Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Omeopatia / Omeopatia stipsi

LA TERAPIA OMEOPATICA PER LA STIPSI

A cura di Marta Chiappetta

La stitichezza (o stipsi) è un disturbo caratterizzato da una scarsa o poco frequente emissione di feci. Anche un’evacuazione spesso difficoltosa può considerarsi stitichezza. Ciò che identifica l’effettiva presenza del disturbo è la variazione del ritmo abituale, che varia significativamente da persona a persona
A livello organico la stitichezza è un disturbo funzionale della muscolatura intestinale che non riesce a far progredire il materiale fecale nel colon per cui le feci che permangono nel colon discendente, si disidratano e quindi si induriscono. Oltre l’evidente difficoltà nell’evacuazione e la diminuzione della frequenza delle scariche possono comparire altri sintomi come un senso di peso diffuso sull’addome, gonfiore, sensazione di svuotamento incompleto, a volte anche nausea.
Esistono due forme di stipsi: una idiopatica, cioè non causata da una malattia organica, come quella che si presenta nelle donne in gravidanza o negli anziani. La causa più frequente è un’alimentazione errata povera di fibre e scorie contenute in vegetali, frutta e cereali che hanno la funzione di idratare le feci. Altri fattori che favoriscono la stipsi idiopatica sono la scarsa attività fisica, l’uso di alcuni farmaci come sonniferi e antidepressivi e l’abuso di lassativi. Anche l’assunzione insufficiente di liquidi è una concausa del sintomo.
Nella forma sintomatica, invece, la stipsi è espressione di patologie più o meno gravi come malattie intestinali, disturbi ginecologici e neurologici o come conseguenza di interventi chirurgici.
Le patologie più frequenti che causano la stipsi sono quelle ano-rettali, come le emorroidi e le ragadi anali, ma anche le infiammazioni intestinali croniche, le malattie infettive, la diverticolite, l’endometriosi.
Forme di stipsi ostinata sono segni evidenti di patologie complesse come il megacolon, una malattia caratterizzata da un’anomala dilatazione del colon: in questo caso, la stitichezza dura settimane o mesi ed è accompagnata da gonfiore addominale e incontinenza fecale.
Nella peritonite il sintomo più importante è l’occlusione intestinale con blocco dell’emissione di feci e gas. Sono presenti anche altri sintomi come ipotensione, nausea, vomito, febbre alta, tachicardia, sete intensa e scarsa emissione di urine.

Pubblicità
La stipsi fa parte del quadro sintomatologico dell’ipotiroidismo, una patologia della tiroide caratterizzata da un rallentamento di tutti i processi metabolici dell’organismo. Oltre la stipsi altri sintomi tipici sono l’astenia cronica, la secchezza della cute, l’intolleranza al freddo, l’aumento ponderale, l’anemia e il pallore.
Tra le forme idiopatiche rientra anche un disturbo molto frequente, la sindrome del colon irritabile che ha una chiara origine emotiva. In questo caso la stitichezza si alterna alla diarrea ed è accompagnata da un mancato senso di svuotamento e da dolori addominali che si risolvono con la defecazione.

La stipsi può essere occasionale o cronica anche se a volte la forma episodica prolungata porta alla cronicizzazione. Una causa più complessa da individuare, ma che può essere considerata tra le più importanti, è l’origine psicologica del sintomo. Vi sono, infatti, alcuni fenomeni che derivano dall’area psichica e che scatenano l’episodio di stipsi: un esempio tipico è la stitichezza che si verifica in viaggio e con il cambiamento di ambiente e abitudini o quella conseguente alla fretta e all’ansia.

A livello simbolico la stipsi rappresenta le emozioni “trattenute” e l’incapacità di darsi, di lasciarsi andare. Le feci hanno due funzioni: da un lato rappresentano pensieri e contenuti vitali e preziosi da tenere con sé. L’affettività dello stitico è bloccata e l’unico modo di rapportarsi al mondo è il possesso di quelle parti profonde.
Dall’altro lato, per alcune personalità sono considerate elementi “sporchi”, parti negative, zone d’ombra o fantasie trasgressive che devono essere occultate.
Questo spiega l’acuirsi della stitichezza in situazioni comunitarie come viaggi, gite in barca o quando si condividono appartamenti con altre persone. Lo stitico vive le sue parti “ombra” come elementi incomprensibili al mondo per cui ne teme la visibilità. Questo meccanismo genera chiusura e una negazione del contatto con l’ambiente esterno.
Il concetto di possesso è una chiave importante nella stipsi cronica. La difficoltà ad evacuare cela la volontà di trattenere più a lungo possibile quello che il soggetto sente come qualcosa che gli appartiene: oggetti, relazioni, persone.
La relazione con il mondo viene vissuta in termini quantitativi: si esiste in quanto si possiede. Lo stitico crede che lasciando andare qualcosa di sé, rinunciando quindi al possesso, potrebbe perdere se stesso. Più questa paura è radicata, più il sintomo diventa grave.
Diverso è il discorso per la stipsi occasionale, una forma più lieve ma che crea un marcato disagio nel soggetto. Normalmente si presenta nei mutamenti di ambiente come nel caso dei viaggi, quando l’intestino ha bisogno di adattarsi a situazioni nuove (orari, clima, abitudini diverse, alimentazione).
Anche se le cause sono variabili alla base del sintomo c’è sempre una difficoltà a lasciarsi andare, soprattutto quando l’ambiente esterno viene percepito come ostile.
La diffidenza nei confronti di un ambiente vissuto come pericoloso porta il soggetto ad esercitare un controllo su ciò che avviene trattenendo le forze e le parti di sé al riparo da giudizi e critiche.
La stessa dinamica si presenta quando il soggetto si trova in un ambiente nuovo o in una situazione di disagio prolungato. La stipsi rappresenta un blocco, la tendenza del soggetto ad impedire alle emozioni e alle impressioni di emergere in modo naturale.
Lo stitico è un soggetto diffidente, non riesce a darsi in modo spontaneo. Nel quotidiano è avaro, pignolo, ordinato. Ha la tendenza ad accumulare qualsiasi cosa, degli affetti alle cose materiali.

La cura omeopatica è utile sia nelle forme occasionali che in quelle croniche della stipsi. La potenza verrà stabilita dal medico curante in base alle cause e alla tipologia del sintomo. Un aspetto fondamentale per l’individuazione dei rimedi più adatti è il quadro dei sintomi psicofisici nei quali la stipsi si inserisce. In genere le forme croniche vengono trattate con potenze più alte (15 CH, 30 CH ecc) ma non è una regola. Spesso anche la fase cronica ha un’origine acuta che prevede inizialmente l’utilizzo di rimedi sintomatici per alleviare la sofferenza e il disagio del paziente.

Nux vomica viene utilizzata nelle forme di stipsi cronica con stimolo inefficace che ritorna poco dopo perché il paziente rimane con la sensazione costante di avere ancora le feci nel retto. Il rimedio è indicato per i soggetti ipersensibili, nervosi, impazienti, irritabili che conducono una vita molto attiva a livello lavorativo ma sedentaria. Nux ha un’alimentazione errata e sregolata, abusa di alcolici, sostanze stimolanti e lassativi. Lo stimolo alla defecazione viene avvertito anche durante la minzione. Nei bambini l’evacuazione è difficile e dolorosa e il piccolo paziente trattiene le feci per timore della defecazione. Il sintomo peggiora al mattino, con il freddo e dopo l’assunzione di alcol e spezie. È frequente la stipsi in viaggio.

Graphites viene prescritto nei casi di stipsi ostinata che dura per giorni senza stimolo alla defecazione. Il soggetto tende al sovrappeso, è depresso, freddoloso, soffre di ragadi anali ed emorroidi che complicano il sintomo. Le feci sono dure, a palline o raggruppate in masse tenute insieme da muco che viene espulso durante l’evacuazione. Spesso la stipsi è accompagnata da disturbi gastrici e meteorismo.

Anche Opium presenta una stipsi con assenza di stimolo dovuta ad una mancata attività della peristalsi dell’intestino. Una chiave del rimedio è l’assenza di dolore, infatti il paziente non avverte il disagio della condizione stitica. Non soffre, non si lamenta dei suoi sintomi. C’è una particolare alternanza tra una fase di iperattività celebrale ad una fase di astenia generale. I sintomi peggiorano con il calore e dopo aver dormito mentre migliorano a contatto con l’aria fresca.

L’inattività rettale è presente anche in un altro rimedio, uno dei più importanti nella cura della stipsi: Alumina. Caratteristica del rimedio è la secchezza a livello di tutte le mucose, in questo caso del retto con sensazione di piaga aperta. Il soggetto riesce ad evacuare solo dopo molti sforzi. A livello caratteriale è nervoso, agitato, ha un atteggiamento frettoloso. Questa tipica stipsi accompagnata da secchezza è presente nei bambini, nelle donne in gravidanza e negli anziani. I sintomi peggiorano al risveglio, con il freddo e dopo aver mangiato patate alle quali alumina è intollerante. Il rimedio ha una tendenza generalizzata alla paresi con turbe neurosensoriali come vertigini e vista debole. La sudorazione è assente, la pelle è secca e ruvida.

