanguigno e linfatico, indeboliscono l’intero sistema-corpo, abbassano le difese immunitarie ed espongono al rischio di contrarre infezioni e di incorrere in patologie di diversa gravità.

Come si pratica
La preparazione è un passaggio fondamentale per l’esecuzione dell’idrocolonterapia. Circa dieci giorni prima il paziente comincia ad assumere:
- Tisane antimeteoritiche (per es. semi di finocchio)
- Fermenti lattici, da prendere anche dopo la terapia per almeno 15 giorni, al fine di riequilibrare la flora batterica intestinale
Pubblicità
Nei tre giorni che precedono l’idrocolon è necessario evitare di bere bevande gassate, latte e derivati, verdure cotte.
Nel giorno della seduta il paziente deve essere a digiuno da almeno quattro ore.
Tramite un tubicino corto, al quale sono collegati due tubi, rispettivamente per l’acqua d’entrata e d’uscita, si introduce nel colon acqua calda (a 36-37°) depurata. Non sono utilizzati medicinali o altre sostanze chimiche.
L’operazione, del tutto indolore, è praticata fino a 20-30 volte e dura circa un’ora. In questo lasso di tempo si usano quasi 100 litri di acqua allo scopo di pulire l’intera parete intestinale. Contemporaneamente il terapeuta effettua un leggero massaggio addominale finalizzato all’induzione della peristalsi. L’acqua gradualmente arriva fino all’ultimo tratto del colon e trascina via con sé anche i rifiuti organici vecchi di anni, cronicamente ancorati alle pareti intestinali, che non potrebbero essere eliminati con il liquido contenuto in un normale clistere (quest’ultimo permette al massimo di raggiungere il colon traverso). L’effetto diluente dell’acqua introdotta e la conseguente stimolazione, mettono l’intestino in condizioni di pulirsi a fondo e di riattivare le sue funzioni. Inoltre, l’immissione di ossigeno attraverso l’acqua, fornisce un valido nutrimento alla flora batterica.
Già dopo il primo trattamento il ventre si presenta meno gonfio, si prova un senso di leggerezza e si attenuano eventuali coliche. Trattandosi di una terapia disintossicante, anche i disturbi cutanei diminuiscono, mentre aumentano forza ed energia.
Nei casi particolarmente complessi sono necessarie più sedute, eseguite a distanza di pochi giorni l’una dall’altra. Il numero e la frequenza è programmato dal medico in sede di prima visita, quando si discute con il paziente il percorso terapeutico in base alle esigenze specifiche e ai disturbi riferiti.
L’idrocolonterapia non dà assuefazione, come fanno invece i lassativi, anzi rafforza il tono muscolare del colon. Per mantenerne gli effetti benefici nel tempo, il medico provvede anche a correggere gli eventuali errori nella dieta e le abitudini quotidiane scorrette: la vita sedentaria, per esempio, è nemica della buona funzionalità intestinale.

Controindicazioni
La terapia non può essere effettuata in presenza di patologie in fase emorragica, come ulcere sanguinanti ed emorroidi in fase attiva. Ed è controindicata in caso di gravidanza e sospetta infiammazione dell’appendice.
È fondamentale, poi, rivolgersi solo a operatori professionisti, che utilizzino macchinari certificati e conoscano scrupolosamente le tecniche di esecuzione della metodica oltre che il funzionamento del colon e le sue patologie.

Bibliografia
Dodaro C., L’assistenza infermieristica nelle patologie del colon-retto, Ali&No
Howard N., La sindrome del colon irritabile, Zelig
Stein E., Patologie anorettali e del colon, Mattioli

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2018 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato