Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Omeopatia / Omeopatia asma

LA TERAPIA OMEOPATICA PER L'ASMA 1/2

A cura di Marta Chiappetta

L’asma bronchiale è una malattia infiammatoria cronica delle vie aeree; colpisce più di trecento milioni di persone nel mondo ed è diagnosticata in oltre il 10% della popolazione pediatrica dei paesi industrializzati. Solo in Italia, ne è colpito il 10% degli under 14.
La patologia asmatica provoca una serie di sintomi tra i quali quello principale è la broncostruzione (restringimento delle vie aeree), spesso reversibile (ma non sempre), in poche ore o giorni. L’andamento di questa patologia è sempre cronico, anche se i fenomeni clinici possono manifestarsi improvvisamente in alternanza con lunghi periodi di remissione. L’esordio della malattia può avvenire a qualsiasi età in relazione alle cause; tuttavia, solitamente l’inizio della patologia avviene nei primi 20 anni di vita. Sempre più frequentemente vengono, però, segnalati casi di insorgenza tardiva, in età adulta o geriatrica: in questi quadri, l’asma risulta più severa e meno facilmente reversibile rispetto alla comparsa della patologia nelle fasce d’età più giovani. I casi d’asma (lieve) che si verificano nell’infanzia o nell’adolescenza, vanno invece incontro a remissione con la crescita.
Nei soggetti asmatici è stata evidenziata una tendenza familiare a sviluppare la malattia, soprattutto nelle forme di asma allergica (o atopica).
I sintomi dell’asma sono chiari ed evidenti: durante la crisi (chiamata accesso asmatico), il paziente è prostrato e sofferente, manifesta un senso di costrizione toracica, con dispnea, “fame d’aria”, tosse stizzosa e non produttiva. A volte, nella fase terminale dell’attacco, avviene l’espettorazione di abbondante secreto mucoso e denso, che dona al paziente un sensibile sollievo respiratorio.
In alcuni casi, la tosse rappresenta la principale, se non l’unica, manifestazione clinica dell’asma. Il soggetto è angosciato, il colorito è terreo e la cute è bagnata da sudore freddo; qualsiasi movimento, anche il solo parlare, costa grande fatica all’asmatico che cerca di concentrare tutte le sue energie nel tentativo di respirare. La crisi è accompagnata da fischi e sibili, battito cardiaco accelerato (tachicardia).
A livello organico, la crisi d’asma è causata da un’improvvisa contrazione delle fibre muscolari lisce della parete bronchiale. Il broncospasmo, l’edema della parete dei bronchi, insieme all’ipersecrezione di muco denso, provocano una difficoltà nel passaggio dell’aria nelle fasi di espirazione, con iperdistensione polmonare e toracica.
Le cause della patologia asmatica sono molteplici e comprendono fattori genetici, allergici, emozionali, professionali e farmacologici.
Nella classificazione tradizionale, la patologia asmatica viene distinta in due forme: quella estrinseca, nella quale è evidente il fattore allergico, e quella intrinseca, in cui non vi sono legami con esso. La causa più frequente è quella legata al contatto con sostanze irritanti (allergeni) alle quali il soggetto è sensibilizzato; in questo caso, l’asma è definita allergica. Le sostanze estranee possono penetrare nell’organismo per via inalatoria, digerente e parenterale (soprattutto nei trattamenti farmacologici per via intramuscolare o endovena). Quando l’allergene raggiunge i polmoni e incontra l’anticorpo “fissato” alla membrana di alcune cellule della parete bronchiale, si attiva un complesso di fenomeni che coinvolge tutti i componenti del tessuto polmonare. Le fibre muscolari lisce disposte attorno alle diramazioni bronchiali, si contraggono e riducono lo spazio attraverso il quale l’aria raggiunge gli alveoli, sezione dove avvengono gli scambi gassosi con il sangue. La mucosa che riveste i bronchioli respiratori si gonfia e rende ancora più difficile il passaggio dell’aria; tale condizione è aggravata dall’aumentata produzione di muco tenace e vischioso che intasa ulteriormente i bronchioli stessi.