Anche Bryonia ha tra le sue principali caratteristiche la secchezza delle mucose a tutti i livelli. La stipsi è ostinata con feci secche e dure, come fossero “bruciate”. Il soggetto è irritabile, ha sete d’acqua fredda e soffre di disturbi gastrici. I sintomi si aggravano al minimo movimento e migliorano con l’immobilità.

La stipsi che compare durante i viaggi deriva dalla difficoltà di adattamento ai cambiamenti di luogo, abitudini di vita e alimentari. L’omeopatia cura questa forma di stitichezza con Platina. Gli stimoli sono frequenti e inefficaci con spasmi intestinali. Le feci sono secche, dure, argillose e aderiscono alle pareti dell’ano. Platina è un soggetto orgoglioso, sprezzante e muta facilmente umore. La donna ha frequenti disturbi alla sfera ginecologica con ipersensibilità dei genitali. Il sintomo migliora camminando, peggiora con il riposo ed esercitando una pressione sull’addome.

Pubblicità
Silicea si prescrive in caso di stipsi prolungata con stimolo assente. Le feci sono molto dure e risalgono nel retto. L’evacuazione è talmente difficile che il soggetto deve aiutarsi con le dita. Nelle donne la stipsi precede e accompagna le mestruazioni. Il soggetto è magro, freddoloso, inappetente, debole: soffre di cefalee occipitali, soprattutto in presenza di affaticamento intellettuale. La stipsi si presenta anche nei bambini nervosi, timidi e paurosi. I sintomi peggiorano con il freddo e migliorano con il calore e gli indumenti caldi.

Spesso la stipsi si cronicizza in seguito all’abuso di lassativi, come nel caso di Hydrastis. Le feci sono dure o a pezzettini e si presentano ricoperte di muco denso. Il paziente, magro e debilitato, soffre di disturbi gastro-epatici con sensazione di vuoto allo stomaco che non migliora mangiando. Il quadro sintomatologico comprende anche nausea, cefalea e aftosi orale.

Anche Lycopodium è un rimedio che presenta disturbi derivati da squilibri epatici. Il soggetto è autoritario, orgoglioso, irritabile, insicuro e fortemente bisognoso d’affetto. Quando si trova sotto stress può cadere in depressione con forme di somatizzazione. La fame è vorace ma il paziente si sazia dopo pochi bocconi e avverte un senso di gonfiore gastrico con borborigmi e meteorismo, soprattutto nella parte bassa dell’addome.

Bibliografia
- AA.VV., Dizionario dei sintomi, Boroli Editore, Novara, 2002;
- Demarque D., Jouanny J., Poitevin B., Saint- Jean V., Farmacologia e materia medica omeopatica, Tecniche Nuove, Milano, 1999;
- Enciclopedia della medicina, Istituto geografico De Agostini, Novara, 1996,
- Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, Dizionario pratico di omeopatia per la famiglia Vol.2: La patologie, Edizioni Riza, Milano, 2007;
- Mardon J. M., Omeopatia, Antonio Vallardi Editore, Milano, 2003;
- Bressan P., Gamacchio R.C., Manuale pratico di omeopatia, Giunti Demetra, 2009.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Curarsi con le erbe: prevenire i malanni d’autunno nei bambini

Echinacea, rosa canina, ribes nigrum, althea, eucalipto, sambuco, piantaggine: sono tutte piante dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, fluidificanti e soprattutto in grado di aumentare le difese immunitarie. Con la nostra esperta erborista Borjana Qualliaj vediamo alcune ricette per...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Alla ricerca dell'allegria perduta

Scritto il 17 October 2017 da Alberto&Alberto

Da Proust a Mr. Magoo in una sola mossa. Perché ciascuno ha la sua "madeleine" che ci può riportare all'epoca della spensieratezza.

Pillole di benessere

Malattie sessualmente trasmissibili, casi in aumento

Scritto il 20 October 2017 da Welly

I casi di sifilide sono aumentati del 400% dal 2000 ad oggi, quelli di gonorrea raddoppiati in pochi anni, l’HIV è sempre presente. Al 56° Congresso dell’Associazione Dermatologici Ospedalieri si ricorda come sulle malattie sessualmente trasmissibili persistano mancanza di consapevolezza e sottostima dei rischi.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2017 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.