Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Omeopatia / Omeopatia astenia

LA TERAPIA OMEOPATICA PER L’ASTENIA

A cura di Marta Chiappetta

Il termine astenia deriva dal greco “astenos” che significa “privo di forza”. L’astenia o stanchezza è una condizione caratterizzata da debolezza più o meno marcata a livello muscolare e da una diminuzione dell’energia di tutto l’organismo.

La stanchezza è debilitante e incide molto sulla vita della persona che ne è affetta. Può anche essere accompagnata da dolore. Come accade nella maggior parte dei sintomi non specifici, anche nel caso dell’astenia è difficile una definizione netta poiché spesso è la conseguenza di una patologia che la determina. La causa può essere una malattia cronica o una patologia acuta.

Riconoscere l’origine dell’astenia è estremamente complesso poiché moltissime condizioni (patologiche e non) possono scatenarla. In senso più generale è una importante spia di qualcosa che non funziona regolarmente, un messaggio del corpo che si “abbandona”, che non riesce più a gestire le energie. Quasi sempre il paziente viene sottoposto ad una lunga serie di indagini per stanare la causa della stanchezza. La debolezza, ad esempio, è il sintomo principale di malattie del sangue come l’anemia, di disturbi intestinali come la colite o di patologie più importanti come il diabete mellito, la distrofia muscolare, l’epatite virale, l’ipotiroidismo, le malattie cardiovascolari.
Spesso è la conseguenza più comune di sindromi influenzali (soprattutto nella fase della convalescenza) e dell’uso di alcuni farmaci. Anche i disturbi della pressione e la gravidanza hanno come sintomo predominante l’astenia, così come le intolleranze alimentari e tutte le patologie da malassorbimento.

Pubblicità
Nella diagnosi del sintomo ha un ruolo fondamentale lo stile di vita del paziente. Un’alimentazione scorretta, ritmi sonno-veglia irregolari, stress e vita frenetica, ansie e preoccupazioni indeboliscono molto l’organismo che reagisce con brevi o lunghi periodi di stanchezza fisica e mentale, calo energetico, scarsa concentrazione e sonnolenza diurna.
Quando la stanchezza non ha una causa organica specifica ma è un chiaro sintomo di un disagio psichico si parla di nevrastenia. Questa è la corretta definizione di quella sindrome che viene comunemente definita “esaurimento nervoso”
Le persone affette da nevrastenia soffrono di una stanchezza cronica, hanno i movimenti rallentati, disturbi della memoria e difficoltà di concentrazione. L’affaticabilità del nevrastenico è psichica ma confluisce nel corpo.

Proprio per questo spesso la stanchezza è il sintomo più evidente di una depressione latente. Il corpo si blocca in uno stato di apatia, riflette il disincanto, la tristezza, l’assenza di entusiasmo tipica del quadro depressivo. L’ansia, il rimuginio mentale, il dolore emotivo, consumano il corpo ed esauriscono tutte le energie del paziente. Ciò comporta una difficoltà a svolgere le normali attività quotidiane poiché alla forte astenia si associano anche difficoltà di apprendimento, smemoratezza, lentezza dei movimenti, crisi d’ansia, paure e difficoltà a relazionarsi.

L’omeopatia agisce su più fronti e ogni rimedio inquadra la stanchezza nella sua manifestazione specifica.

China lamenta una forte astenia; il paziente è irritabile, molto sensibile a tutti gli stimoli esterni. La stanchezza è accompagnata da pallore, diarrea, cefalea. È uno dei rimedi indicati per le sindromi anemiche. La sua chiave è la debolezza causata da perdita di liquidi: sangue, sudore, vomito, diarrea, leucorrea.

Ferrum metallicum è usato nelle anemie con bassi livelli di emoglobina. Il paziente è stanco e spossato, non sopporta gli sforzi. È pallido, freddoloso, tende alle emorragie, ha palpitazioni e polso accelerato. È fortemente sensibile ai fastidi e ai rumori.

Quando la stanchezza è una conseguenza di un forte e prolungato affaticamento mentale (come nel caso degli studenti) viene prescritto kali phosphoricum. Il rimedio è tipico delle persone magre, freddolose, irritabili. La stanchezza è talmente forte da portare al collasso. Il sintomo si associa a tristezza, depressione, ipersensibilità. Anche il minimo sforzo diventa difficile da sostenere. I sintomi si aggravano con il movimento e in seguito a qualsiasi tipo di sforzo mentale.

Tra i rimedi possibili alcuni sono più semplici da individuare perché intervengono quando c’è una relazione chiara e immediata tra astenia mentale e astenia fisica. Phosphoricum acidum è apatico, triste, passivo È mentalmente e fisicamente esaurito, la debolezza insorge dopo dispiaceri, preoccupazioni o sofferenze logoranti prolungate nel tempo. Spesso si manifestano altri sintomi come acne, sudorazione, perdita dei capelli.

Arnica montana è indicata soprattutto quando la stanchezza è conseguente ad uno sforzo fisico (ad esempio negli sportivi). È il grande rimedio dei traumi, fisici ed emotivi. Agisce sia a breve termine quando alla stanchezza si associano artriti, emorragie, danni neurologici, sia a lungo termine con eruzioni cutanee, depressione, forte prostrazione. L’astenia è accompagnata da un senso di contusione del corpo che migliora stando disteso e riposando. La prostrazione, soprattutto quando è conseguente ad uno shock, si estende a qualsiasi parte del corpo.

