Menu Salute
Sei in:   benessere.com / Salute / Disturbi / Ortopedici/muscoli / Atrosi - Prevenzione

ARTROSI


Prevenzione

Prima di affrontare a quali terapie possa sottoporsi chi è affetto da artrosi è necessario brevemente affrontare il capitolo della prevenzione dell'artrosi.
Essendo una malattia degenerativa articolare, la prevenzione deve volgere l'attenzione a ridurre ed eliminare i fattori di rischio e/o aggravamento onde ritardare od arrestare l'evoluzione della malattia.
Vi sono condizioni che da sole, o più frequentemente in associazione, possono nel tempo favorire l'insorgenza o l'aggravamento di un processo artrosico.
La prima è meccanica ovvero legata alla mobilizzazione incongrua articolare.
L'articolazione, come si è detto, è concepita come un ammortizzatore che consente lo scivolamento a basso attrito e sotto carico elevato mediante assorbimento elastico delle strutture che la compongono. Per mantenersi sana ed efficiente essa necessita di movimento che consenta il fisiologico metabolismo della cartilagine articolare. La sedentarietà o peggio l'immobilità articolare divengono quindi potenziali fattori di rischio artrosico.
Al contempo, un iper-uso od abuso articolare, sottoponendo un'articolazione ad eccessivo e ripetitivo carico di lavoro, conduce ad "un'usura" articolare; possiamo qui ricordare che vi sono attività lavorative (agricoltori, addetti a martelli pneumatici, autisti, impiegati alla scrivania, pianisti, violinisti, ballerine…) o sportive (giocatori di football, ciclisti, pugili…) che in virtù delle specifiche attività tendono a sviluppare artrosi delle articolazioni più impegnate nell'attività.
E' ragionevole pensare che il sovrappeso o, peggio, l'obesità danneggino la salute articolare per lo stress meccanico cui sottopongono le strutture; bisogna però ricordare che recenti studi, ancora oggetto di discussione, hanno messo in relazione l'alterato metabolismo degli zuccheri e dei grassi, negli obesi, con il danno prodotto a livello articolare.
Infatti, anche coloro che hanno disordini metabolici, iperuricemia o gotta per esempio, o disordini endocrini, come il diabete, sono statisticamente più esposti a sviluppare un'artrosi.
Da quanto brevemente scritto si può dire che la prevenzione dell'artrosi è affidata ad una serie di norme igieniche di vita ed al controllo della salute del proprio organismo.

Terapia

Oltre alla terapia farmacologica, basata per la maggior parte dei casi sulla categoria dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), ed alla terapia fisica (Ultrasuoni, Radarterapia, Marconiterapia, TENS) ricordiamo la Chinesiterapia e la Fangobalneoterapia.
Nel primo caso si distingue tra attiva e passiva. Lo scopo della chinesiterapia è quello di facilitare e conservare la mobilità articolare, ridurre gli effetti della ipotrofia muscolare legata allo scarso utilizzo articolare, combattere le posizioni viziate e favorire l'apprendimento di posture e movimenti corretti. Le tecniche mediante le quali la chinesiterapia esplica la sua funzione sono riassumibili nel seguente schema:

AttivaAttiva assistita
PassivaIsometrica
IsotonicaContro resistenza
Tecniche di facilitazioneIdrochinesiterapia
MassoterapiaTerapia occupazionale

Pubblicità
La prescrizione della chinesiterapia è un atto medico che segue una corretta diagnosi ed una conoscenza delle varie tecniche utilizzabili, della loro efficacia e delle relative controindicazioni. Sovente si assiste ad un autoprescrizione di chinesiterapia eseguendo pratiche di "ginnastica" a domicilio od in palestra nella convinzione di effettuare movimenti articolari corretti e benefici con esiti incerti ed anche controproducenti.

La fangobalneoterapia attraverso bagni, fanghi, grotte e vaporari esplica sulle articolazioni artrosiche un benefico effetto attraverso meccanismi solo in parte conosciuti. Essa infatti diminuisce lo stato di flogosi dell'articolazione artrosica, possiede effetti positivi sul metabolismo del tessuto cartilagineo inducendo una "riparazione" tissutale.
La fangobalneoterapia, presentando controindicazioni assolute e relative, necessita di prescrizione medica.

CONTROINDICAZIONI FANGOBALNEOTERAPICHE

ASSOLUTE

RELATIVE

  • Gravidanza
  • Febbre
  • Ipotensione marcata
  • Grave ipertensione
  • Segni di compromissione cardiovascolare
  • Lesioni tubercolari in fase attiva
  • Malattie renali acute e subacute
  • Flebiti e varici ulcerate
  • Grave osteoporosi diffusa
  • Arteriosclerosi celebrale
  • Gravi esaurimenti nervosi
  • Neoplasie
  • Manifestazioni emorragiche
  • Età avanzata
  • Lieve tendenza ipertensiva
  • Cardiopatie valvolari in equilibrio emodinamico
  • Ipercloridria e presenza di ulcera gastroduodenale
  • Presenza di varici
  • Anemia
  • Grave deperimento organico od obesità patologica

