Menu Salute

LO STRESS NEI LUOGHI DI LAVORO 2/2

A cura di Renzo Zonca


Pubblicità
Azioni correttive e di miglioramento a cura dell’azienda

Lo stress legato all'attività lavorativa è prevenibile. Non solo: le azioni correttive e di miglioramento finalizzate a contenere tale problema sono, il più delle volte, molto efficaci, nonché a basso costo. Per quanto esistano numerose “linee guida” in materia, la specificità e soprattutto la soggettività del “problema stress” richiede soluzioni sempre personalizzate, e mai preconfezionate. In altri termini, ogni azienda è “unica”, e come tale richiede soluzioni “uniche”, per quanto riconducibili a linee d’indirizzo standardizzate.
In passato, la “gestione dello stress” in azienda si è concentrata sui singoli lavoratori, mentre in tempi recenti, in sintonia con l’evoluzione della normativa prevenzionale, essa punta soprattutto sull’organizzazione aziendale e sulla gestione complessiva del lavoro. In tale ottica, si possono elencare alcune tra le principali azioni correttive e di miglioramento che possono mettere in atto le aziende:
• lasciare ai lavoratori il tempo necessario per eseguire le loro mansioni;
• fornire ai lavoratori descrizioni chiare dell'attività da svolgere;
• gratificare i lavoratori che assicurano buone prestazioni;
• consentire ai lavoratori di presentare lamentele e proposte, prendendole seriamente in considerazione;
• permettere ai lavoratori di avere il controllo delle loro attività;
• ridurre al minimo i rischi fisici;
• consentire ai lavoratori di partecipare alle decisioni che hanno ripercussioni dirette su di loro;
• adattare i carichi di lavoro alle capacità e alle risorse di ciascun lavoratore;
• assegnare le mansioni in modo che il lavoro sia stimolante;
• definire con chiarezza i ruoli e le responsabilità di lavoro;
• offrire possibilità di interazione sociale;
• evitare ambiguità per quanto riguarda la sicurezza del posto di lavoro e le prospettive di sviluppo professionale;
• coinvolgere i lavoratori e i loro rappresentanti nelle scelte organizzative aziendali.

Cosa può fare il lavoratore
Naturalmente, anche i lavoratori possono – anzi “devono”, per quanto a loro possibile - contribuire a ridurre lo stress in azienda, mettendo in atto, a titolo esemplificativo, le seguenti azioni:
• chiedere di avere maggiore responsabilità nella pianificazione del proprio lavoro;
• chiedere di essere coinvolti nel processo decisionale relativo al proprio ambito di lavoro;
• parlare al superiore, al rappresentante dei lavoratori o a un collega comprensivo se si ritiene di aver subito molestie, e annotare in dettaglio le vessazioni subite;
• conferire con il proprio superiore se le responsabilità del proprio lavoro non sono ben chiare;
• richiedere un’adeguata formazione nel caso in cui si senta di averne bisogno;
• parlare con il proprio dirigente o con un rappresentante dei lavoratori nel caso in cui non ci si senta in grado di affrontare la situazione.

I casi estremi: molestie e violenze

Le molestie (identificabili anche con i termini di bullismo, mobbing, o violenza psicologica) consistono in un comportamento ripetuto e irragionevole rivolto contro un dipendente, o un gruppo di dipendenti, diretto a perseguitare, umiliare, intimidire o minacciare la persona molestata. Le molestie, che di solito sono opera di soggetti interni all'organizzazione aziendale, possono comportare aggressioni, sia verbali sia fisiche, così come atti più subdoli, come l'isolamento sociale. Oggetto di molestia possono essere la dignità della persona, la capacità professionale, la vita privata, le caratteristiche fisiche, la razza, il genere o l'orientamento sessuale.
Le molestie sul lavoro rappresentano un'importante fonte di stress per le vittime e per i loro colleghi, familiari e amici. In alcuni casi, le persone molestate non sono in grado di comportarsi normalmente sul lavoro e nella vita di tutti i giorni. Non di rado, le molestie possono portare alla comparsa di disturbi da stress di carattere post-traumatico, perdita dell'autostima, ansia, depressione, apatia, irritabilità, disturbi della memoria, disturbi del sonno, problemi digestivi e persino suicidio. Addirittura, i sintomi possono persistere per anni dopo gli avvenimenti che li hanno originati.
In questi casi, è fondamentale che l’azienda adotti tempestivamente delle misure volte a debellare il fenomeno, evitando che possa nuovamente crearsi. Tra le azioni possibili, si possono citare le seguenti:
• sollecitare l'impegno da parte dei lavoratori a promuovere un ambiente di lavoro privo di molestie;
• delineare i tipi di azione che non sono accettabili;
• esporre le conseguenze di atti di molestia e le sanzioni in cui si incorre;
• indicare dove e come le vittime possono trovare un aiuto;
• impegnarsi a impedire che i fatti segnalati producano fenomeni di "rappresaglia";
• spiegare la procedura da seguire per segnalare gli episodi di molestia;
• fornire dettagli sui servizi di counselling e di supporto;
• mantenere la riservatezza.

Pubblicità
La violenza fisica rappresenta uno dei pericoli occupazionali più gravi, e può provenire sia da colleghi, sia da persone esterne all’azienda (clienti, utenti e simili). Se è vero che i singoli atti di violenza possono essere imprevedibili, lo stesso non può dirsi delle situazioni in cui tali atti hanno maggiori probabilità di verificarsi: rapporti costanti con il pubblico, manipolazione di denaro, un'attività in condizioni d’isolamento, e altro ancora.
Le aziende devono intervenire prima che avvenga un'aggressione fisica, sempre sulla base della “valutazione dei rischi aziendale”. Tra le azioni possibili, si possono citare le seguenti:
• sistemi di illuminazione e di videosorveglianza adeguati;
• introduzione di modifiche nell'organizzazione del lavoro e nell'assegnazione delle mansioni, per evitare che i dipendenti lavorino in condizioni d’isolamento;
• erogazione di una formazione sulla gestione delle situazioni difficili con i clienti e sul riconoscimento dei segnali di avvertimento;
• predisposizione di procedure operative e di protocolli di comportamento da seguire nel caso di situazioni critiche;
• istituzione di un sostegno psicologico per le vittime.

Pagina precedente Sei qui
Inizio articolo Pagina 2/2
Lo stress nei luoghi di lavoro Azioni correttive

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato