Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Argomenti vari / Medicine altern. / Qi Gong cuore

QI GONG E PATOLOGIE CARDIACHE

A cura di Anna Paola Tortora con la consulenza di Paola Pacifico

Le persone che soffrono di patologie cardiovascolari possono trarre molti benefici dal Qi Gong, una pratica che non può sostituire la medicina tradizionale ma che si pone come un valido sostegno in ambito terapeutico.

Il Qi Gong in Medicina Cinese è un'arte volta al mantenimento dello stato di salute, che l'individuo pratica per prevenire la comparsa di stati patologici o, nel caso la malattia sia già manifesta, rallentarne e alleviarne gli effetti. Si tratta quindi una medicina che nasce come preventiva, impiegata nell’antichità per comprendere, attraverso la “lettura” di segnali specifici del corpo, su quali aspetti intervenire sull’individuo per contrastare la comparsa delle malattie a cui esso era predisposto, prima ancora che esse si manifestassero. Oggi la pratica viene impiegata per lo più come attività parallela e integrativa delle terapie tradizionali e riconosciute dalla medicina ufficiale, per offrire un supporto al paziente nel suo percorso terapeutico e fornirgli uno strumento in più che deriva dalla profonda conoscenza di sé, del proprio corpo e delle energie che lo percorrono e di come si muovono. Il Qi Gong è una forma di preghiera e di meditazione, un'arte non a caso definita "della coltivazione e della conoscenza di sè".

Il ruolo del Cuore in Medicina Classica Cinese
In Medicina Classica Cinese parlare di cuore significa parlare del centro dell'uomo. All'interno del cuore viene conservato lo Shen che rappresenta lo spirito dell'uomo, la sua coscienza, frutto dell'integrazione delle energie del Cielo e della Terra. Il Cuore in Medicina Classica Cinese viene considerato l'Imperatore che governa i vari distretti del corpo attraverso le sue varie funzioni.
I cinesi hanno un'idea di longevità per cui il cuore, per essere sano e libero da emozioni, deve essere secondo la terminologia orientale, "vuoto", ovvero in stato di quiete. Questa condizione non identifica un cuore che non prova sentimenti, al contrario: è indice di una persona che è capace di gestire le emozioni e di separare quello che nutre l'organismo da quello che lo deteriora. Il soggetto che impara a governare le emozioni, impedendo che diventino persistenti, è colui che può dire di avere un cuore "vuoto" ed equilibrato. Ogni eccesso crea patologia perché ogni disequilibrio per i cinesi, ha valenza negativa.
Un'altra proprietà del cuore è quella di essere direttamente in connessione con il divino. Il cuore all'interno dell'organismo, promulga le leggi, non direttamente, ma tramite i suoi ministri: gli organi.
Vista la stretta correlazione tra stati emotivi e cuore, nello studio dell'individuo e quindi nella comprensione della sua patologia, è importante concentrarsi sul ruolo delle emozioni che, sempre nella visione Classica Cinese, circolano nel sangue.

Pubblicità
Emozioni e Cuore
Le emozioni non sono patologiche ma assolutamente fisiologiche. Il punto su cui si concentra la Medicina Classica Cinese, è capire quanto la persona sia in grado di comunicare le sue emozioni all'esterno allo scopo di farle fluire. Un'emozione diventa patologica, quindi nociva, quando viene fissata.
Ad ogni organo è collegata un'emozione: al Cuore, nello specifico, è associata la gioia. Ogni organo, secondo la Legge dei Cinque Movimenti, ne nutre un altro: il fegato nutre il cuore, il cuore nutre la milza, questa nutre il polmone che a sua volta nutre i reni e i reni nutrono il fegato. Questo circolo è naturale, così come lo sono le emozioni che però non devono essere esasperate.
Il ruolo assegnato alle emozioni in Medicina Cinese è fondamentale, non solo per la salute del cuore ma per quella di tutto l'organismo. Riuscendo a gestire gli stati d'animo attraverso un cuore "vuoto" e calmo è possibile portare tutto il corpo a uno stato di salute ed equilibrio.
Tutta la Medicina Cinese si basa sul presupposto che l'equilibrio sia conditio sine qua non perché un organismo sia in salute. Quando svanisce l’equilibrio, subentra la malattia. L'equilibrio è una condizione che il corpo deve essere in grado di raggiungere e mantenere, di volta in volta, adattandosi ed essendo in grado di rimodularsi, in base alla specifica situazione in cui si trova.

Le malattie cardiache secondo la visione cinese
Sono diversi i fattori che influenzano la comparsa delle patologie cardiovascolari. Lo stress e lo stile di vita influiscono molto, così come gli eccessi alimentari e sessuali, ovvero tutti quei comportamenti che logorano il Jing, l'essenza vitale dell'uomo. Quest'ultima viene ricevuta in eredità da ogni individuo alla nascita ed è il frutto dell'unione del Jing materno e paterno, definita in Medicina Classica Cinese come Qi Ancestrale. Obiettivo della vita di ciascuna persona è preservare il più possibile questa forza vitale che, una volta intaccata, non si ricrea. Lo stile di vita di una persona, il modo in cui essa mangia e respira, contribuisce invece a creare un altro tipo di energia, detto Qi Nutritivo. Alimentando il Qi Nutritivo, è possibile supportare e preservare la propria energia vitale, il Jing. Il segreto della longevità per i cinesi è il saper mantenere in equilibrio Yin e Yang, preservando il proprio Qi Ancestrale.
Un ruolo molto importante nella comparsa delle patologie cardiache, è rivestito dalla relazione Cuore/Polmone: se il Cuore è l'imperatore del corpo, il Polmone è il suo primo ministro. Il respiro è collegato al cielo. È il Qi (l'energia) a muovere il sangue del Cuore ed è il Polmone che porta a tutti gli altri organi del corpo le informazioni che arrivano dal Cuore. Ecco come patologie a carico del Polmone si riversano in modo negativo sul Cuore, e viceversa.

Qi Gong e patologie cardiache
Rispetto alle patologie cardiovascolari, e parlando di Qi Gong, il Qi a cui fare riferimento è quello Nutritivo. La pratica si basa su alcuni concetti essenziali: la postura, il respiro e soprattutto l'intenzione. In questo tipo di patologie è l'ultimo aspetto, ovvero la consapevolezza, a ricoprire il ruolo più importante. L'individuo deve concentrarsi sul suo "Io" autentico e interrogarsi da dove provenga il suo nutrimento, sia da un punto di vista materiale che spirituale. Così facendo, l’individuo capirà se sta camminando nella direzione giusta, assecondando se stesso e le esigenze sane del proprio corpo o se sta “inquinando” quest'ultimo, attraverso una serie di comportamenti nocivi.

Il Qi Gong che viene impiegato nella regolazione degli stati patologici che riguardano la sfera cardiaca, e quindi il Cuore, interessa il nutrimento e quindi l'energia che in Medicina Classica Cinese viene definita Ying Qi. Questa circola nei meridiani principali ed è attraverso di essa che il cuore nutre tutto il resto dell'organismo. Il Qi Gong lavora quindi agendo sui liquidi presenti nell'organismo, e quindi anche sul sangue. Gli esercizi in questione sono molto semplici. In alcuni casi sono posizioni che devono essere mantenute in forma statica, in altri invece veri e propri movimenti. Questo genere di Qi Gong può essere praticato da tutti, non richiedendo una particolare prestanza fisica.

Gli esercizi che prevedono il mantenimento di una posizione vengono definiti esercizi del radicamento. Tenere le braccia in alto, sopra la testa, serve ad esempio a creare un contatto diretto con il cielo. In questo modo l'individuo impara ad accettare il destino che gli è stato assegnato. Con questa posizione si ottiene congiuntamente un rilassamento delle spalle, simbolicamente il luogo dove l'individuo porta il peso della vita. Gli esercizi che prevedono posizioni statiche sono quattro e devono essere praticati in sequenza. Oltre a quello già citato, in successione si assumono posizioni che tendono a guardare la strada che l'individuo ha davanti a sé, ad abbracciarsi e perdonarsi e lasciare andare ciò che non serve per la propria vita. Il risultato è il miglioramento della circolazione del sangue all'interno del corpo e la tonificazione del Jing, al fine di preservare l’energia vitale.

Pubblicità
Un ruolo fondamentale lo svolge la respirazione. Alcuni esercizi prevedono di forzare leggermente la fase dell'inspirazione o dell'espirazione, magari soffermandosi sulla pausa o addirittura trattenendo il respiro. In questo modo si costringe il cuore a pompare, portando il sangue a circolare meglio. Nell'ambito della schiera di esercizi che si basano su un lavoro sulla respirazione, ce ne sono alcuni che prevedono che il soggetto emetta dei suoni (secondo la Medicina Classica Cinese ne esiste uno terapeutico associato a ogni organo). Attraverso il suono, l'organo vibra e si tonifica. L'individuo può così agire sulle proprie emozioni, facendole uscire, evitando che si fissino. Questi esercizi sono particolarmente indicati per tutti coloro che hanno difficoltà ad esprimere verbalmente i propri stati d'animo.
Gli esercizi di radicamento nutrono lo Yin e in modo figurato aiutano ad "abbassare tutto quello che va in alto". L'ipertensione è un'energia che sale che, se viene sedata (portata in basso dunque), si contiene. Stesso discorso per il soggetto ansioso: la pratica del Qi Gong aiuta a ritrovare calma e serenità, agendo sui livelli di energia all'interno del corpo dell'individuo. Gli stati ansiosi provocano tachicardia, insonnia, e tutta una serie di disturbi che sono correlati al malessere cardiaco. Un soggetto ansioso non ha un cuore vuoto e un cuore irrequieto si ammala più facilmente.
All'interno della schiera di pratiche di Qi Gong che si possono praticare a supporto del cuore, vi sono anche una serie di esercizi più dinamici. Questi ultimi servono per nutrire Yin e Yang, intervenendo principalmente sui fluidi e su tutta la circolazione linfatica. Gli esercizi si basano su un meccanismo di "tensione/rilascio" e servono a far funzionare meglio il fluire dei liquidi nel corpo.

L'alimentazione in Medicina Classica Cinese
Un ruolo fondamentale riveste anche l'alimentazione. Adottare e mantenere un regime alimentare scorretto, annulla totalmente gli effetti benefici del Qi Gong, come del resto anche delle terapie farmacologiche che il paziente segue per contrastare la propria patologia.

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Curarsi con le erbe: prevenire i malanni d’autunno nei bambini

Echinacea, rosa canina, ribes nigrum, althea, eucalipto, sambuco, piantaggine: sono tutte piante dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, fluidificanti e soprattutto in grado di aumentare le difese immunitarie. Con la nostra esperta erborista Borjana Qualliaj vediamo alcune ricette per...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Alla ricerca dell'allegria perduta

Scritto il 17 ottobre 2017 da Alberto&Alberto

Da Proust a Mr. Magoo in una sola mossa. Perché ciascuno ha la sua "madeleine" che ci può riportare all'epoca della spensieratezza.

Pillole di benessere

Malattie sessualmente trasmissibili, casi in aumento

Scritto il 20 ottobre 2017 da Welly

I casi di sifilide sono aumentati del 400% dal 2000 ad oggi, quelli di gonorrea raddoppiati in pochi anni, l’HIV è sempre presente. Al 56° Congresso dell’Associazione Dermatologici Ospedalieri si ricorda come sulle malattie sessualmente trasmissibili persistano mancanza di consapevolezza e sottostima dei rischi.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2017 A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

A.E.C. Advertising and Electronic Commerce srl - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato

Società con unico socio, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di GUADAFIN s.r.l.