Chirurgia ortopedica Quando la patologia artrosica, proseguendo il proprio decorso, non risponda più a terapia farmacologica, fisica o chinesiterapica facendo scadere la qualità della vita sia per il dolore incessante che per la limitazione funzionale, diviene risolutiva la chirurgia ortopedica attraverso soluzioni operatorie di diverso impegno. Sicuramente efficaci, soprattutto nei difetti di allineamento articolare, sono le osteotomie (ovvero sezioni ossee al di fuori dell'articolazione atte a risitabilire il corretto asse articolare). Il procedimento, da eseguirsi precocemente quando la cartilagine articolare abbia ancora sostanziale salute, ha il vantaggio di non sacrificare l'integrità dell'articolazione e solleva dal dolore permettendo il mantenimento della funzionalità articolare.
Al contrario delle osteotomie, le artrodesi indicano interventi in cui i capi articolari artrosici vengono dal chirurgo "fusi", sì che da due o più ossa articolate si venga a creare un unico segmento osseo. La indicazione ad artrodesi è dettata dalla locazione dell'articolazione artrosica, dalle condizioni generali e dall'età del paziente.
La pulizia articolare o debridment indica l'asportazione chirurgica di frammenti articolari "levigando" le superfici onde ritardare interventi più radicali; negli ultimi tempi a tale metodica si associa il trapianto nelle aree artrosiche di tasselli di cartilagine prelevati da regioni articolari meno sollecitate. I risultati di tali soluzioni al momento sembrano soddisfacenti anche se uno studio a distanza nel tempo (follow-up) dei risultati non è ancora disponibile.
Accanto alle soluzioni chirurgiche brevemente illustrate, notevole sviluppo, negli ultimi decenni, ha conosciuto la chirurgia protesica con soddisfazione dei pazienti e dei chirurghi.
Il progresso tecnologico nella produzione di materiali protesici biocompatibili a basso attrito, associato al perfezionamento di tecniche chirurgiche e pratiche anestesiologiche, ha consentito a migliaia di pazienti, altrimenti costretti all'immobilità ed alla sofferenza, di sostituire articolazioni "divorate" dall'artrosi. Tra le protesi articolari più diffusamente impiantate ricordiamo quelle per anca, ginocchio e spalla.

Pagina precedente Sei qui Pagina successiva
Inizio articolo Pagina 3/3 Pagina 4/3
Artrosi: Descrizione generale Artrosi: Prevenzione e Terapia Artrosi: domande e risposte

Benessere TV

Benessere Tv ti porta nel mondo della salute, della dietetica, dell'alimentazione sana, della bellezza, della psicologia e del fitness. Grazie alle rubriche con gli esperti del settore e alle video interviste con professionisti di alto livello, sarete sempre informati sulle novità di benessere a 360°.
Ultimo video pubblicato

Le malattie oculari nell'anziano: riconoscere e curare glaucoma, retinopatia, degenerazione maculare

La cataratta è la malattia oculare più conosciuta nell'anziano, ma ci sono altre patologie che, se non riconosciute e curate in tempo, possono portare alla cecità. Glaucoma e retinopatia diabetica, per esempio, possono essere trattate a seguito di una tempestiva diagnosi fatta...

Ultimi post dal blog

Allegria e benessere

Chiedi cos'era il flipper

Scritto il 31 luglio 2018 da Alberto&Alberto

Slot machine e videogiochi hanno soppiantato nei locali pubblici i meno redditizi ma decisamente più divertenti (seppur più rumorosi) flipper. Che celebriamo qui.

Pillole di benessere

I bambini italiani tra i più obesi

Scritto il 28 luglio 2018 da Welly

Uno studio della Commissione Europea fa il punto sull’obesità infantile nel Vecchio Continente. E rivela come l’Italia sia tra i Paesi con la maggiore presenza, in percentuale, di bambini obesi o in sovrappeso.

Offerta del mese
Biochef Axis Cold!Il Meglio a Poco Prezzo!
Offerta del mese

 

BioChef Axis è il primo estrattore di succo orizzontale della marca australiana BioChef. La filosofia di questa casa produttrice consiste nell'offrire la più alta qualità al miglior prezzo.Robot da cucina: fa pasta (spaghetti e noodles), baguette, sorbetti, gelati, omogeneizzati, salse, latte vegetale, burro di frutta secca e molto altro!BioChef Axis Cold Press Juicer è un eccellente estrattore lento, masticatore orizzontale e robot da cucina.Tutte le parti mobili sono fatte in Tritan!

 

Vedi prodotto

Novità
Bio-mex Formato Maxii!!850g incluse 2 spugne speciali rettangolari
Novit del mese

 

Bio-mex .. Grazie ai suoi componenti naturali, biologici e degradabili e’ un aiuto indispensabile per la pulizia della casa e per la gastronomia, scioglie il calcare e il grasso dalle superfici.Ideale per la pulizia e la cura di: acciaio, alluminio, argento, oro, rame, ottone, smalto, stagno, vetro, plastica liscia, legno laccato, ceramica, piastrelle, wc, lavandini, vasche da bagno, lavelli, piani di cottura, pentole, scarpe da ginnastica!
Inoltre e’ anche economico perche' puo' essere un buon sostituto a molti detersivi!
Vedi prodotto

Prenota la tua vacanza benessere!

Cerca

http://www.benessere.com/aec/privacy.htm


copyright © 1999-2019 Vertical Booking S.r.l. - CONTATTI | PUBBLICITÀ | SHOPPING ON-LINE | COOKIE POLICY | PRIVACY

Vertical Booking S.r.l. - Piazza Pontida, 7, 24122 Bergamo (Italia)
CF/P.IVA 02657150161 | REA: BG-312569 | Capitale sociale 100000 € interamente versato