Pubblicità
L’asma allergica (atopica o estrinseca) si manifesta generalmente già nell’infanzia, e si associa spesso ad altre patologie allergiche come le riniti, gli eczemi e l’orticaria.
Nell’asma allergica, l’andamento è stagionale nel caso degli allergeni coinvolti nel periodo della fioritura (ad esempio i pollini); se, invece, è legata ad altri agenti esterni come polveri di casa, peli di animali ecc., la crisi asmatica è provocata dal contatto con l’allergene. Anche un clima fortemente secco o umido può scatenare la reazione asmatica.
L’asma non allergica (detta idiosincrasica o intrinseca) è tipica dell’età adulta: c’è una predisposizione individuale di base, ma le cause determinanti della patologia sono le infezioni da virus e batteri (influenza, bronchite, pertosse, morbillo) e l’inquinamento ambientale. Altre cause importanti sono quelle professionali (inalazione di sostanze irritanti), l’assunzione di farmaci (acido acetilsalicilico) e lo sforzo fisico. Alcuni fattori meccanici (attività sportiva, ridere eccessivamente, assumere cibi freddi) ed emotivi (stati d’ansia o di rabbia) e altre patologie, come il reflusso gastroesofageo, possono scatenare l’attacco.
In tutte le sue diverse manifestazioni, l’asma si accompagna sempre ad un’iperattività bronchiale che caratterizza tutta la vita del paziente.
La ricerca e la cura delle cause organiche della patologia asmatica hanno spesso messo in ombra gli aspetti emotivi e psicosomatici di questa malattia.

Aspetti psicosomatici dell’asma

Per comprendere il simbolismo psicosomatico dell’asma, occorre osservare il meccanismo patologico che la scatena. La crisi inizia con un broncospasmo nella fase dell’espirazione, ovvero quando i bronchi cercano di trattenere il più possibile l’aria al loro interno. Questa dinamica riflette lo schema psicologico-affettivo del soggetto asmatico, poiché l’aria che egli tenta di trattenere, corrisponde al nutrimento che ci permette di vivere, quindi è strettamente correlato all’elemento materno.
Pubblicità
Il nesso profondo con l’amore della madre emerge in modo evidente nelle forme d’asma che esordiscono nell’infanzia o nell’adolescenza. Il problema centrale dell’asmatico è legato ad un’eccessiva e non risolta dipendenza dalla madre, o da chi la rappresenta. In questa dinamica complessa, la madre manifesta un amore ambivalente: in modo quasi impercettibile, fa capire al figlio che ci sono delle regole in quel legame che lei ha stabilito e che lui non deve oltrepassare; se ciò dovesse avvenire, la conseguenza sarebbe la sospensione di quell’amore.
Questo schema disfunzionale continua negli anni, “rimodellandosi” successivamente nell’adolescenza e nell’età adulta. Nell’adolescenza, ad esempio, l’asmatico si sente pronto per spiccare il volo ma può farlo solo all’interno di rigide aspettative che generano una libertà fittizia. Il bambino cresce in una sorta di “gabbia invisibile”, dove sente di ricevere amore/aria dalla madre; ma, appena tenta di uscire, la madre si ritrae sottraendogli amore/aria. Finché l’asmatico resta nella gabbia, respira e sopravvive, pur sentendosi bloccato; se esce, l’aria cessa di esistere e lui teme di soffocare, così come avviene durante l’accesso asmatico. Il corpo, dunque, tenta di sciogliere il nodo inconscio attraverso i sintomi della malattia. Ogni qualvolta il soggetto cerca di mettere in atto una scelta autonoma, si attiva la paura arcaica di essere privati dell’aria, ovvero del vitale amore materno: in questo passaggio si instaura la crisi asmatica che cerca di trattenere quanta più aria possibile. Più questa viene trattenuta, più è impossibile l’ingresso di altra aria, per questo il soggetto ha la reale percezione del soffocamento. Nello strato più profondo dell’inconscio, l’asmatico associa le scelte autonome alla mancanza di aria, quindi al rischio di morte, realmente presente e possibile nelle crisi d’asma gravi non trattate adeguatamente.
Il paziente asmatico ha vissuto in un ambiente carico di tensioni e di aspettative continue, dove il rimprovero costante di deluderle ha invaso l’aria, anche senza essere mai stato pronunciato.

Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 2/2
La terapia omeopatica per l'asma La terapia omeopatica per l'asma: i rimedi

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Curarsi con le erbe: prevenire i malanni d’autunno nei bambini

Echinacea, rosa canina, ribes nigrum, althea, eucalipto, sambuco, piantaggine: sono tutte piante dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, fluidificanti e soprattutto in grado di aumentare le difese immunitarie. Con la nostra esperta erborista Borjana Qualliaj vediamo alcune ricette per...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Alla ricerca dell'allegria perduta

Scritto il 17 October 2017 da Alberto&Alberto

Da Proust a Mr. Magoo in una sola mossa. Perché ciascuno ha la sua "madeleine" che ci può riportare all'epoca della spensieratezza.

Pillole di benessere

Malattie sessualmente trasmissibili, casi in aumento

Scritto il 20 October 2017 da Welly

I casi di sifilide sono aumentati del 400% dal 2000 ad oggi, quelli di gonorrea raddoppiati in pochi anni, l’HIV è sempre presente. Al 56° Congresso dell’Associazione Dermatologici Ospedalieri si ricorda come sulle malattie sessualmente trasmissibili persistano mancanza di consapevolezza e sottostima dei rischi.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2017 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.