La debolezza estrema che coinvolge il piano mentale e fisico nello stesso modo è la caratteristica principale di Gelsemium. Questo rimedio agisce anche sugli stati depressivi e sull’ansia. Le fobie e l’ansia anticipatoria portano il paziente all’esaurimento psico-fisico fino alla paresi. L’astenia è così forte da generare un grossa difficoltà a svolgere le attività quotidiane. Questo risultato deprime ancora di più il paziente che peggiora la sua condizione vivendo l’astenia come un limite per la sua vita. La stanchezza si associa a sonnolenza, intontimento e confusione mentale.

Nux vomica si usa quando la spossatezza è legata a ritmi frenetici, stili di vita errati (mancanza di sonno, abusi alimentari, eccessivo consumo di alcolici). Il paziente è irritabile, collerico, fa uso di sostanze stimolanti per recuperare le energie. Sono frequenti anche collassi legati a ritmi lavorativi troppo faticosi. Tutti i sintomi peggiorano al mattino e con l’aria fredda e secca.

La stanchezza di Sepia rappresenta uno stato depressivo caratterizzato da indifferenza e apatia nei confronti di qualsiasi aspetto della vita. Il rimedio è principalmente femminile e tutto lo stato d’animo si riflette sul corpo e in particolare sull’apparato riproduttivo. La fatica cronica si manifesta di più durante le mestruazioni e in gravidanza. Chi ha bisogno di questo rimedio è affaticato, piange senza motivo apparente, è malinconico, rifiuta la compagnia. Si sente inadeguato,è indolente, insicuro. La debolezza si estende anche alle articolazioni che diventano pesanti, soprattutto al risveglio.

Pubblicità
Cocculus manifesta l’astenia con un crollo nervoso dopo un lungo periodo di iper-eccitabilità e veglie notturne, ad esempio per motivi di lavoro o per accudire una persona sofferente. La personalità del rimedio è generosa, ipersensibile, attenta al benessere dell’altro. Il suo pensiero si fissa su cose sgradevoli, teme per la sua salute e per quella degli altri. L’astenia si associa a torpore, stato confusionale, vertigini con nausea e palpitazioni che costringono il paziente a sdraiarsi. È presente anche una forte atonia muscolare e una debolezza concentrata ai muscoli del collo e della testa.

Arsenicum album viene prescritto quando la spossatezza e l’esaurimento psico-fisico derivano da un forte stato ansioso caratterizzato da inquietudine, malinconia, paure, comportamenti compulsivi e ritualistici. La forte prostrazione è associata anche a cefalee e disturbi gastro-intestinali. Il sonno non è ristoratore e disturbato da incubi notturni. Il rimedio agisce sul sistema nervoso migliorando la qualità del sonno e agendo come un tonico che aiuta a ritrovare energia e voglia di vivere.

Tutti i rimedi possono essere assunti nelle diluizioni dalla 5 CH alla 30 CH o in monodosi a potenze più elevate in base alla prescrizione del medico omeopata. Per i rimedi individuati da una chiara dipendenza tra il conflitto emotivo e l’insorgenza dell’astenia, le diluizioni alla 30 CH sono più indicate per l’azione lenta ma più profonda.

Bibliografia
Ugolini P., Graziosi S., Terapia omeopatica degli stati acuti, Edi- Lombardo, Roma, 2007.
Brandl A., Omeopatia pocket, CIC Edizioni Internazionali, Roma , 2006.
Mandice A., Pronto soccorso omeopatico, Urra - Apogeo, Milano, 2009.
AA.VV. , Dizionario di psicosomatica, Edizioni Riza, Milano, 2007

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le neuropatie ottiche: rare e spesso incomprese

Le malattie mitocondriali sono un gruppo eterogeneo di patologie ancora poco conosciute, causate da alterazioni nel funzionamento dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule. Queste anomalie generano sofferenza cellulare in tutti gli organi, specie in quelli di maggior dispendio...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Contro la dipendenza da Internet, fatti una risata

Scritto il 24 maggio 2016 da Alberto&Alberto

Un incontro a Roma ha segnato il momento conclusivo di un percorso educativo dedicato al Benessere Digitale, nel quale sono stati coinvolti anche alcuni artisti del Web per raccontare, in modo ironico e divertente, la "dipendenza da Internet".

Pillole di benessere

L'Europa riconosca l'obesità!

Scritto il 20 maggio 2016 da Welly

Tra i Paesi europei, il solo Portogallo ha riconosciuto all'obesità il carattere di malattia cronica. Alla vigilia della Giornata Europea dell'Obesità, un appello per il riconoscimento da parte dell'Europa intera, premessa per un maggiore impegno sul fronte della prevenzione, cura e assistenza.

Offerta del mese
Oscar Neo Estrattore di succo vivente
Offerta del mese

Oscar Neo da 1000. L'Estrattore di Succo Vivente più resistente al mondo!
L'estrattore di succo vivente Oscar Neo è l'ultimo e più moderno estrattore di succo a freddo. Oscar Neo DA 1000 mantiene le caratteristiche dei modelli precedenti, quali un singolo rotatore-tritatore, un sistema di estrazione a tre fasi, e una spremitura a freddo che mantiene vive le sostanze nutrienti fino a 48 ore dopo la spremitura. Inoltre con questo estrattore è possibile anche macinare, fare gelati, pasta, spaghetti e molto altro ancora.Da oggi Nuovi Colori DISPONIBILI!! Rosso-Nero-Cromo


Vedi prodotto

Novità
Sedia ergonomica naturale - Color ecrù
Novit del mese

La sedia ergonomica professionale ideale chi svolge un lavoro sedentario: comoda e discreta, aiuta a mantenere la posizione corretta della spina dorsale, l'inclinazione è regolabile. La seduta è di alta qualità con imbottitura INDEFORMABILE e tessuto di ricopertura molto resistente. Le imbottiture sono sagomate per offrire un supporto confortevole

Altezza:63 cm
Larghezza:45 cm
Profondità:50 cm



Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2016 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.